Translate

Time Machine

1974 (20) 1975 (19) 1989 (19) 1976 (17) 1981 (16) 1982 (16) 1972 (15) 1978 (15) 1986 (15) 1992 (15) 1994 (15) 1979 (14) 1955 (13) 1967 (13) 1971 (13) 1962 (12) 1973 (12) 1980 (12) 1984 (12) 2014 (12) 1968 (11) 1977 (11) 1983 (11) 1988 (11) 1985 (10) 2013 (10) 1966 (9) 1987 (9) 1993 (9) 1949 (8) 1990 (8) 1995 (8) 2015 (8) 1958 (7) 1965 (7) 1997 (7) 1964 (6) 1991 (6) 2000 (6) 2016 (6) 1957 (5) 1970 (5) 1996 (5) 2003 (5) 1948 (4) 1954 (4) 1959 (4) 1961 (4) 1963 (4) 1969 (4) 1998 (4) 1999 (3) 2001 (3) 2005 (3) 2012 (3) 1928 (2) 1950 (2) 1951 (2) 1953 (2) 1956 (2) 1960 (2) 2002 (2) 2010 (2) 2011 (2) 1929 (1) 1936 (1) 1937 (1) 1938 (1) 1939 (1) 1942 (1) 1943 (1) 1946 (1) 1947 (1) 1952 (1) 2004 (1) 2006 (1)

mercoledì 9 gennaio 2013

Per Popeye è arrivato il momento di menare anche la Marvel! Pugni allo spinacio contro il mascellone di roccia della Cosa-Il SuperSasso-da Braccio di Ferro n.206 del febbraio 1981-materiale reperito dall'illustre Federico Cenci *****

 

Vacanze finite. 
Gmail mi porge subito questa  meraviglia disegnata da Pierluigi Sangalli inviatami dal grande Federico Cenci. Chico ha finalmente riaperto il suo blog dove troverete post approfonditissimi (se dovessi scrivere in maniera dettagliata e analitica  come il Cenci avreste un mio post ogni cinque anni). La storia in questione è una...citazione, tipo quelle che fanno sempre alla Bonelli ;-) ,dei cartoni di The Thing (Fred and Barney Meet the Thing) prodotti da Hanna & Barbera nel 1979 e che da noi erano inseriti nel meraviglioso programma contenitore FANTASUPERMEGA (in cui passavano anche Godzilla e Birdman) con la sigla famosissima di Nico Fidenco e il coro di bambini di Renata Cortiglioni.  

 

"Pietra portentosa divento la cosa!" urlava il brufoloso Benjy Grimm , Timoteo invece replica con un "Pietra di Satanasso divento subito di sasso!" e finge di essere un super eroe rubando le migliori imprese al buon figlio di Trinchetto.

 



All'inizio Popeye sembra anche contento di avere un aiuto, ma dopo un pò gli rode di aver perso la leadership carismatica di Spinacia , specialmente quando si rende conto che Olivia sta per diventare leghista perchè gli piacciono quelli che lo hanno duro come la roccia. 




 

Braccio, visto che non se lo fila più nessuno,  si mette un costume da Cosa anche lui per seguire la moda e incontra Timoteo versione scarto dei Fantastici Quattro che nel tempo libero svaligia banche e gioiellerie.






Nulla possono i pugni dolomotici di Supersasso contro gli sganassoni agli spinaci e tutto finisce bene per il nostro eroe che sequestra la pietra magica di Bacheca e decide di utilizzarle per dei giochetti  con Olivia che a quanto pare continua a preferire attributi granitici...possibile che  le verdurine magiche del marinaio guercio  non induriscano tutti i muscoli?


9 commenti:

  1. Ottimo contributo!

    In particolare, spassosissimi gli spinaci che smettono di uscire dalla scatola, e si fermano come se fossero un unico blocco, all'arrivo di Super Sasso!

    RispondiElimina
  2. Ne hai tirato fuori una bellissima rece, Salvatore, grazie. E grazie anche per il link al mio blog (e comunque Retronika, blog divertente, acuto, appassionato e colto, non ha nulla da invidiare al mio!)

    Federico

    RispondiElimina
  3. Eheheh ... bellissima storia, complimentissimi.
    Per quanto riguarda il dubbio finale ... sarà che "quello" non è un muscolo? ;-)

    RispondiElimina
  4. Bellissima storia! Bianconi - Marvel 1-0 !

    RispondiElimina
  5. Questo ce l'ho tratto da "Gran Braccio di Ferro" inizio 1996, ma tutto in bianco e nero! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Probabilmente in quel Gran Braccio di Ferro è inserito un albo differente dal n° 206, dove appunto la storia dev'essere apparsa tutta in bianco e nero.
      Se nell'angolino in basso a sinistra leggi un numero identico in tutte le pagine, quello è il numero dell'albo di un Braccio di Ferro (serie principale), sennò si tratta di qualche Super Braccio...

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...