Translate

Time Machine

1974 (20) 1975 (19) 1989 (19) 1976 (17) 1981 (16) 1982 (16) 1972 (15) 1978 (15) 1986 (15) 1992 (15) 1994 (15) 1979 (14) 1955 (13) 1967 (13) 1971 (13) 1962 (12) 1973 (12) 1980 (12) 1984 (12) 2014 (12) 1968 (11) 1977 (11) 1983 (11) 1988 (11) 1985 (10) 2013 (10) 1966 (9) 1987 (9) 1993 (9) 1949 (8) 1990 (8) 1995 (8) 2015 (8) 1958 (7) 1965 (7) 1997 (7) 1964 (6) 1991 (6) 2000 (6) 2016 (6) 1957 (5) 1970 (5) 1996 (5) 2003 (5) 1948 (4) 1954 (4) 1959 (4) 1961 (4) 1963 (4) 1969 (4) 1998 (4) 1999 (3) 2001 (3) 2005 (3) 2012 (3) 1928 (2) 1950 (2) 1951 (2) 1953 (2) 1956 (2) 1960 (2) 2002 (2) 2010 (2) 2011 (2) 1929 (1) 1936 (1) 1937 (1) 1938 (1) 1939 (1) 1942 (1) 1943 (1) 1946 (1) 1947 (1) 1952 (1) 2004 (1) 2006 (1)

martedì 8 ottobre 2013

Kid n. 8–Edizioni Alhambra-Aprile 1971-reperto reperito da Filippo Tattini



Cover del grande Alberico Motta

Il buon Filippo mi ha spedito via mail alcune scansioni di questa chicca cartacea.
Non fatevi ingannare dall’altisonante nome "Edizioni Alhambra", questo recensito è  un puro fumetto razza Bianconi.

Kid era una testata che stampava in parte materiale spagnolo e che andò avanti almeno sino al 1974 cambiando il nome in LAZO KID.
Le copertine erano tutte di Alberico Motta.
Purtroppo non conosco l’autore  delle avventure del titolare di testata.



Il primo comprimario dell'albo era  Devy Crock, personaggio creato da Umberto Manfrin negli anni sessanta e poi ripreso da Pierluigi Sangalli negli anni settanta.


La storia nell’albo s’intitola “Falsari a Pip City” e come mi ha indicato Sandro Dossi è stata disegnata dal Sangalli con le chine del Dossi medesimo.
Non poteva mancare all’appello il Jolly Mario Sbattella di cui proponiamo una piccola storia completa di Jonny Espress.


Su Ebay i giornaletti Kid-Lazo Kid si vendono a prezzi che vanno tra i 3-4 €.

4 commenti:

  1. ma l'Alhambra non era la stessa che pubblicava Sadik?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si , Sadik era il nero Bianconi. Alhambra e una costola Bianconi

      Elimina
  2. Kid proprio non l'avevo mai visto.
    Ho solo un paio di Lazo Kid comprati più per curiosità che per interesse, dato che per me non hanno il fascino degli altri umorstici Bianconi.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...