Translate

Time Machine

1974 (20) 1975 (19) 1989 (18) 1976 (17) 1981 (16) 1982 (16) 1972 (15) 1978 (15) 1986 (15) 1992 (15) 1994 (15) 1979 (14) 1955 (13) 1967 (13) 1971 (13) 1962 (12) 1973 (12) 1980 (12) 1984 (12) 2014 (12) 1977 (11) 1983 (11) 1968 (10) 1985 (10) 1988 (10) 2013 (10) 1966 (9) 1987 (9) 1993 (9) 1949 (8) 1990 (8) 1995 (8) 2015 (8) 1958 (7) 1997 (7) 1964 (6) 1965 (6) 1991 (6) 2000 (6) 2016 (6) 1970 (5) 2003 (5) 1948 (4) 1957 (4) 1959 (4) 1961 (4) 1963 (4) 1969 (4) 1996 (4) 1998 (4) 1954 (3) 1999 (3) 2001 (3) 2005 (3) 2012 (3) 1928 (2) 1950 (2) 1951 (2) 1953 (2) 1956 (2) 1960 (2) 2002 (2) 2010 (2) 2011 (2) 1929 (1) 1936 (1) 1937 (1) 1938 (1) 1939 (1) 1942 (1) 1943 (1) 1946 (1) 1947 (1) 1952 (1) 2004 (1) 2006 (1)

mercoledì 6 aprile 2016

Decalogo: Guida all'acquisto dei fumetti (e non solo) nei mercatini dell'usato.



Scordatevi le fumetterie , l'unico modo di leggere bene ed a poco e frequentare i mercatini dell'usato.

1) Evitate le bancarelle dove vendono soltanto fumetti, molto probabilmente il mercante è appassionato e qualche quotazione la conosce. Potete fare l'affare ma è molto difficile. Fiondatevi dal tipo che di solito vende monete, lampadari e radioline se ha per terra uno scatolone sfuso di libri e fumetti. Probabilmente ha svuotato una cantina e non ha idea di quello che vende.

2) Più compri meno spendi. Se ti chiedono un euro a fumetto comprane venti se sono di tuo gradimento. A volte sono riuscito a pagarli trenta centesimi l'uno (ho comprato un paio di anni fa l'intera fascia di Topolino libretto 800-900 30 €...fate voi i conti)



3) Al mercatino ci si va due volte, appena apre per evitare che qualcuno vi rubi l'affarone della vita e prima che i mercanti smontino l'esposizione. Se al mattino hai proposto dieci euro per quel numero 500 di Topolino ed hai ricevuto un secco "NO!"  a fine giornata, il venditore stanco, probabilmente cederà alle vostre insistenze.

4) Il Libraccio e Mercatopoli sono delle miniere. Spesso vendono a prezzi assurdi roba comunissima e cedono quasi gratis albi introvabili (esempio Topolino Libretto anni 2000 1 €, Zio Paperone 50 centesimi). L'ignoranza fa bene alla vostra panza. Se un fumetto costa troppo da Mercatoli il prezzo dopo due mesi viene dimezzato.

5) Sminuite sempre quello che state acquistando, dite che a casa ne avete tre copie e che non siete mai riuscite a venderle su Ebay. Anche se quello che avete in mano è "La mano rossa" in prima edizione. Fate la faccia da Conte Oliver, restate impassibili.

6) Sui siti dei maggiori quotidiani locali di solito vengono indicate le date dei mercatini dell'usato della vostra zona

7) Se proprio volete comprare su Ebay indirizzatevi sui lotti, preferibilmente da chi non vende fumetti abitualmente ed analizzate con cura le foto postate. Spesso mogli e madri stanche di tutta quella "cartaccia" che accumula polvere non vedono l'ora di liberarsene per fare spazio a bomboniere e centrini

8) Le piazze migliori sono quelle di paese. Nelle grandi città avete troppa concorrenza

9) I mercatini "una tantum" rionali, parrocchiali e  delle associazioni di volontariato sono filoni d'oro dello Yukon. Lì non troverete mai l'espertone e il collezionista, cosa che può capitare spesso nei mercatini periodici. Potrebbe capitare che vi cedano l'invenduto in regalo. Analizzate con perizia le bancarelle con i bambini, spesso i genitori per farli stare tranquilli danno loro da vendere cose che considerano insignificanti ma lì capitano volentieri affaroni su videogames e giocattoli che mai avreste potuto immaginare ( Io ho beccato giochi PSX rari nuovi di pacca, un Godzilla originale Bandai enorme e qualche Masters of The Universe degli anni ottanta...e non vi dico quanto li ho pagati)

10) Maledite la raccolta differenziata? Vi consiglio invece di dare sempre un occhiata approfondita nel bidone della carta.

Bonus:
Non portate con voi amici con i vostri stessi gusti, Diventano concorrenti scomodi.
Non portate con voi mogli e figli, si annoiano subito e non vi lasciano esplorare con calma.
Non portate con voi troppi soldi, fate vedere al venditore che in tasca avete solo dieci euro e quindi non potete offrire di più (poi in caso passate dal bancomat)
Non fate leggere questa guida a chi vende fumetti.

Queste regole valgono anche per libri, videogames, DVD, giocattoli e tutta la paccottiglia nerd con cui abbiamo deciso di arredare la nostra magione.


23 commenti:

  1. Ottima guida :D
    Mi viene da spammarla e non spammarla... Anzi, faccio una cosa: prima l'appicco e poi la divulgo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Divulga pure se vuoi ma con parsimonia, se no aumentiamo la concorrenza :-)

      Elimina
  2. Eh, i mercatini... A trovarli! Quando capita una fiera, se va bene ci sono scatoloni di Tex relativamente recenti, roba Disney post Mondadori, qualche vecchio Bonelli con una storia iniziata nel numero precedente e che prosegue nel successivo...
    Di materiale Bianconi qualcosina l'estate scorsa dopo decenni (un tris di Braccio Story incellophanato), chiedi Alpe o Cenisio manco sanno che erano case editrici.
    Mi consolo su Ebay e qualche volta Delcampe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eppure sono sicuro che di mercatini nelle sacre puglie ne avrai a bizzeffe. Il più bel negozio di fumetti che abbia mai visto nella mia vita era vicino al Maricentro di Taranto, quando facevo il militare nel 1994 (sigh!). Aveva un sacco di roba a prezzi ottimi.

      Elimina
    2. Se intendi mercatini del fumetto "stabili" sì, ma ai riforniscono con difficoltà, e bisogna leggere un po' di tutto per trovare novità allettanti dopo la terza volta che ci vai.
      Bancarelle in fiera invece ne ho trovate pochissime, con la merce che ti ho descritto.
      Stanno prendendo lentamente piede le mostre monografiche di alcuni disegnatori di fumetti, ma è per acquistare tavole originali o l'albo in edicola autografato, non certo arretrati...

      Elimina
    3. Anche qui, nel sacro Piemonte occidentale, la situazione è più o meno quella descritta da Gas75...Tex, Dylan Dog, Martin Mystère e Topolino post-Mondadori...sembra non esista altro. Bianconi è da una vita che non ne vedo, ad esempio. Kriminal idem, Cenisio non ne parliamo.
      Altri luoghi dove ogni tanto si può scovare qualcosa sono i centri del "riuso", in genere a carattere volontario. Più libri che fumetti, di solito, e vale lo stesso discorso dei mercatini quanto a tipologie...ma non si sa mai.

      Elimina
    4. Come sopra. Nei mercatini dei volontari si trova bella roba.

      Elimina
    5. Sì, mercatini ma anche spazi fissi ( tipo magazzino di rigattiere ), tenuti da associazioni come la Croce Rossa, le varie banche del tempo e simili, e aperti al pubblico in determinati giorni. Qui in val Pellice ad esempio, anche se è una zona un po' defilata, ce ne sono ben due.
      Conviene ricercarli in rete, o chiedere alle varie pro loco, in parrocchia eccetera.

      E in effetti sì, può capitare la volta che becchi qualcosa di inatteso !

      Elimina
  3. Credo che nel mio caso il consiglio più importante sia il 6 perché io, di questi fantomatici mercatini dell'usato, ne ho visti pochissimi dalle mie parte! Ma ammetto che in effetti non ne sono nemmeno andato in cerca.

    Un post bellissimo, Salvatore, e la fotografia in bianco e nero in apertura fa la sua porca figura!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se vieni qui te ne fo vedere tre, permanenti, poi ci sono quello regolare dell'antiquariato (ogni mese) e la manifestazione "mercanti per caso", che è abbastanza aperiodica. Inoltre forse avrai già visto la bancarella nella cosiddetta "piazzetta del libro". Lì c'è ancora il disegno di Bonvi con Patsy, Ten e Nick Carter... :D

      Elimina
    2. I mercatini sono ovunque , bisogna informarsi bene. Se non sono in città qualcuno nei paesi vicini lo trovate sicuro.

      Elimina
  4. Regole che ogni collezionista di qualsiasi cosa conosce già, io consiglio pure i mercatini dei ragazzi, quelli che fanno i bambini tipo a Rimini o Riccione, dove con 5 euro mi sono portato a casa diversi giochi del Game Cubo e Nintendo DS. In un mercatino della mia città per 10 euro sono riuscito a portare a casa una ventina di fumetti Marvel rari, tipo Batman e Spider-Man e Silver Surfer assieme a Green Lantern. I mercatini dell'usato sono il Valhalla in Terra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io: Legenda of Lagoon ITA psx 5 € Residente Evil 1 psx 5€ tutti con manuale e senza graffi. He man e Skeletor in ottime condizioni 4 € entrambi. Numeri bassi di Alan Ford con adesivi 1€, I TOPOLINO dagli anni 90 in su 5x1 €, DVD (e a volte Blu Ray) al max 2€...non continuo.

      Elimina
    2. Ah! Dimenticavo Thor, Wolverine, X Favore tutte e 3 le serie complete Play PRESS 25 € (questo lo dico perché non ci vado quasi mai...mercatino di Sotto il Monte BG)

      Elimina
    3. Hai presente Pozzetto quando dice "Oh la Madonna!"?. Ecco.

      Elimina
  5. Ha ragione Zero, al di là dei fumetti, ho raggranellato tante action figures anni 70-80 a prezzi ridicoli... micronauti, Blackstar, serie simil-masters oggi abbastanza rare, i vinili Popy della serie Godzilla's Gang...
    La cosa più bella è la sorpresa. Non sai mai cosa puoi trovare.
    Hai dato delle ottime regole, Salvatore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti è poi ti invogliano ad uscire di casa. Io mi sento un po' come Paperone alla ricerca di affari sballati.

      Elimina
  6. Mah io posso dirvi che in Lombardia la gente è meno sprovveduta e non ti regala niente , a parte rari casi ( di cui uno che mi sono lasciato scappare come un fesso e che avrò sullo stomaco per anni) .
    Poi vabbè, anche da me si trovano solo Topolini e Bonelli.
    Giù al sud è più facile trovare qualcuno che ti vende "oro" per pochi spiccioli, e non è un caso se la maggior parte dei colelzionisti vintage ( di fumetti, giocattoli ecc...) è tutta del sud.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A Milano forse. Qui a Bergamo le robe le trovo...specialmente nei paesi vicini. Come scrivo sopra i grossi centri sono un pessimo mercato. Le fiere invece servono soltanto a spillarvi moneta. Lo stesso venditore in fiera rincara i prezzi rispetto al negozio per recuperare le spese di viaggio ed esposizione.

      Elimina
  7. Cacchio le serie play press a quel prezzo mi sarebbere piaciuto trovarle!

    RispondiElimina
  8. Una bibbia! Giro ad un amico alla costante ricerca di Topolini d'annata. Ah, i bei tempi quando a Savona c'era la bancarella che ti tirava dietro gli Alan Ford....!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi leggiamo i fumetti con il cuore, da questo il loro valore, per i non appassionati si tratta di semplice "carta". Noi dobbiamo andare dai commercianti senza "cuore" e comprarlo come "carta".

      Elimina
  9. Sottoscrivo in toto ! Sopratutto i punti 1, 2 e 5.
    Un altra raffinata tecnica consiste nel disorientare il venditore (sopratutto quello che vende un pò di tutto) fingendo di puntare ad un altro articolo vicino a quello che desiderate.
    Per esempio, avete adocchiato un plico di fumetti Bianconi vicino a pile di Topolini, Tex,
    Dylan Dog, etc..? Chiedete al venditore il prezzo dei Topolini e cercate di trattare un pò, poi dopo poco facendo intendere che il prezzo è un pò alto chiedete quanto viene il plico di "fumetti per bambini" fingendo di credere che sia robetta da 2 soldi. Di solito si spuntano ottimi prezzi. Se il venditore si accorge che siete interessati a "X" non perderà l'occasione di vendere a prezzo pieno sapendo che probabilmente cederete. Quindi prima puntare sempre su un "Y" a caso per poi alla fine inspiegabilmente ripiegare su "X".

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...