Translate

Time Machine

1974 (20) 1975 (19) 1989 (19) 1976 (17) 1981 (16) 1982 (16) 1972 (15) 1978 (15) 1986 (15) 1992 (15) 1994 (15) 1979 (14) 1955 (13) 1967 (13) 1971 (13) 1962 (12) 1973 (12) 1980 (12) 1984 (12) 2014 (12) 1968 (11) 1977 (11) 1983 (11) 1988 (11) 1985 (10) 2013 (10) 1966 (9) 1987 (9) 1993 (9) 1949 (8) 1990 (8) 1995 (8) 2015 (8) 1958 (7) 1965 (7) 1997 (7) 2016 (7) 1964 (6) 1991 (6) 2000 (6) 1957 (5) 1961 (5) 1970 (5) 1996 (5) 2003 (5) 1948 (4) 1954 (4) 1959 (4) 1963 (4) 1969 (4) 1998 (4) 1999 (3) 2001 (3) 2005 (3) 2012 (3) 1928 (2) 1950 (2) 1951 (2) 1953 (2) 1956 (2) 1960 (2) 2002 (2) 2010 (2) 2011 (2) 1929 (1) 1936 (1) 1937 (1) 1938 (1) 1939 (1) 1942 (1) 1943 (1) 1946 (1) 1947 (1) 1952 (1) 2004 (1) 2006 (1) 2017 (1)

martedì 2 aprile 2013

Nave Fantasma-Ghost Ship -Regia:S. Beck- Nazione:USA - Anno: 2002- V.M. 14 anni- DVD Warner Video**1/2



Mannaggia come passa il tempo, praticamente tra l’acquisto e la visione di questo dvd ho fatto passare ben undici  anni.
I recuperatori marini che stanno a bordo del rimorchiatore Artic Warrior sono la tipica crew cazzuta che pare uscita dall’astronave Nostromo. Gabriel Byrne è  il lupo di mare ,  Julianna Margulies  è la Ripley della situazione.

Kazzut Crew


La trama riguarda  il recupero del transatlantico italiano Antonia Graza, scomparso misteriosamente quarant'anni prima.
Ghost Ship è  un film razzista, per  gli yankees  gli italiani sono semi-analfabeti che non conoscono nemmeno la loro stessa  lingua.

Silent Hill Ship

Mentre  Benigni interpreta  Dante nessuno si accorge che i cartelli a bordo della nave non sono scritti in italiano corretto, (Stanza di Capitano è quello che mi è rimasto più impresso).
Tra il cast abbiamo una nudissima Francesca Rettondini in versione Jessica Rabbit, che quando canta viene doppiata da Monica Mancini (la figlia di Harry).
Ritengo  bellissima ed azzeccata l’idea di utilizzare “Senza Fine” di Gino Paoli come colonna sonora dell’incipit.


La  Dark Castle di  Robert Zemeckis, Joel Silver e Gilbert Adler ci propone questo Titanic Vs. I  Tredici spettri con grande cura, un film a cavallo tra gli effetti classici meccanici ed il futuro imminente dell’all digital.
L’Antonia Graza è un capolavoro scenico, il modellino in scala 1/10  è curatissimo sia nella versione new che in quella rusty. 

Rusty Antonia Graza

Gli interni sono un misto di Fellini e Kubrick. Ottima l’interpretazione di Emily Browing , bimba fantasma che anticiperà l’ondata di spettrini cinesi che avverrà da li a poco. Se analizziamo lo script , la storia del procuratore di anime può anche essere interessante, lo sviluppo è purtroppo  "blockbuster"  nonostante le scene splatter abbondino.

Emily Browing

Ogni tanto sembra una storia di  Capitan Posapiano, nessuno è sconvolto dalla presenza dei fantasmi , il neromuorosubito, elemento  tipico di questi genere di film,   vuole trombarsi il  fantasma della Rettondini, la wonder woman recuperatrice parla con la babyghost come se fosse la cosa più normale del mondo e Mr. Byrne accetta alcolici da ectoplasmi sconosciuti. 

Neromuorosubito ghostfucker

Alcune scene sono ben girate e d'effetto, ad esempio la primissima mattanza dove equipaggio ed ospiti vengono recisi da un cavo metallico oppure la scena del pranzo a base di vermi veri consumata da  due membri dell’Artic Warrior.


Beffato dalla mona



Il dvd è un piccolo gioiello con una cover simil-olografica  3d che fa il suo porco effetto rendendolo oggetto da collezione, ottimo il comparto audio-video  ed esaustivi ed abbondanti i contenuti aggiuntivi speciali.

Il film, nonostante tutto, scorre veloce e si lascia vedere.

5 commenti:

  1. Gabriel Byrne l'ho sempre trovato un attore piuttosto soporifero...

    Film a me sconosciuto, ma non per Byrne, bensì perché non seguo il genere...

    RispondiElimina
  2. Ne parlarono un paio di anni fa anche in Doppiaggi Italioti, blog (amatoriale, ma solo ufficialmente) sul doppiaggio italiano e le varie amenità che ne conseguono, in un post "speciale" dedicato ad un'esperienza "al contrario" (della serie: anche gli americani non sono esenti da svarioni)

    http://doppiaggiitalioti.wordpress.com/2011/02/09/fantasma-di-nave/

    A titolo personale, il film non sarebbe nemmeno un brutto horror, ma è letteralmente inve(n)dibile in Italia per la quantità industriale di svarioni contenuti. Il "Cabina di Capitano" è quello che rimane più impresso perché più "visivo", ma non il peggiore, con altre chicche (tipo il "pigro") che potete leggere nel link di cui sopra. Senza contare l'effetto straniante per gli italiani di sentire un personaggio (la Rettondini) parlare in italiano "fluido" e cantare con smaccato accento USA.

    Se avete il dvd consiglio gli extra, specie quello del giochino della bambina che "spiega" alcuni punti (antefatti) lasciati un po' sospesi nel film.



    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'articolo che hai postato è molto interessante. Il gioco extra sul dvd l'avevo provato è un bel modo per approfondire la trama. Come scrivevo sopra un dvd curatissimo per un film a mio parere mediocre.

      Elimina
  3. Mi son sempre chiesto di che fama goda all'estero, dando per scontato che in Italia non puoi rimanere serio e/o assistere passivamente allo scempio della lingua italiana.

    Comunque nel dvd c'è una sorta di "contrappasso":ad un certo punto, nelle interviste degli extra, in lingua originale, un tecnico (vado a memoria) è descritto come "capace di creare atmosfere" ma nei sottotitoli traducono alla lettera e diventa "una persona atmosferica" !! :-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...