Translate

Time Machine

1974 (20) 1975 (19) 1989 (19) 1976 (17) 1981 (16) 1982 (16) 1972 (15) 1978 (15) 1986 (15) 1992 (15) 1994 (15) 1979 (14) 1955 (13) 1967 (13) 1971 (13) 1962 (12) 1973 (12) 1980 (12) 1984 (12) 2014 (12) 1968 (11) 1977 (11) 1983 (11) 1988 (11) 1985 (10) 2013 (10) 1966 (9) 1987 (9) 1993 (9) 1949 (8) 1990 (8) 1995 (8) 2015 (8) 1958 (7) 1965 (7) 1997 (7) 2016 (7) 1964 (6) 1991 (6) 2000 (6) 1957 (5) 1961 (5) 1970 (5) 1996 (5) 2003 (5) 1948 (4) 1954 (4) 1959 (4) 1963 (4) 1969 (4) 1998 (4) 1999 (3) 2001 (3) 2005 (3) 2012 (3) 1928 (2) 1950 (2) 1951 (2) 1953 (2) 1956 (2) 1960 (2) 2002 (2) 2010 (2) 2011 (2) 1929 (1) 1936 (1) 1937 (1) 1938 (1) 1939 (1) 1942 (1) 1943 (1) 1946 (1) 1947 (1) 1952 (1) 2004 (1) 2006 (1) 2017 (1)

giovedì 7 novembre 2013

Felony 11-79 (Runabout)-Playstation-23 maggio 1997- ASCII Entertainment Software****



Prima dell’avvento di Gta questo era uno dei pochi giochi ad offrire un fittizio free roaming.
Runabout non ha mai ricevuto molta considerazione da riviste e siti di settore ma posso garantirvi (visto al “prezzo” con cui è possibile giocare adesso ai giochi emulati) che è spassosimo  da portare a termine.
Arcade puro, senza fronzoli, corri, ruba, spatascia e ammazzati prima dello scadere del tempo.


Dal Tramonto all'alba

Una specie di versione esagerata di  Sega Crazy Taxi  con auto quasi indistruttibili e la possibilità di correre all’interno di centri commerciali, edifici, perseguitare bonazze e manzi californiani che prendono il sole sulla spiaggia e sbrindellare auto della polizia.

Pigliaaaluuuuu!

Un Burnout senza nessuna pretesa di realismo e con un fantastiliardo di veicoli da sbloccare.
C’è anche un abbozzo di trama nell’introduzione, la storia di Thomas Samuel, cercatore di tesori del XVI secolo che scopre una tomba contenente uno scrigno inespugnabile senza le tre reliquie: statua di giada, ala d’oro e personale d’argento (???? Così ha tradotto Google, chissà che kazz’è?).  
Albert Brookmond offre il lavoro di recupero ad un bastardo senza rispetto della legge (che ovviamente impersoneremo noi) che farà delle spaccate nei musei per rubare le “chiavi” e dovrà fuggire entro un tempo limite dalla città per consegnare i frutti del furto al malvagio collezionista.

Noi saremo stu tipo affidabile come Rocco Siffredi in un dormitorio femminile

Scopo del gioco è causare più danni possibili (wow!) prima dello scadere del timer e trovare la via di fuga dal livello.
E’ importante tenere sotto controllo il carburante, che ovviamente è consumato in maniera diversa dai vari veicoli a disposizione.
Tra una scorciatoia e l’altra, inseguiti dalle zenigatiane forze dell’ordine, bisogna anche trovare il tempo di fare benzina.
Il progetto e la produzione è di Kan Naito, uno dei fondatori della Climax Entertainment, creatore anche della saga di Landstalker.


La colonna sonora, composta prettamente da rock psichedelico è del famoso  gruppo giapponese  The Surf Coasters e se i dischi devono essere giudicati dalla copertina sti tipi sfornano solo capolavori.

Bravi Surf Coasters!

Grandi Surf Coasters!

Mitici Surf Coasters!

Avremo la possibilità di guidare autobus, auto da formula uno, vespe, portamonnezza e carriarmati.

Al baretto con la monoposto

La longevità del game non è alta e  la grafica  parecchio LEGOSA  ma come ogni buon Arcade offre una grande rigiocabilità.
A me diverte ancora molto e lo consiglio caldamente.

Cover Jappa

2 commenti:

  1. "Silver staff": asta d'argento (o bastone, scettro, etc.). Google ovviamente ha tradotto "staff" come "personale". Eh, i traduttori automatici, grandi comici dei nostri tempi.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...