Translate

Time Machine

1974 (20) 1975 (19) 1989 (19) 1976 (17) 1981 (16) 1982 (16) 1972 (15) 1978 (15) 1986 (15) 1992 (15) 1994 (15) 1979 (14) 1955 (13) 1967 (13) 1971 (13) 1962 (12) 1973 (12) 1980 (12) 1984 (12) 2014 (12) 1968 (11) 1977 (11) 1983 (11) 1988 (11) 1985 (10) 2013 (10) 1966 (9) 1987 (9) 1993 (9) 1949 (8) 1990 (8) 1995 (8) 2015 (8) 1958 (7) 1965 (7) 1997 (7) 2016 (7) 1964 (6) 1991 (6) 1996 (6) 2000 (6) 1957 (5) 1961 (5) 1970 (5) 2003 (5) 1948 (4) 1954 (4) 1959 (4) 1963 (4) 1969 (4) 1998 (4) 1999 (3) 2001 (3) 2005 (3) 2012 (3) 1928 (2) 1950 (2) 1951 (2) 1953 (2) 1956 (2) 1960 (2) 2002 (2) 2004 (2) 2010 (2) 2011 (2) 1929 (1) 1936 (1) 1937 (1) 1938 (1) 1939 (1) 1942 (1) 1943 (1) 1946 (1) 1947 (1) 1952 (1) 2006 (1) 2017 (1)

mercoledì 9 aprile 2014

La Webzine di Vintage Comics.

Pubblicizzo con vero piacere l'iniziativa del forum su cui sono iscritto da anni e considero il migliore su cui discutere su i fumetti d'antan e tutte le svariate forme di collezionismo correlate. Un posto dove potete trovare la "crema" degli appassionati e che ha realizzato questa webzine curata, precisa e con argomenti che penso interessino tutti quelli che passano da queste parti.

Ecco qui link per il download e informazioni:

Vintage Comics Magazine n. 00
Marzo 2014

VCM_00_small

sommario:
Umpa-pah: l'indiano che venne prima dei galli.
Biancaneve: la serie edita dalle Edizioni Audace.
Alberto Becattini: l'intervista.
I Classici di Walt Disney: la cronologia della prima serie.
Marvel Chronicle: tutto quello che c'è da sapere sulla sua Marvel Story in un unico volume.

Scaricatelo da QUI



Vintage Comics Magazine n. 01
Aprile 2014

VCM_01_small

sommario:
Ken Parker: il ritorno di Lungo Fucile.
Gli Albi del Trio dell'Astuzia: la serie edita dal'E.R.O.L.A.
Gli Albi Star Comix: la cronologia.
L'arte di Hergé: il volume catalogo del Museo Hergé.
Edicola e fumetteria: la recensione di Lukas della Sergio Bonelli Editore.

Scaricatelo da QUI


Buona lettura :)

9 commenti:

  1. ricordo di avere letto un episodio di Biancaneve: "i 7 nani buoni contro i 7 nani cattivi". Il disegnatore mi pare il medesimo -anzi lo era- di questa serie pubblicata da Bonelli, ma la storia in questione era stata ristampata su un Super Almanacco paperino prima serie...

    RispondiElimina
  2. Puo' darsi che la Mondadori abbia fatto pressioni sull'Audace per interrompere la serie e che questa storia, gia' sceneggiata e disegnata, invece di essere cestinata sia stata dirottata in casa Mondadori. In ogni caso, il SAP prima serie pubblicava molte ristampe di albi d'oro o Almanacco Topolino degli anni 50, quindi la storia originale dei 7 nani potrebbe essere stata pubblicata originariamente molti anni dopo l'exploit Audace

    RispondiElimina
  3. inoltre, il Topolino di Vitelli come appare sull'albo E.R.O.L.A. "Topolino re dei Cuochi" e' identico spiccicato al Topolino che lo stesso Vitelli aveva disegnato sulle pagine dell'omonimo giornale edito da Nerbini ai suoi esordi. Come si sa, la Nerbini aveva cominciato a pubblicare il giornale senza autorizzazione della Disney americana. I primi numeri presentano un Topolino disegnato piuttosto rozzamente, ma identico a quello EROLA de "il re dei cuochi".. Successivamente, il giornale cambia denominazione in "Topo Lino" (notare lo stacco) per qualche settimana, con questo nuovo personaggio, completamente ridisegnato, Topo Lino (e non piu' Topolino tutto attaccato) che e' identico spiccicato al Topolino EROLA che si vede nella scansione della pagina interna (quella proprio sotto l'albo "P, T & F corsari").
    Ho tutta la collezione (in ristampa anastatica) dei Topolino e Topo Lino della Nerbini, ma in Italia, quindi non posso fare scansioni al momento (sono in Cina), ma ricordo benissimo le fisionomie dei due topi di Vitelli, prima versione Topolino, e seconda versione Topo Lino. Identici spiccicati a quelli della EROLA.
    Che dire? forse Vitelli s'era innamorato veramente delle sue creazioni apocrife che aveva pensato di risuscitarle per questi albetti a striscia, pensando che dopo 15 anni nessuno li avrebbe ricordati...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ancora mi chiedo perchè piuttosto che farti un bel Blog di fumetti in cui sei uno dei più ferrati hai preferito crearne uno d'ipernicchia come the serienscheine museum.

      Elimina
  4. mah, e' che tutti i miei fumetti sono in Italia, come faccio a portarli qui? Le serienscheine invece ce le ho tutte qui...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fai un bel blog sui fumetti cinesi, lì c'è nè di bella roba ed il vintage orientale per me è di grande fascino. Scherzo nè, è proprio occuparsi della nicchia che rende il web colorato e multiforme.

      Elimina
  5. Oumpah-Pah???
    Vado a scoprire di cosa si tratta!

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. Oumpah-Pah non e' male, su qualche P2P si trovano alcune storie in francese. Non che lo capisca molto il Francese, ma alcune avventure ricordano vagamente il Grande Blek, il periodo storico e' quello, e piu' o meno anche le locations. Come al solito gli Inglesi sono raffigurati come arroganti, snob, cattivelli e anche un po' stupidotti (vabbe', essendo un fumetto Francese me lo sarei aspettato). Purtroppo non ho trovato nessun episodio in italiano da scaricare

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...