Translate

Time Machine

1974 (20) 1975 (19) 1989 (18) 1976 (17) 1981 (16) 1982 (16) 1972 (15) 1978 (15) 1986 (15) 1992 (15) 1994 (15) 1979 (14) 1955 (13) 1967 (13) 1971 (13) 1962 (12) 1973 (12) 1980 (12) 1984 (12) 2014 (12) 1968 (11) 1977 (11) 1983 (11) 1985 (10) 1988 (10) 2013 (10) 1966 (9) 1987 (9) 1993 (9) 1949 (8) 1990 (8) 1995 (8) 2015 (8) 1958 (7) 1965 (7) 1997 (7) 1964 (6) 1991 (6) 2000 (6) 2016 (6) 1957 (5) 1970 (5) 1996 (5) 2003 (5) 1948 (4) 1954 (4) 1959 (4) 1961 (4) 1963 (4) 1969 (4) 1998 (4) 1999 (3) 2001 (3) 2005 (3) 2012 (3) 1928 (2) 1950 (2) 1951 (2) 1953 (2) 1956 (2) 1960 (2) 2002 (2) 2010 (2) 2011 (2) 1929 (1) 1936 (1) 1937 (1) 1938 (1) 1939 (1) 1942 (1) 1943 (1) 1946 (1) 1947 (1) 1952 (1) 2004 (1) 2006 (1)

lunedì 30 marzo 2015

I BIGARONI n° 4 “Inquilini di una casa popolare” Binet 1991****


Come mi manca l’editore Nuova Frontiera. Totem comic era un appuntamento imprescindibile dell’edicola, la versione italiana di Fluide Glacial, curata da Luca Boschi & company era la cosa più divertente e dissacrante da infilare nello zaino e leggere durante la ricreazione. Il pilastro era il folle Edikà ma tra le varie BD pubblicate c’erano anche i Bigaroni. Les Bidochon, in originale, sono gli Andy Capp e Flo francesi creati da Binet. Come la proletaria coppia del Regno Unito di Reg Smythe i due sono i portabandiera del ceto medio-basso. La differenza principale è che “Carlo e Alice” sono due furboni simpatici, mentre Robert e Raymonde Bidochon sono mediocri, antipatici, cinici e pettegoli. Tristi più di Ugo e Pina Fantozzi, vivono in uno scalcinato quartiere periferico, schiavi della tv e dell’invidia verso il prossimo. Due orrendi cinquantenni che rappresentano l’orrore da cui vorremmo sfuggire ma che ahimè spesso è il nostro futuro più possibile. I due in Francia sono una vera e propria istituzione, la paurosa rappresentazione della normalità rifuggita da tutti i giovani ma che ovviamente sarà il loro ineluttabile destino (tiè!).
Queste star del fumetto francese hanno ispirato anche un film nel 1996 (mi pare inedito da noi) e rappresentazioni teatrali.  L’albo “inquilini di una casa popolare” è uno dei tanti dedicati alla coppia nella Collana Totem-Comic. La selezione di storie è inerente proprio la vita nei casermoni, luoghi che ho vissuto pienamente viste le mie poco nobili origini, e in molte cose, nonostante la barriera alpina, ho riconosciuto un comune vivere con i due vecchi francesi. Ricordo anch’io le pareti sottili, che in caso di partite della nazionale davano un effetto audio migliore del Dolby Surround, la rabbia rivolta a chi riuscisse ad andar via dal ghetto verso il dorato mondo delle “villette a schiera” e le liti furibonde con i vicini.  Vi consiglio di recuperare i volumi dedicati a questi due baluardi della noia, questi archetipi della comunità ignorante, questi potenziali Rosa e Olindo, questi spettatori di Barbara D’Urso e C’è posta per te.  Questa non è satira ma gore dell’anima, nessun mostro di Dylan Dog potrà mai intimorirvi come quello che rappresentano i Bigaroni. 


2 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...