Translate

Time Machine

1974 (20) 1975 (19) 1989 (19) 1976 (17) 1982 (17) 1981 (16) 1972 (15) 1978 (15) 1986 (15) 1992 (15) 1994 (15) 1979 (14) 1955 (13) 1967 (13) 1971 (13) 1962 (12) 1973 (12) 1980 (12) 1984 (12) 2014 (12) 1968 (11) 1977 (11) 1983 (11) 1988 (11) 1985 (10) 2013 (10) 1966 (9) 1987 (9) 1993 (9) 1949 (8) 1990 (8) 1995 (8) 2015 (8) 1958 (7) 1965 (7) 1997 (7) 2016 (7) 1964 (6) 1991 (6) 1996 (6) 2000 (6) 1957 (5) 1961 (5) 1970 (5) 2003 (5) 1948 (4) 1954 (4) 1959 (4) 1963 (4) 1969 (4) 1998 (4) 1999 (3) 2001 (3) 2005 (3) 2012 (3) 1928 (2) 1950 (2) 1951 (2) 1953 (2) 1956 (2) 1960 (2) 2002 (2) 2004 (2) 2010 (2) 2011 (2) 1929 (1) 1936 (1) 1937 (1) 1938 (1) 1939 (1) 1942 (1) 1943 (1) 1946 (1) 1947 (1) 1952 (1) 2006 (1) 2017 (1)

mercoledì 28 gennaio 2009

Superboy ma non quello che pensate voi!



Rovistando nel reparto super occasioni della mia fumetteria di fiducia recupero sepolta questa roba.

Un simpaticissimo apocrifo: Superboy delle Edizioni Dardo.

Una collana di appena otto numeri uscita tra il 1966 e il 1967, con tavole più che gradevoli.

Il disegnatore francese Felix Molinari copia per l’occasione lo stile di Curt Swan, mano leggendaria dei comics DC e in particolare del Superman della Golden Age.

Le differenza con l’eroe ufficiale della DC sono tantissime, questo Superboy vola con i razzetti all’Adam Strange, non ha superpoteri ma un casco superaccessiorato.



I comprimari sono lo Zio Matt, inventore degli accessori di Superboy (che si chiama proprio così, chissà quali saranno le origini?) e una bella ragazza di nome Rochelle.

Combatte, come tutti i supereroi, contro supervillains e alieni e lo storie hanno un vago aroma spionistico.

Il formato è quello classico dei neri italiani. Trovatene qualche copia e prendetela perché le storie si lasciano leggere e sono nella media dell’epoca.

Una curiosità: Il simbolo dell’eroe, come potete notare qui sotto , è quasi identico al logo della Shaw Bros, la più conosciuta compagnia produttrice di film d’arti marziali.












altre notizie qui:

http://www.coolfrenchcomics.com/superboy.htm

2 commenti:

  1. Caro amico, il disegnatore di SuperBoy ,Molinari é FRANCESE e si ispirava all'americano George Wunder, forse confondi con il sudamericano Jorge Moliterni.
    Ciao
    Roy

    RispondiElimina
  2. Effettivamente avrei dovuto intuirlo visto che ho linkato "coolfrenchcomics" , su l'ispirazione artistica resto della mia opinione. Probabilmente il tratto Molinari di solito è affine a Wunder, ma nella specificità di Superboy per me l'ispirazione è Swan. Le interpretazioni personali sono sempre possibili e bene accette. Ti ringrazio invece per la verità assoluta del tuo commento ed effettuo immediatamente la correzione.
    Grazie per la visita, sono felice di discutere del mio Hobby preferito.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...