Translate

Time Machine

1974 (20) 1975 (19) 1989 (19) 1976 (17) 1981 (16) 1982 (16) 1972 (15) 1978 (15) 1986 (15) 1992 (15) 1994 (15) 1979 (14) 1955 (13) 1967 (13) 1971 (13) 1962 (12) 1973 (12) 1980 (12) 1984 (12) 2014 (12) 1968 (11) 1977 (11) 1983 (11) 1988 (11) 1985 (10) 2013 (10) 1966 (9) 1987 (9) 1993 (9) 1949 (8) 1990 (8) 1995 (8) 2015 (8) 1958 (7) 1965 (7) 1997 (7) 1964 (6) 1991 (6) 2000 (6) 2016 (6) 1957 (5) 1970 (5) 1996 (5) 2003 (5) 1948 (4) 1954 (4) 1959 (4) 1961 (4) 1963 (4) 1969 (4) 1998 (4) 1999 (3) 2001 (3) 2005 (3) 2012 (3) 1928 (2) 1950 (2) 1951 (2) 1953 (2) 1956 (2) 1960 (2) 2002 (2) 2010 (2) 2011 (2) 1929 (1) 1936 (1) 1937 (1) 1938 (1) 1939 (1) 1942 (1) 1943 (1) 1946 (1) 1947 (1) 1952 (1) 2004 (1) 2006 (1)

lunedì 3 novembre 2014

Howard the Duck: Adventure on Volcano Island (Commodore 64) Activision 1987 **/12


Uscito per quasi tutti gli home computer ad 8 bit occidentali presenti nelle case geek del 1987, l'uomo-papero della Marvel, che come un fulmine a cielo sereno è riapparso nei post-credits dell'ultimo kolossal Guardiani Della Galassia è stato protagonista anche di questo misconosciuto e frustrante Arcade Platform .


I mezzi erano quelli dei tempi ed un tie-in tratto da un film che i più disprezzano non poteva essere che na mezza ciofeca. A proposito del movie, io lo riguardo sempre con piacere, aveva quell'aria sbarazzina alla Ghostbusters e quell'allure tipicamente eighties che lo ha fatto diventare uno dei miei culti personali...sarà che in tv lo trasmettono pochissimo e non mi pare nemmeno di facile "streamreperibilità" almeno con l'audio ita? Boh? Nel gioco, Howard deve salvare i suoi amici Beverly e Phil tenuti prigioneri da Dark Overlord nella Volcano Island. Il pennuto si paracaduta sull'isola e nella prima fase deve cercare i "mezzi da battaglia" contenuti nello zaino disperso. 


Un Jet Pack, un deltaplano e un  "Disentegrator" . In seguito bisogna sconfiggere dei mutanti a colpi di Quack Fu ed arrivare  sul "Volcano" del titolo per blastare  il malvagio Overlord.


In tutto si hanno 30 minuti per finire il gioco. La grafica della versione C64 era buona, la colonna sonora sparata dal mitico Sid più che gradevole, gli autori della soundtrack  erano George Clinton e Thomas Dolby (chissà se c'entra qualcosa con la creazione del surround). Un titolo appetibile solo per gli amanti della saga dell'uccellone fumasigari creato da Steve Gerber e Val Mayerik. Il voto della gloriosa ZZAP! italiana (Anno 2, numero 9 del 1987) fu un dignitoso 70% , io l'ho provato ieri e dimezzerei il voto di netto. Povero Orestolo.

Nel film almeno c'era Lea Thompson...

7 commenti:

  1. Protesto: l'immagine dal film è fuorviante circa la trama... :-)

    RispondiElimina
  2. Che poi Lea Thompson era quasi meglio come cantante "eighties' cutie" che come attrice... se tentava la carriera, Susanna e le sue sgallettate egiziane dovevano preoccuparsi. Secondo me Prince almeno una canzone gliela scriveva di sicuro... Anche due!!
    Bellissimo film, ma niente a che vedere con il comic...

    RispondiElimina
  3. Mai giocato, purtroppo...

    RispondiElimina
  4. Cavolo ... cosa hai riportato alla luce!

    Cmq se non erro è uscito il volumone da 60 euro con le migliori storie di Howard qualche tempo fa....
    Dovrei informarmi meglio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente c'è un vecchio "Essential" della Marvel, in bianco e nero... è una serie che fa la sua figura in bianco e nero essendoci di mezzo Gene Colan.

      Elimina
  5. Non mi ricordavo proprio di questo gioco, eppure Zzap la compravo regolarmente.
    Una cosa a proposito del film: a me è piaciuto proprio perché non conoscevo l'Howard a fumetti, infatti i due personaggi non hanno nulla in comune, a parte essere dei paperi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me, è semplicemente la differenza che passa... tra gli anni 70 e gli anni 80.
      A me piacciono tutti e due proprio per questo, certo bisogna invertire la fruizione: il bambino (io) guarda prima il film e legge il Marvel super special, poi l'adulto (sempre io) legge la serie regolare. Pure negli anni 80 comunque le case indipendenti facevano ottimi animal comics: Usagi Yogimbo, le prime Turtles, captain Jack...

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...