Translate

Time Machine

1974 (20) 1975 (19) 1989 (18) 1976 (17) 1981 (16) 1982 (16) 1972 (15) 1978 (15) 1986 (15) 1992 (15) 1994 (15) 1979 (14) 1955 (13) 1967 (13) 1971 (13) 1962 (12) 1973 (12) 1980 (12) 1984 (12) 2014 (12) 1977 (11) 1983 (11) 1968 (10) 1985 (10) 1988 (10) 2013 (10) 1966 (9) 1987 (9) 1993 (9) 1949 (8) 1990 (8) 1995 (8) 2015 (8) 1958 (7) 1997 (7) 1964 (6) 1965 (6) 1991 (6) 2000 (6) 2016 (6) 1970 (5) 2003 (5) 1948 (4) 1957 (4) 1959 (4) 1961 (4) 1963 (4) 1969 (4) 1996 (4) 1998 (4) 1954 (3) 1999 (3) 2001 (3) 2005 (3) 2012 (3) 1928 (2) 1950 (2) 1951 (2) 1953 (2) 1956 (2) 1960 (2) 2002 (2) 2010 (2) 2011 (2) 1929 (1) 1936 (1) 1937 (1) 1938 (1) 1939 (1) 1942 (1) 1943 (1) 1946 (1) 1947 (1) 1952 (1) 2004 (1) 2006 (1)

martedì 18 febbraio 2014

Recensione. Felix the Cat per Nes (Hudson) 1992****


Felix the Cat, prodotto da Hudson e programmato da  Shimada Kikaku, uscì per NES e poi fu convertito anche per Game Boy. Il gioco è ispirato alla serie televisiva del 1953, che da noi arrivò molto più tardi (mi pare negli anni ottanta), è bilanciato perfettamente, mai frustrante pieno di power up e con una grafica per i tempi che rivaleggiava con quella di Super Mario 3 sulla stessa console ad otto bit.


La trama:  il malvagio professore (che non mi pare abbia mai avuto un nome) per entrare in possesso della valigia magica di Felix rapisce la bella gattina Kitty. Felix non cede al ricatto e s'imbarca nell'avventura della sua vita per salvare l'amata usando tutti i miracoli di cui è capace la borsa fatata di cui dispone.

 .
felix_nes

Un ludopezzo molto curato, il design riprende perfettamente spirito e characters del cartoon nei limiti del nintendino spremuto sino all'osso.

Non si può saltare sulla testa dei nemici ma bisogna utilizzare i trucchi della valigia magica che permette al gatto nero di trasformarsi in un maghetto che spara raggi fatati, tirare pugni a molla, planare con un ombrellino, guidare un'automoto che stordisce i malvagi con un clacson assordante, un carrarmato, una canoa, un delfino, una tartaruga, un sottomarino, una mongolfiera, un aereo ecc...in ben 9 livelli divisi in 3 stages ciascuno. Ottimo anche l'accompagnamento sonoro.



Gioco che vi consiglio di giocare di cuore e che ho finito con piacere più di una volta.


4 commenti:

  1. Ma si potrebbe fare un gioco di Geppo... ? Che diavolo potrebbe combinare?

    RispondiElimina
  2. La Hudson faceva bei giochetti per le console
    Peccato che non esiste più

    RispondiElimina
  3. @P.Alexis

    Geppo Io vedrei perfetto per una rielaborazione samaritana dei due Neighbours from Hell, dove invece di fare trappoloni nell'appartamento del vicino rozzo, devi girare per l'inferno e disinnescare i dispetti di Satana nella giusta sequenza stealth :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellssimo Neighbours from Hell, io avevo giocato alla versione per Pc.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...