Translate

Time Machine

1974 (20) 1975 (19) 1989 (19) 1976 (17) 1981 (16) 1982 (16) 1972 (15) 1978 (15) 1986 (15) 1992 (15) 1994 (15) 1979 (14) 1955 (13) 1967 (13) 1971 (13) 1962 (12) 1973 (12) 1980 (12) 1984 (12) 2014 (12) 1968 (11) 1977 (11) 1983 (11) 1988 (11) 1985 (10) 2013 (10) 1966 (9) 1987 (9) 1993 (9) 1949 (8) 1990 (8) 1995 (8) 2015 (8) 1958 (7) 1965 (7) 1997 (7) 2016 (7) 1964 (6) 1991 (6) 1996 (6) 2000 (6) 1957 (5) 1961 (5) 1970 (5) 2003 (5) 1948 (4) 1954 (4) 1959 (4) 1963 (4) 1969 (4) 1998 (4) 1999 (3) 2001 (3) 2005 (3) 2012 (3) 1928 (2) 1950 (2) 1951 (2) 1953 (2) 1956 (2) 1960 (2) 2002 (2) 2004 (2) 2010 (2) 2011 (2) 1929 (1) 1936 (1) 1937 (1) 1938 (1) 1939 (1) 1942 (1) 1943 (1) 1946 (1) 1947 (1) 1952 (1) 2006 (1) 2017 (1)

lunedì 23 febbraio 2015

Ma di quanto sono cambiati i parametri di forza degli eroi Marvel dagli anni 80?


Questa illustrazione di Bob Layton (con testi di Mark Gruenwald) è del 1981 e divide i super eroi Marvel in base alla forza fisica.

Per quanto riguarda i super-heavyweights in questi anni 2000 mi pare  si siano rispettati i valori di scala (anche se l'Hulk moderno ormai è fuori di ogni parametro...potrebbe prendere i super esseri di ogni universo a sberloni e farli capottare come gli stuntmen dei film di Bud Spencer)

Gia negli heavyweights si vedono delle stranezze, Namor a mio avviso è molto più forte di Ben Grimm, sin dagli esordi, nelle storie dei Difensori si è sempre pestato con Hulk restando quasi illeso ed è capitato spesso che abbia scassato di cazzotti interi gruppi di boy scout in spandex. Freccia Nera, secondo i valori moderni è di livello "Thor", Sasquatch sarà forte quanto vuoi ma io l'ho sempre visto con gli occhi neri, a lui e tutta l'Alpha Flight.
Thundra mi manca tantissimo, che fine ha fatto la Wonder Woman in "mestruo mode" perenne della Marvel? Se qualcuno ha notizie faccia un fischio.



In the super mediumweights noto tanta confusione, lo sfigato Black Goliath è sempre stato un punching ball, Silver Surfer dovrebbe essere più forte di tutti i tipi della foto messi insieme, She Hulk dovrebbe andare di diritto al livello superiore insieme a Colosso, Spidey negli ultimi tempi è stato parecchio pompato ma non lo vedo di pari forza fisca ai suoi compagni "casta"...ricordo che Lee e Ditko scrissero che Parker avesse la forza di una decina di uomini, ben meno della pupona di giada o del mutante amante dei fiorellini.

I mediumweights...Capitan Bretagna allo stesso livello di Tigra e Nottolone? Stiamo scherzando? Anche la Donna Ragno mi pare che da vendicatrice abbia mostrato doti fisiche ben più importanti delle pere e dei glutei (povero Manara...)

A livello scartini vediamo tipi che non immagineresti mai: Wolverine, e Capitan America allo stesso livello fisico di Falcon e Occhio di Falco. Il nuovo Cap ha almeno decuplicato la sua forza, il mutante con gli artigli è diventato una bestia pericolosissima e di un Devil ne farebbe passata di pomodoro. 

Probabilmente gli eroi degli eighties avevano ancora una dimensione e parametri "più umani"e forse come negli incontri tra i robottoni di Go Nagai, nonostante le enormi differenze di altezza e potenza, ad esempio tra il Grande Mazinga e Goldrake, negli incontri si tende ad un livellamento per non scontentare i fans specifici.

Comunque mi pare che mentre la Dc abbia depotenziato i suoi characters per renderli più simpatici, vedi ad esempio Superman che in uno dei primi crossover con la Marvel prendeva mazzate da Hulk senza spostarsi di un millimetro e nello stesso fumetto l'Uomo Ragno era una puzzetta  dinanzi a Wonder Woman, la casa delle idee sta supersayanizzando un po tutta la cricca.

Non per nostalgia, ma l'eroe che ogni tanto le prende, a me di solito sta più simpatico.


34 commenti:

  1. Praticamente diedero forma scritta&disegnata alla classica domanda "ma è più forte Hulk o la Cosa?"
    Sicuramente oggi le cose stanno diversamente, ma sappiamo bene che il mondo Marvel (e DC) è fatto per cambiare in base all'evenienza^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sto notando anche che ci sono parecchi desaparecidos tra gli eroi. L' heroes ultimamente cambia con troppa frequenza, va bene per i nuovi lettori ma si perdono gli appassionati della continuity.

      Elimina
  2. Hulk è più forte della Cosa. Lo sanno tutti, come sanno anche del fatto che Wonderman con la giacca era di un pacchiano che metà bastava, oltre al fatto che sembrava un maniaco sessuale. E vogliamo parlare di Iron-Man? Come se un'armatura possa renderti potente come un dio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti piace Wondy versione Mr. Roper? Per me ha il suo fascino...Iron Man è da un bel po che lo pompano in Marvel, secondo me Stark corrompe gli autori come i tipi che su Facebook si comprano i follower.

      Elimina
  3. Il Vero Fan considera il "suo" eroe preferito come il + poderoso del multiverso. 'Nuff Said, come direbbe il mio amico ed ex allievo Stan The Man Lee. Un VF del BVZM non ha dubbi sul fatto che anche oggi il professo Mystere ( classe 1942 ) potrebbe piallare quel marcantonio di Zagor o quel musone futuribile di Nat Never. Crepascolino è sicuro che le sue tartaninjas possano fermare in ogni momento Monster Chef ovvero quel mostroceffo del suo papà che si nutre di pupazzetti verdi.

    Ricordo ancora un Bat vs Hulk del 1982 in cui il Dark Kinight toglie il fiato al Golia Verde con un calcione nel plesso solare
    ( disegni di Jose Garcia Lopez ). Ammetto che Bale sembra + pericoloso di Ruffalo ( Mark ha spesso l'aria di un cucciolo a cui abbiano portato via l'osso di gomma ), ma ai tempi l'idea che Adam West potesse mettere in difficoltà Lou Ferrigno o financo Bill Bixty trascendeva ogni mio controllo, come direbbe Valmont.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordo pure quel Batman contro Hulk, ma Batman ormai è il "Chuck Norris" dei super eroi, in pratica si mormora possa battere tutti (ed in parte ha dimostrato che è vero...tranne quando si è imbattuto nel Punisher di Romita Jr. che gli ha fatto saltare qualche valvola e sicurezza). Ecco Punisher rompe i culi di tutti, se ci si mette (è il mio preferito). Io lo scontro a papagni bonelliano tra Zagor e Tex lo aspetto da tempo, sono fumetti e "si può fare". Da un po spero anche che torni Legs Weaver (come erano belli gli anni 90 poppe, sorrisi e felicità) e massacri tutti gli Orfani (o quel che ne è rimasto).

      Elimina
  4. Io sono nato con quelle facce...
    Oggi mi sembrano troppo diverse.
    Ma sono cambiato anch'io oltre a loro.

    RispondiElimina
  5. Non vedremo mai un Tex vs Zagor ( anche in rete sono registrate le obiezioni che da Nolitta in poi rendono altamente improbabile che in via Buonarroti si progetti infine uno slugfest tra le due testate storiche SBE ), ma voto x un Elseworld in cui Zagor incontri una versione 19mo secolo di Bats ( non proprio quello di Gotham by Gaslight ). Testi di Burattini disegnni di Andreucci ( o di Igor Kordey che ha fatto incontrare il Dark Knight con Tarzan ).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima o poi lo vedremo...la crisi non perdona e per i soldi si fa questo ed altro.

      Elimina
  6. Ossessione Marvel x Bats filtra dallo schemino : Moon Knight, Nighthawk , Daredevil e L'incappucciato ( aka il Sudario ) sono vari modi di interpretare il concept del guardiano di Gotham City.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo diceva anche Sienkevi... Seinkewi... Sienkiew... ma come si scrive?

      Elimina
  7. Acquario ( il supereroe noto precedentemente come Wundarr , x dirla con Prince ) è invece uno dei modi della Marvel di raccontare Superman , come Hyperion ed il Gladiatore della Guardia Imperiale.
    Sentry ha qualcosa di Supes , ma è soprattutto un omaggio al Miracleman di Moore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che poi Supes è la versione U.S.A. di Jesus morte e risurrezione compresa, quando c'erano i rosso e blu in pratica avevamo il padre e pure lo spirito santo. Se parliamo di parametri Sentry lo gestiscono alla kaz de gan, un po è dio un po pazzo sfighello livellato a thor.

      Elimina
  8. Wundarr, Omega the Unknown, The Foolkiller, Howard the Duck. La Casa delle Idee era davvero crepascolare quando ci viveva Steve Gerber.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. avercene. Foolkiller era na figata (quello vecchio) quasi un "nero" all'italiana, Omega un piccolo capolavoro.

      Elimina
    2. La fine di Omega letta sugli Eterni mi sconvolse, ammazzato come un p...a proprio. Su "chi è più forte" sono da sempre d'accordo con Freccia Nera.

      Elimina
    3. Eppure se ci pensi non era una bellissima fine? Questa sorta di Capitan Marvel tragico che non vende più e lo ammazzano...e mi pare che non sia mai resuscitato. Meglio far fuori per sempre, creando il mito, un personaggio che sparare "crisis" a manetta. Su Eterni mi piaceva molto anche Torpedo.

      Elimina
    4. "Che non vende più e lo ammazzano"... frase che offre molti spunti di riflessione! In effetti negli USA è un crimine imperdonabile, che merita la pena capitale. Io preferisco pensare che Omega fosse DESTINATO a fare "quella" fine. Ingenuo sopravvissuto di un mondo civile, logico e "normale" che si ritrova catapultato in una giungla di esseri crudeli, pazzi e spietati, dove persino Mary Jane Watson fa la figura della cinica disillusa. Se ci fai caso in Omega nessuno è "veramente" buono (James-Michael non si capisce bene da dove arrivi).
      L'America degli anni 70 è proprio una gabbia di matti, come constata il maggiore Astro dei Guardiani della Galassia...
      Ma quante belle cose ho visto sugli Eterni, oltre a Kirby: Torpedo, Fante di Cuori, l'Uomo 3-D, Moon Knight, Monark Starstalker, Seekers, Paladin...
      Su tutti preferivo gli emarginati-incazzati col mondo: Mister Macchina e Cybernus.
      Una cronologia per chi volesse recuperare quella grande rivista:
      http://atomik67.altervista.org/COMICS-EDITORI/CORNO/ETERNI-DOCUMENTI/Eterni.htm
      Sono prolisso. Scusa. Parlerei degli Eterni per un'eternità.

      Elimina
  9. Per la cronaca, queste pagine sono state pubblicate anche in Italia, allegate a un inserto promzionale della Marvel Italia in un numero della rivista di videogiochi C+VG, dove si recensiva il gioco di Hulk per Megadrive e Snes.
    A guardar bene il più forte di tuti è Ercole, gli altri hanno tutti difetti: Hulk è scemo, Thor se perde il martello per 60 secondi ritorna Don Blake, Iron man basta sfasciargli l'armatura ( e se si inceppano i meccanismi?), e quella fighetta di Wonder man non può certo competere con un semidio come Ercole ( e poi Ercole è immortale, quindi gli basterebbe aspettare che il tempo elimini WM dalla faccia della Terra ).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ricordo la pubblicazione italiana ma non trovavo le scan e l'albo. Ercole è pure il più simpatico di tutti, si ubriaca, racconta frottole (ricordo una storia dove raccontava ad un bambino che aveva sfraccagnato tutti gli eroi ed i criminali marvel senza sforzo) e ci prova con tutte.

      Elimina
  10. Ercole è un tontolone: in una vecchia storia di Thor firma un contratto che prevede sostituisca Plutone quale premier dell' Ade convinto che Pluto ( non il cane di Mickey Mouse ndr ) sia un produttore cinematografico e che si tratti di girare un peplum. Diciamo che non è proprio la persona a cui affiderei una incombenza + seria di affrancare una cartolina che, però , farei spedire a Visione, non proprio Steve Jobs o Bill Gates, ma praticamente Leo da Vinci se paragonato a Thor ( in una storia di poco successiva a quella con Pluto, dopo che Ulik gli ha zanzato il martello, se ne sta immobile davanti ad un treno della metro sperando che, con la dipartita inevitabile di Don Blake in cui entro pochi sec si sarebbe trasformato, la sua essenza di guerriero avrebbe raggiunto Asgard ) , a Devil ( in una storia si traveste da Thor x sfidare Hyde ed il Cobra ), alla Bestia ( nel suo primo serial a solo assume volontariamente un siero che lo trasformerà nel Lucio Dalla della Marvel x tema che nella azienda in cui lavora qualcuno riconosca il suo chassis da cavernicolo sotto lo X- costumino ) e Cap ( in una storia poco prima della run di Steranko e che Steranko ha piallato, Steve Rogers decide di averne abbastanza di combattere il crimine con la cotta di metallo e le alette e procede ad un coming out , così mentre passa le giornate a zonzo con Sharon Carter una posse di imitatori fa da bersaglio mobile a snipers kirbiani ).
    E' noto che il + sveglio della compa della Casa delle Idee è Man -Thing: vive in un posto salubre, almeno x chi ha lasciato la secchezza eccessiva dell'aria di certe metropoli, ha la reputazione di un burbero quindi nessuno lo cerca x coinvolgerlo in una Something War e quando proprio qualcuno o qualcosa lo turba, scatta la punizione pirocinetica: praticamente un mio vicino della montagna che passa il tempo a fingere di fare birdwatching mentre punta le signore che prendono il sole in bikini e che non è il caso di avvicinare x chiedergli se ha un po' di sale da prestare...

    RispondiElimina
  11. Come vicino hai Renzo Montagnani che fa il cosplay di Dinamite Bla.

    RispondiElimina
  12. Omega farebbe fatica a restare sul mercato anche oggi, figuriamoci nei seventies: il vero protagonista dell'albo è un ragazzo sottoposto allo shock del passaggio dal microuniverso che i suoi genitori di metallo avevano gestito x lui alla Cucina del Diavolo di New York. Nel contesto, Omega è quasi l'amico immaginario che tutti i bimbi hanno ( il mio ne ha una legione ). Nemmeno Joe the Barbarian di Morrison/Murphy ( x quel che ne ho letto in rete almeno, ma ammetto di non aver letto la miniserie ) arriva a tanto e si tratta di un prodotto Vertigo recente.
    Il mensile degli Eterni era magnetico, almeno x il bimbo di dieci anni nel 1978 che sono stato e che ogni tanto fa capolino quando meno me lo aspetto e mi sottrae senza sforzo a questi gg carichi di ben altri pensieri.

    RispondiElimina
  13. Pagine giganti - ancora oggi il mio formato preferito - e cose come 2001 ripiena di trovare kirbyane o il Paladin di Tom Sutton che salta dinoccolato innamorato di lei e la salva da uno dei tanti Mister Fear che hanno popolato le pagine Marvel o il Monarca delle Stelle di un Chaykin di mezzo ( abbandonato il modello di Neal Adams, già spigoloso, ma meno standardizzato di quello di Power & Glory, Black Kiss o Blackhawk e decisamente + intenso di quello dei ns gg ) che si poteva vedere al lavoro anche sul Solomon Kane in coda a Thor o sul Dominic Fortune in coda al magazine di Hulk di qualche anno dopo.
    Chi lo direbbe oggi che un tempo Al Milgrom fosse considerato un disegnatore decente ( Guardiani della Galassia , ma anche Capitan Marvel dopo Jim Starlin e prima di Pat Broderick ) ?
    Quanto mi manca quel bambino capace di restare a fissare x un tempo sufficiente a finire un barattolino di Nutella la splash page con Makarri e Thena che volano su un razzetto kirbyano tra i palazzi di New York ripieni di rospetti devianti !
    Comunque ancora oggi trovo che la storia del primo e unico annual degli Eternals - il Reietto, un bellissimo killer e Karkas, ennesima versione di Ben Grimm/Jack Kirby amici /nemici agli ordini di Thena contro un deviante mad doctor capace di evocare assassini da tutti i tempi - sia come dovrebbe essere una sana, ingenua, storia di picchiatelli metaumani in costume.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, una bella storia tipica del Re, divertente con almeno un'azzeccata morale di fondo, che non fa mai male: Reietto è il vero "mostro", non l'orrendo ma pietoso Karkas. L'involucro bello non conta, è solo un caso. Ti ricordi questo?:

      “Senti le saette mortali tranciare l’odiata carne umana in fette sanguinolente distrugge uccide taglia fende bello.”

      “Lo so, computer. Mi domando: sei tu o io ad alimentare la vena maligna della nostra terza personalità…?”

      ENTRAMBI.

      Cybernus-Deathlok era un'eroe quasi da 2000AD. Peccato che poi l'abbiano "rovinato".
      Andava tutto bene negli Eterni, anche le cose più deboli come Nova. Il primo che comprai mi piacque tanto che mi feci mandare (caso unico) un paccone di arretrati dalla Corno, vivendo "in un mondo kirbyano per parecchi giorni" come ebbe a dire John Byrne parlando dei FQ. Chaykin se non sbaglio aveva fatto l'adattamento di Star Wars e Monark Starstalker riecheggia Luke Skywalker (ma più bastardo).

      Elimina
    2. Ricordo anche io la storia di Karkas, avete tirato fuori il vero meglio della Marvel. Concordo che il più loffio era proprio Nova che sembrava la versione scifi di Spiderman con il solito simil-Parker. Fatto sta che l'unico sopravissuto è proprio quel personaggio, proprio perchè più mainstream. Paladin mi era proprio sfuggito dai neuroni e il buon crepascolo l'ha ritirato fuori come Mandrake dalla sua tuba. Che bello Solomon Kane e anche Dominic fortune, eredi Pulp del Doc Savage. Mi avete fatto tornare in mente anche il cacciatore di mostri Bloodstone. Cybernus-Deathlok mi affascinava tantissimo ed anche il cervellotico Machine Man. Vogliamo parlare anche del versante Kung Fu? Non era fighissimo Tigre Bianca? E i mostri eroi del CDP? Simon Garth resta per me uno dei più bei comics mai scritti e disegnati, di quello si che comprerei un compendium e secondo me in quest'epoca romerica venderebbe pure. Il remake faceva cagà.

      Elimina
  14. Nova = Peter Parker , ma senza i neuroni da geek ante litteram + origini di Lanterna Verde lato Hal Jordan. Non proprio il massimo della originalità, ma realizzato in modo accattivante ( Rich Rider è meno di Marty McFly: esordisce facendo perdere la sua squadra di basket contro una di ragazze e x lui un compito in classe di mate è peggio di uno showdown con la Sfinge o il Corruttore, due dei suoi nemici ).
    Segnalo qualche guizzo come il padre di Rich che si riduce a chiedere prestiti a gente losca x di non far capire alla famiglia che è rimasto senza palanche o il " Flash Thompson" della testata ovvero il bullo 2.0 bravo negli sport e nello studio che è in realtà frustrato xchè deve tener continuamente il passo con una famiglia che impone standard altissimi.
    Machine Man sarebbe stato di maggior appeal - secondo il mio modesto e sindacabilissimo parere - se: 1) avesse avuto l'aspetto di un essere umano, magari anche di uno spigoloso Steve Rogers ( tipo Ikaris insomma ) , anche se il colpo di genio sarebbe stato farne un altro Terribile Turpin o Wizard ( quello dei Terribili Quattro ) o insomma un androide che sembra un tizio stropicciato di mezza età con la grinta di chi si è fatto strada dai bassifondi 2) se il plot e soprattutto i dialoghi fossero stati di Steve Gerber . Un albo di Gerber/Kirby/Royer. Un viaggio x gli Stati Mentali d'America quasi 10 anni prima dello Swamp Thing di Moore e oltre 10 anni prima dello Shade di Milligan. Viva il fantafumetto.

    RispondiElimina
  15. Giuste osservazioni. Il Corruttore se non sbaglio era quello che, se solo ti toccava, diventavi n'uommemmerd' comm'allui (fa diventare così perfino Thor!). Sempre se non sbaglio di cognome faceva Corrigan, di nome Silvius.
    Divertente l'episodio con il Talpone meccanico di Tyrannus, in cui Nova fa le audizioni per diventare protagonista... di un fumetto Marvel di Wolfman e Buscema, ma Stan the Man lo "boccia"!
    Machine Man: la faccia di Ikaris non va bene, perché dopo il colonnello Kragg e i suoi marmittoni lo inseguirebbero sì, ma con fiori e cioccolatini. Un altro Terribile Turpin sì (tanto bischero più, bischero meno...), ma solo se avesse gli occhi di Ben Turpin, per uno sbaglio dei progettisti unità video. E se avesse la faccia di Wizard chi mai lo cercherebbe? Bene per lui che si confonde tra gli umani, ma io che leggerei? Secondo me dopo una settimana di lavoro insieme Kirby avrebbe riempito Gerber di mazzate (parere personale).

    RispondiElimina
  16. Nova non ottiene la sua testata xchè battuto sul filo di lana da MIDA LA MANGUSTA MILIONARIA che, purtroppo, non è mai stato realizzato. La storia è coeva di una bizzarra incursione di FF e Impossibile Man nella Casa delle Idee ( Roy Thomas scrive x la coppia Perez/Sinnott ) . In un volume della serie Marvel Visionnaires dedicato a Roy, lo scrittore spiega che si era accorto di aver progettato una storia simile a quella di Nova , ma si decise semplicemente di differenziarle ( neanche troppo considerato che il mood è lo stesso ).
    Gerber e Kirby sono ( erano ) effettivamente due autori distanti x immaginario. Steve già nei seventies trovava superato un picchiarello in costume che rientra a casa zitto zitto x non svegliare la zia e Jack ragionava in termini di epici scontri tra dei e demoni e quando proprio volava basso piazzava un homo novus come quello della effimera Silver Star ( tradotto da noi qualche tempo fa ).
    Io devo il mio amore x i comics a Kirby, ma mi rendo conto oggi di quanto le storie di Gerber abbiano contribuito a formare il lettore di comics che sono ancora oggi.

    RispondiElimina
  17. Comunque un Mida la Mangusta Milionaria x i testi di Gerber ed i disegni di Colan /Janson ( sì, lo so: è il team di alcune storie di Howard The Duck ) sarebbe stato un albo interessante.
    Mida è un latifondista che ha bruciato i suoi pascoli siccome un piromane x costruirci sopra un centro commerciale ( praticamente un Crepascolo ) che incorre nella maledizione del Grande Spirito del Verde ( non nel senso di dollari of course ). Per contrappasso diventa un animaletto rapidissimo che deve difendere il suo habitat dalle Bisce del Corruttore. Se avesse retto fino agli anni ottanta , sarebbe stato bello un team con Thor in versione Rana del Tuono ( testi di Gerber, disegni di Simonson, chine di Wiacek ). Excelsior !

    RispondiElimina
  18. Io ero un fan di Warlock e di Nova (da cui il mio nick)

    RispondiElimina
  19. Io ero un fan di Warlock e di Nova (da cui il mio nick)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...