Translate

Time Machine

1974 (20) 1975 (19) 1989 (19) 1976 (17) 1981 (16) 1982 (16) 1972 (15) 1978 (15) 1986 (15) 1992 (15) 1994 (15) 1979 (14) 1955 (13) 1967 (13) 1971 (13) 1962 (12) 1973 (12) 1980 (12) 1984 (12) 2014 (12) 1968 (11) 1977 (11) 1983 (11) 1988 (11) 1985 (10) 2013 (10) 1966 (9) 1987 (9) 1993 (9) 1949 (8) 1990 (8) 1995 (8) 2015 (8) 1958 (7) 1965 (7) 1997 (7) 2016 (7) 1964 (6) 1991 (6) 2000 (6) 1957 (5) 1961 (5) 1970 (5) 1996 (5) 2003 (5) 1948 (4) 1954 (4) 1959 (4) 1963 (4) 1969 (4) 1998 (4) 1999 (3) 2001 (3) 2005 (3) 2012 (3) 1928 (2) 1950 (2) 1951 (2) 1953 (2) 1956 (2) 1960 (2) 2002 (2) 2010 (2) 2011 (2) 1929 (1) 1936 (1) 1937 (1) 1938 (1) 1939 (1) 1942 (1) 1943 (1) 1946 (1) 1947 (1) 1952 (1) 2004 (1) 2006 (1) 2017 (1)

lunedì 14 aprile 2014

AUMALDO: Renato Bianconi - Cronologia (a.1952/2002), Il Ponte, Bianconi, Alhambra, Eurorama, Metro: Mezzo secolo di attività



Per il rispetto che porto per il sommo Alfredo D'Asdia, collezionista onnivoro, maniacale, colui che ha quello che noi umani possiamo soltanto immaginare e che spero d'incontrare al più presto in uno dei miei rinsiculamenti festivi, ritengo quella che posto se non la definitiva cronologia Bianconi (con tutte le sue derivazioni) quella sicuramente più completa. Un applauso ed un inchino per quelli a cui poco importa della visibilità ma che spendono la loro vita per una passione.

Il Link è questo qui sotto, chi , volendo volesse integrare è ben accetto:

http://vintagecomics.forumcommunity.net/?t=56192503

37 commenti:

  1. Caspita che lavoraccio, e come mi sento piccolo al confronto!

    Non essendo iscritto a Forumcommunity, segnalo qui un paio di cose che forse interessano.
    Della serie principale di Braccio di Ferro esistono due numeri Speciali non conteggiati nelle numerazioni progressive: il n° natalizio del 1970 non dovrebbe essere numerato come n° 26 ma come "Braccio di Ferro Natale" (fonte: inserzione Ebay recuperabile con una semplice ricerca; il venditore conferma l'assenza di numero); quindi o sono 26+1 albi o il n° 26 va indicato come speciale.
    Nell'annata 1974, tra il n° 14 e il n° 15 esiste poi un albo Speciale senza numerazione (fonte: la mia collezione).
    Di Poldo esistono due serie, una associata alla Collana RAF (metà anni Ottanta), l'altra alla Collana U.S. Navy (primi anni Novanta), ma ne ignoro il numero di albi (almeno 9 il Poldo della RAF).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gas, grazie per l'intervento.
      I due albi speciali che mi segnali fanno parte del blocco che indico come "Speciale Braccio di Ferro (6 suppl. non numerati, a.1970/89)". Mi riservo, più avanti, di specificare le date esatte di questi 6 numeri.
      Per ciò che concerne Poldo, gli albi degli anni '80 fanno parte della numerazione della Collana R.A.F. (1/61, collana contenitore che presenta vari personaggi), mentre quelli degli anni '90 costituiscono una collana a sè (indicata in gerenza, come tu hai rilevato, come "U.S. Navy").

      Elimina
    2. Ma ce li hai tutti?! Se ti chiedo una storia mi sai dire dove è stata pubblicata?

      Elimina
    3. @ amaudo: dovresti verificare se nell'annata 1970 ci sono 25 o 26 albi numerati, escluso lo speciale: a me risultano 25.
      Vorrei sapere a chi è dedicato il n° 1 della Collana R.A.F, e se la testata "Braccio di Ferro Festival" è tutta inclusa nella Collana R.A.F.

      Forse potrai togliere a tutti noi un dubbio: quando appaiono per la prima volta i Mings nel Braccio di Ferro italiano? Il n° più vecchio che ho io è il n° 6 del 1965, storia "L'invasione dei Mings" ristampata sul n° 1 di Braccio di Ferro Gigante.
      Grazie.

      Elimina
    4. Per Alexis.
      Ho moltissimo materiale, anche se in condizioni di grave caos. Questa mia lista nasce, peraltro, dalla sintesi di vari appunti (fra cartaceo, Word ed Excel), da me raccolti in tempi differenti. Spero di perfezionare l'elenco con la collaborazione di tutti.

      Elimina
    5. Per gas75,
      I Braccio di Ferro del 1970 dovrebbero essere 25 + lo Speciale.

      Elimina
    6. Per gas75.
      Il n°1 della Collana RAF è dedicato a Soldino.
      Come Festival Braccio di Ferro escono anche dei numeri della collana contenitore Festival (a.1991).
      Per il momento non sono in grado di aiutarti relativamente ai Mings. Se trovo qualcosa, ti faccio sapere.

      Elimina
  2. mi inchino a cotanto sapere:.....cmq x l'esattezza delle serie di GRAN GEPPO i numeri usciti sono 62...ancora ossequi:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prendo nota, grazie. Appena raccolgo un buon quantitativo di segnalazioni, aggiorno tutta la lista.

      Elimina
  3. Complimenti Alfredo,ormai non ho più parole per esternare la stima che ho nei tuoi confronti,un altro dei tuoi preziosi lavori, da applausi a scena aperta.

    Diego

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Diego! In settimana ti invierò un messaggio per chiederti un paio di info su altri argomenti

      Elimina
    2. Diego, come ho detto Aumaldo considera Retronika anche tuo, se pensi che alcune cose possano trovare maggiore visibilità, più che altro per certi argomenti (come questo Bianconi) che pare attirare commenti più su Retronika che sul vintage, mandami pure tutto quello che vuoi. A gran voce da queste parti, pare che ci sia gente che voglia conoscere meglio i neri o gli erotici , io conosco i primi ma non sono un esperto e non ho praticamente nulla dei secondi. Forse il fatto è che da quanto ho eliminato i captcha è più facile commentare e la gente si rompe di meno perchè non deve fare logins e decriptazione di impossibili caratteri alfanumerici.
      :-)

      Elimina
  4. Innanzitutto mi corre l'obbligo fare i complimenti ad aumaldo che ha fatto un lavorone catalogando cronologicamente tutte le uscite Bianconi. Dopodichè vorrei rilanciare una proposta, in realtà già fatta diverso tempo fa ma rimasta con una risposta vaga, e cioè: vi andrebbe di digitalizzare, pian pianino si intende, il materiale bianconi che riusciamo mettere insieme? fare cioè come stiamo/stanno facendo col gruppo di digitalizzazione dei fumetti bonelli ma soprattutto con Topolino, riportare quindi alla luce fumetti di epoche passate che non hanno mai visto una ristampa o peggio, come i bianconi, hanno subito addirittura la chiusura della casa che li produceva. Un'opera immane certamente, ma che come vi ho già detto sta avendo un gran successo, soprattutto con la produzione Disney, e tutti sappiamo più o meno quanto sia il materiale uscito, stiamo facendo tutta la collana Topolino libretto (oltre 3000 volumi), I Classici di Walt Disney I e II serie, Gli Albi della Rosa/Gli Albi di Topolino, Zio Paperone e tanto altro ancora, oltre ai vari Bonelli, Asterix, Eureka, Alan Ford, per non parlare poi dei supereroi americani, insomma tantissimo materiale anni 70/80 ma anche precendente, e tra questi c'è anche qualcosina di Braccio di Ferro, Geppo, Abelarda e Felix, troppo poco però, ci vorrebbe l'unione di collezionisti che li hanno e possano contribuire alla meglio. Ho notato che anche qui sul blog avete già postato diverse volte tavole e addirittura storie complete, per cui toccherebbe più che altro armarsi di pazienza e voglia di fare, ovviamente non è una cosa obbligatoria però secondo me gli unici, al momento, che possano far rivivere i mitici personaggi bianconi siamo solo noi stessi, con le nostre forze, arrivando fin dove si può, magari non si riesce a completare tutto, ma almeno si può dare il piacere a noi fans e a tantissima gente di poter rileggere storie oramai perdute, anche solo su uno schermo di un pc o di un tablet che col fumetto cartaceo non hanno nulla a che vedere, però sono sempre meglio che niente. Spero vivamente che questa iniziativa, possa davvero essere presa in considerazione, in modo da poter far rivivere momenti esilaranti e ricordi di un tempo passato che farebbero tornare il sorriso a tutti noi. Chi volesse aderire può chiedermi l'indirizzo mail, se riusciamo ad essere anche 2 o 3 con un discreto materiale da fare, il progetto si può iniziare, sono sicuro che poi tanti altri si unirebbero. Un caro saluto a tutti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Rafnet, resta il problema della legalità, possiamo disquisire sulle cronologie con piacere ma tutti i personaggi Bianconi sottostanno a diritti ben definiti e tutti gli autori hanno la titolarietà delle loro tavole, quel poco che viene pubblicato di Retronika per intero è al 99% con il permesso diretto degli autori con cui sono in contatto, mi sono permesso a volte di pubblicare qualcosa "ad memoriam" per autori che ho tanto amato e che sono ahimè defunti con cui mi sarebbe piaciuto dialogare e portare qui con noi a discutere di quel momento magico, ma la cosa non è così semplice. C'è gente come il grande Luciano Gatto che ha donato a tutti il suo lavoro e tutte le storie che riesce a recuperare del suo passato e che omaggia a tutti i visitatori del suo Blog, ma non tutti hanno questa apertura al web e vorrebbero giustamente mantenere i diritti del loro operato, con la speranza di riproposte cartacee. Concordo pienamente con te che probabilemente, in questa maniera, non leggeremo mai più molto del materiale Bianconi, ma per fare qualcosa del genere ci vuole il permesso degli autori o comunque degli aventi diritto.

      Elimina
    2. Per Braccio di Ferro è attivo oramai da due anni il mio progetto su Yahoo di catalogazione di tutte le storie apparse sulla serie principale (e sui vari numeri 1), progetto aperto a tutti sebbene di spartana fattura.
      Il link è in fondo alle pagine di Retronika, nella colonna qui a destra.

      Purtroppo il problema dei copyright spezza un po' gli entusiasmi, come dico sempre se la gestione commerciale delle collezioni fosse affidata ai collezionisti invece che agli autori (che rimarrebbero beneficiari degli eventuali utili), tutti vivremmo più felici... Che senso ha detenere i diritti su Provolino (o Aiace, Pepito, Bongo...) e non sfruttarli?

      Elimina
    3. Sulla compilazione delle schede , appena finisco il libro poi vi do una mano anche io, ho notato nei file periodici che molte storie Motta\Sangalli sono attribuite al solo Sangalli. Se invece avete dei problemi d'individuazione sui tratti del primo periodo mandami un immagine che ti dico il disegnatore "preciso", perchè noto che ogni tanto hai problemi, da nostri vecchi intercorsi di mail, a riconoscere il primo Sangalli. Molti invece fanno confusione tra Viesi ed Arena ed io stesso ho avuto una volta un problema (c'è il post da qualche parte) ad individuare un primitivo Colantuoni che avevo scambiato per un disegnatore americano.

      Elimina
    4. Chi è Arena?

      Elimina
    5. Volevo dire Amendola, scrivevo mentre mangiavo una piadina

      Elimina
    6. Nelle schede segnalo il disegnatore quando (quasi sempre, oramai) lo riconosco.
      Sull'autore dei testi non ho mai fonti, tranne quando fu girato il file a Motta che indicò le storie sue, ma l'operazione andrebbe reiterata periodicamente...
      Ho l'elenco delle storie di Viesi ma non mi imbatto mai in storie sue sulla serie principale.

      Se le storie sono recensite da collaboratori, prendo per buono il loro riconoscimento degli autori, salvo smentite mie o di chi intervenga. Tempo fa accreditarono a Dossi una storia palesemente di Sangalli, ho rimosso tutti gli autori segnalati da quel recensore, che tra l'altro segnalava albi di Braccio quasi tutti disegnati da Dossi...

      L'obiettivo finale è offrire un'interfaccia web tipo Inducks, ma ho troppi buchi di collezione (specie nella serie lunga dal 1975) e molti giustamente mi riderebbero in faccia...

      Elimina
    7. Infatti passai il pdf a Motta, ma l'elenco era ancora agli inizi... quindi bisognerebbe ripetere la cosa... sempre se ne ha voglia.

      Elimina
    8. Il problema è che Alberico ha scritto così tante cose che una volta via mail mi diceva che per controllare a volte doveva controllare le fatture per sapere se aveva scritto o no una determinata storia, comunque si potrebbe anche desumere dallo "stile" l'apporto di determinati autori. Nelle storie di Alberico secondo me ci sono più battute in quelle di Sangalli volano più cazzotti. La mia impressione spesso è quella.

      Elimina
  5. Aumaldo complimenti sinceri! Posso solo dirti una cosa? Come hai fatto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era da un po' di tempo che raccoglievo dati, ma rinviavo la pubblicazione della cronologia perchè trovavo sempre qualcosa da correggere. Ad un certo punto ho deciso, comunque, di procedere: le correzioni le farò in itinere.

      Elimina
  6. beh in effetti si, io speravo che gli autori potessero dare il loro consenso, l'operazione non sarebbe mica a scopo di lucro, fermorestando che in ogni caso il prodotto cartaceo ha un valore e quello digitale un'altro, anzi probabilmente non ha nemmeno un valore vero e proprio se non quello di consentire di poter rileggere storie storiche (scusa il gioco di parole) a tutti i fans che non sono riusciti a reperire questo o quell'altro volume. Mi sembra abbastanza chiaro che se un domani dovesse partire una qualche ristampa di Braccio di Ferro, Geppo, Soldino ecc ecc, che dovesse riproporre le vecchie storie, magari in modo cronologico, dei principali personaggi Bianconi, di sicuro avrebbe una grossa fetta di lettori che la comprerebbe, io lo farei, e come me sicuramente tantissimi vecchi affezionati, nonchè nuovi lettori a mio parere, io non penso proprio che una copia digitalizzata di un fumetto di 30 o 40 anni fa possa in qualche modo andare ad inficiare una eventuale nuova pubblicazione in edicola, anzi sarebbe un modo per ripublicizzare i personaggi e magari spingere ancora di più all'acquisto delle nuove pubblicazioni, sempre ammesso e non concesso che questo (la tanto attesa ristampa) un domani avvenga. Io proverei a discuterne di nuovo con gli autori, magari visto che tu, a quanto dici, riesci ad avere dei contatti diretti con loro, potresti provare a chiedere i permessi e vedere cosa pensano riguardo una operazione simile, magari fargli capire che è sicuramente un modo per far rivivere le loro vecchie storie senza nulla togliere ai diritti e al copyright che hanno sui personaggi e sul resto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo gia discusso in materia, il fatto è che di Geppo e Braccio Di Ferro di Sangalli esistono gli ebook su Amazon , Geppo ha avuto alcune edizioni cartacee, Felix viene pubblicato in Ebook da Sbam! Comics ed a breve esce il volume di Abelarda di Rw Lion, tutti ovviamente licenziati e legali. Io stesso per includere immagini nel libro che sto scrivendo dovrò avere la liberatoria degli autori per poterle inserire nelle schede. Io di fondo sono d'accordo con te, almeno per gli autori scomparsi mi piacerebbe celebrare il loro lavoro e permettere a tutti di poter leggere chicche che , molto probabilmente, non saranno mai più ristampate, ma anche loro hanno degli eredi.

      Elimina
    2. non sapevo che fosse partito un progetto ufficile di digitalizzazione riguardante Geppo e Braccio di Ferro, ho visto che di Geppo in particolare ci sono diversi numeri, sia a colori che in bianco e nero, ma si tratta di storie scelte? una sorta di best of oppure storie prese così a caso? c'è n'è una sola a volume? Peccato comunque che non parta una cosa simile per tutti i principali personaggi almeno, magari se questo va bene un domani potrà riguadare una ristampa cronologica, adesso non mi pare lo sia vero?

      Elimina
    3. Gli Ebook sono prodotti e riguardano i fumetti disegnati e scritti da Pier Luigi Sangalli, non ne ho preso mai nemmeno uno perchè ho in cartacero quasi tutte le storie che sono state riprodotte nel formato digitale. Mi pare che contengano una sola storia ( o un paio), non ho idea di come sia stata fatta la selezione. Al momento riesco a procurarmi ancora una decina di Bianconi al mese e quindi non ho approfondito la cosa.

      Elimina
    4. Sono intenzionato comprare il primo ebook di Geppo, ma secondo voi vale la pena? L' ebook a colori costerebbe 5 EURO circa e vorrei sapere se ci sono varie storie a numero e il numero di pagine di un singolo ebook.

      Elimina
  7. qua ho postato la mia cronologia di Braccio Di Ferro con "impostazione libro"
    Fate copia ed incolla del link
    http://vintagecomics.forumcommunity.net/?t=56192503&st=15

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravo Gaspare, sta cosa del link nei commenti io non la so fare. :-)

      Elimina
    2. [a href="link"]Clicca qui[/a] sostituendo alle parentesi quadre i simboli di minore e maggiore.

      Elimina
    3. Quindi la Premium ha bloccato la ristampa? Dannati...

      Elimina
  8. mi pare che l'operazione e-book di geppo e braccio non stia andando a gonfie vele...vorrei sapere qualcosa in piu.....penso che comunque la repubblica e altri dietro stiano x fiutare l'affare di ristampare geppo,soldino e braccio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema degli e-book e che vengono venduti, in proporzione, a prezzi superiori a quelli dei rinvenimenti cartacei. Tutto è relativo, se offri un numero corposo di pagine ad un prezzo congruo allora guadagni in quantità. E' un po come il cinema dove i film a noleggio in streaming, un altro po costano quanto il Blu Ray, a questo punto preferisco il supporto fisico.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...