Translate

Time Machine

1974 (20) 1975 (19) 1989 (19) 1976 (17) 1981 (16) 1982 (16) 1972 (15) 1978 (15) 1986 (15) 1992 (15) 1994 (15) 1979 (14) 1955 (13) 1967 (13) 1971 (13) 1962 (12) 1973 (12) 1980 (12) 1984 (12) 2014 (12) 1968 (11) 1977 (11) 1983 (11) 1988 (11) 1985 (10) 2013 (10) 1966 (9) 1987 (9) 1993 (9) 1949 (8) 1990 (8) 1995 (8) 2015 (8) 1958 (7) 1965 (7) 1997 (7) 1964 (6) 1991 (6) 2000 (6) 2016 (6) 1957 (5) 1970 (5) 1996 (5) 2003 (5) 1948 (4) 1954 (4) 1959 (4) 1961 (4) 1963 (4) 1969 (4) 1998 (4) 1999 (3) 2001 (3) 2005 (3) 2012 (3) 1928 (2) 1950 (2) 1951 (2) 1953 (2) 1956 (2) 1960 (2) 2002 (2) 2010 (2) 2011 (2) 1929 (1) 1936 (1) 1937 (1) 1938 (1) 1939 (1) 1942 (1) 1943 (1) 1946 (1) 1947 (1) 1952 (1) 2004 (1) 2006 (1)

mercoledì 12 giugno 2013

Se lo sai rispondi: Il mistero del disegnatore di Mammi: Storia completa "Mammi e la potente scavatrice (1955)













A beneficio (spero) della storia del fumetto umoristico italiano posto l'intera storia di Mammi di cui accennavo nel post precedente.
Le tavole sono di chiarissima ispirazione MGM (nello specifico Harvey Eisenberg) ma il risultato è talmente piacevole che la curiosità è montata.
La mia speranza è che qualcuno riconosca il disegnatore di questa storia per tesserne le lodi che merita.
Al momento gli indiziati sono:
Io e Luca Boschi crediamo siano tavole di Nicola Del Pricipe.
Fabrizio Mazzotta aveva individuato Luciano Gatto come potenziale artista (cosa possibilissima perchè ci sono alcune cose che lo ricordavano, il volto del sole, le goccioline di sudore ecc...) ma ho chiesto al diretto interessato su Facebook e il maestro mi ha comunicato che non è opera sua.
Un altra ipotesi di Mazzotta è Romano Scarpa....
Come avrebbero scritto  sul Topolino della Mondadori: "Se lo sai rispondi"

7 commenti:

  1. Si, si, è Nicola Del Principe! Ora che ho visto tutte le pagine propendo per lui ( vedi le posture dei personaggi di pagina 6 o pagina 10...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo sempre di più a pensarlo per quel che leggo, nonostante il lavoro di clonazione Barneyana e quei conigli figli del Gatto Tom della mgm s'intravedeva già la pregiatissima stoffa dell'artista.

      Elimina
  2. E' "possibilissimo" che si tratti di Del Principe, ma occorre tenere presente che su Gimbo vennero pubblicate anche fumetti statunitensi (Hultgren e Bradbury, fra gli altri autori).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho casualmente (nel senso che li ho ritirati alla posta stamattina ) tra gli albi sotto mano un Gimbo del 1958, dove c'è il materiale americano riconoscibilissimo perchè di stile evidentemente diverso da quello dei nostri amati autori italiani...quella storia per me resta una ruspante rivisitazione nostrana. Aumaldo sono felice di poter condividere con te i miei reperti e spero sempre in qualche tua recensione su Retronika. Penso che tu possa proporre per materiale a disposizione e preparazione delle bellissime cose. Sarei lusingato nell'ospitarti. La nostra è una missione e posso garantirti che è molto gradita dagli autori, ho della bella corrispondenza con Luciano Gatto (per il quale sto recuperando qualche storia per il suo sito ufficiale), Sandro Dossi (che ho avuto l'onore di conoscere), Alberico Motta , Giuliano Piccininno, qualche chiacchera con il mitico Luca Boschi, ho avuto l'onore di discutere con il compianto Carlo Peroni, Pierluigi Sangalli, adoro Internet che mi ha dato la possibilità di aprire quella nicchia su un passato di cui nessuno (forse) aveva tentato un approfondimento così costante. Baci ed abbracci.

      Elimina
  3. Era una possibilità a cui avevo pensato, ma se noti bene nella guida del Bono indicano che questi autori probabilmente vennero pubblicati negli ultimi numeri...questo è uno dei primissimi Gimbo.
    Aumaldo mi sono arrivate della chicche che voglio recensire che sono sicuro sono di tuo interesse: "Il Picchio" di Bramante dell'edizioni saradel, Lulù, Vispa Teresa, altri Gimbo, Salterello del grandissimo Aloisi e Trottolino degli anni 50. Slurp!

    RispondiElimina
  4. Cari tutti, nel giro di poche ore, leggendo il mio blog scoprirete (con me) chi si cela dietro il disegno di Mammi.
    Sarà una vera sorpresa scoprire la carriera di questo artista che è sempre vissuto a Milano (in Internet si trovano ancora indirizzo e numero di cellulare), ma il suo sito personale è inattivo, ed è scomparso nel 2010.
    A tra poco!


    Luca Boschi

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...