Translate

Time Machine

1974 (20) 1975 (19) 1989 (19) 1976 (17) 1981 (16) 1982 (16) 1972 (15) 1978 (15) 1986 (15) 1992 (15) 1994 (15) 1979 (14) 1955 (13) 1967 (13) 1971 (13) 1962 (12) 1973 (12) 1980 (12) 1984 (12) 2014 (12) 1968 (11) 1977 (11) 1983 (11) 1988 (11) 1985 (10) 2013 (10) 1966 (9) 1987 (9) 1993 (9) 1949 (8) 1990 (8) 1995 (8) 2015 (8) 1958 (7) 1965 (7) 1997 (7) 2016 (7) 1964 (6) 1991 (6) 2000 (6) 1957 (5) 1961 (5) 1970 (5) 1996 (5) 2003 (5) 1948 (4) 1954 (4) 1959 (4) 1963 (4) 1969 (4) 1998 (4) 1999 (3) 2001 (3) 2005 (3) 2012 (3) 1928 (2) 1950 (2) 1951 (2) 1953 (2) 1956 (2) 1960 (2) 2002 (2) 2010 (2) 2011 (2) 1929 (1) 1936 (1) 1937 (1) 1938 (1) 1939 (1) 1942 (1) 1943 (1) 1946 (1) 1947 (1) 1952 (1) 2004 (1) 2006 (1) 2017 (1)

martedì 24 maggio 2016

Quando morirà Paperino? (visto che Paperone è morto nel 1967?)



Secondo l'ottimo Don Rosa lo Zio Paperone è morto, alla veneranda età di cent'anni,  nel 1967 dopo aver vissuto una vita piena di avventure e ricchezza. In questa bella immagine commemorativa vediamo gli anziani Paperino e Paperina accompagnati dagli ormai adulti Qui, Quo, Qua far visita alla tomba dello zione. All'età di 63 anni lo zione finalmente era diventato il papero più ricco della terra, in barba a Famedoro e Rockerduck e a 75, stanco e depresso, si era ritirato per un breve periodo dagli affari. Il nostro Paperino, secondo la continuity di Rosa, adesso avrebbe novantasei anni, essendo nato nel 1920. La stessa età ha Paperina e Qui, Quo, Qua invece hanno settantasei anni essendo nati nel 1940



Non mi dispiacerebbe se il Don continuasse la sua saga che prosegue, divinamente, l'epopea di Barks. Chissà Donald come ha gestito il patrimonio, che fine ha fatto Nonna Papera, vetusta quanto e forse più di Scrooge, se a Ciccio è venuto o no l'infarto, se Archimede è diventato uno Steve Jobs, se a  Pico De Paperis hanno dedicato una scuola e se Paperoga ha l'Alzheimer. 




Comunque i morti Disney, se uno ci pensa,  non sono mica pochi: tutti i personaggi delle fiabe animate, gli orsetti Gummy, i cuccioli della carica dei 101...forse restano in vita Pinocchio e Merlino essendo esseri "magici".


28 commenti:

  1. Pur apprezzando molto l'opera di Don Rosa, a me fa strano pensare alla morte dei personaggi Disney, per lo meno di quelli canonicamente presenti nei fumetti, congelati nelle loro età e situazioni da decenni, sebbene restino al passo con la modernità cavalcante. Idem per i personaggi di Braccio di Ferro, Tiramolla, Soldino... Ci pensate alla morte di Trinchetto o di Abelarda??!

    Non si può fare morire un personaggio di fantasia cui il mondo attorno evolve e "invecchia" senza intaccarlo minimamente.

    Forse l'ho presa troppo seria come questione? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eppure, se ci pensi, è la morte (non quelle farlocche dei super eroi, tranne Omega...forse) che rende vivo ed umano un personaggio. Il ricordo si fissa e pensi al character più di tutti gli altri tipi che zompettano ancora in giro. Pensa se facessero fuori Dylan Dog o Tex, si venderebbero tutti gli arrettrati e tornerebbero i prezzi "grossi" da collezionismo. In casa Bonelli non avevano detto che Miste No era morto?

      Elimina
    2. Per questo mi piacciono tanto i superobot... perché gli eroi possono morire, ma il robot rimane. Es: Musashi alla fine di Getta Robot.

      Elimina
    3. Infatti, Salvatore, non reputo "vivo" un personaggio che è refrattario allo scorrere degli anni, e proprio per questo mi stona sapere che muore.

      Elimina
  2. Quanti anni avrà Gedeon De Paperoni, fratello di Paperon De Paperoni?
    Avrà figli? Certo che se i personaggi Disney passassero nel pubblico dominio (dopo infiniti rimandi) altro che defungere ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il giornalista Gedeone De Paperoni se non ricordo male è una creazione di Scarpa.
      Non so se Don Rosa si "abbassi" a tenere conto dei palmipedi non americani.

      La morte può essere una bellissima opportunità narrativa, basti pensare alla morte di Captain Marvel, storia intensa sebbene un po' melodrammatica.
      Ma che senso ha far morire Paperone? Ha ragione Gas quando dice che Paperino e compagni sono refrattari allo scorrere del tempo, sono "oltre".

      Esiste un disegno di Gottfredson (credo anni 50) di Topolino come sarebbe se il tempo fosse davvero trascorso: un pensionato con la scacchiera in mano.
      A che serve? Poi per utilizzare i personaggi bisogna inventare l'avventura che si svolge "quando erano ancora vivi". Che sciocchezza.
      Ma mettiamo che questa cosa della morte di Paperone sia stata usata anche una volta sola come ipotesi (non lo so). Sarebbe già troppo.
      A me vedere queste vignette mette una depressione ... Non è come vedere Paperino che in "Paperino anno 2001" con la macchina del tempo va nel futuro e si trova davanti se stesso (Paperin De Paperoni). E non gestisce il patrimonio, ma torna indietro e si fa diseredare perché non vuole ridursi a un vecchio avaro.
      Anche lì Paperone è morto ("la sua animuccia candida volò in cielo" ecc.), ma non c'è questa tristezza, costruita sulla morte.
      A me dispiace, ma non riesco come voi ad apprezzare Don Rosa. E' un malato di continuity come ce ne sono tanti nel suo Paese. Crea dei "canoni".
      Esiste Gedeone nel suo universo? Se non esiste, non è mai esistito? Non è "canon"?
      Naturalmente parlo di gusto personale, ma è che proprio non vedo il senso di queste cose.
      Gli riconosco che ha fatto un gran lavoro, ma un po' come quello che nel bosco raccoglie tutte le foglie e le mette ognuna sotto l'albero da cui sono cadute.
      Ora che soffia il vento, le foglie si sparpagliano di nuovo, come hanno ampiamente dimostrato la Marvel e la DC post-Crisis.
      Paperoga con l'Alzheimer... ora ditemi voi se non è una furbata.

      Elimina
    2. esatto: Gedeone è "figlio" di Scarpa e, come Paperetta YeYè, non esiste nel canone di Rosa, che è "only-Barks".
      L'unica scusante che gli possiamo dare è che per un americano esiste di fatto solo Barks... troppo sterminata la produzione internazionale disney e troppo ignorata nella patria dei personaggi disney, diversamente dal lettore medio italiano che fino agli anni '90 leggeva indistintamente storie italiane, americane (Barks, Rosa, Murry ecc), brasiliane (Josè Carioca, il Club dei Super Eroi...)...

      PS: che poi questa vignetta è solamente la più famosa e forse la più realistica di un ciclo di "divertissement" che molti autori hanno disegnato... sicuramente però NON è la più truculenta!
      https://coa.inducks.org/subseries.php?c=Hey+Daisy+whatever+happened+to+Scrooge

      Elimina
    3. Usa Terra 1- Italia Terra 2-Brasile Terra 3 ecc...Il fumetto Disney in USA è morto da tempo, ne Gladstone ne Gemstone sono riuscite a mantenere vivo l'interesse per i comics. Non so nemmeno se in questo momento esistano disney comics in yankeelanda. Per noi Italiani Pennino esiste? Non mi pare che nessuno dei nostri autori l'abbia mai messo in campo in una storia nazionale. Per defunti do anche Lupo Ezechiele, Bambi, Cip e Ciop, Buci ecc... Paperetta Ye Ye ha fatto la fine di Gwen Stacy in Born Again? Gilberto che fine ha fatto? Per gli americani, secondo me, va più che bene la "Crisis" di Don Rosa, visto che non si filano più i fumetti. E' morto Scrooge Mcduck, il nostro Zio Paperone è vivo è vegeto.

      Elimina
    4. Beh non direi che non si filano i comics, qualche anno fa ho visto un catalogo "preview" e mi sembrava che ci fossero parecchi titoli (ma non parlo di roba Disney) destinati a bambini/ragazzi, sicuramente più che in Italia.
      Qui mi sembra che la disaffezione delle nuove generazioni al media sia molto più marcata, i fumetti sono in massima parte roba per adulti... Topolino resiste perché è un'istituzione... ma questo è un discorso che abbiamo già fatto tante volte.
      Non vorrei dire bestialità, ma mi pare che anche i comics Disney benché non più così popolari siano ancora presenti.
      Io sapevo che IDW pubblicava anche storie classiche italiane di Topolino e Paperino.

      Elimina
    5. Io so solo che, per come ero fatto io, una cosa come la prima vignetta non avrei MAI voluto vederla da piccolo. E voglio pensare che Barks non l'avrebbe mai disegnata. :)

      Elimina
    6. negli USA negli ultimi anni c'è stato un risveglio per quanto riguarda i fumetti Disney grazie alla IDW, importando ovviamente il meglio dell'Italia degli ultimi 40 anni (Casty, Scarpa, Cimino...) e pubblicandoli sulle testate storiche come Uncle $crooge ecc

      alcuni esempi:
      - https://coa.inducks.org/issue.php?c=us/US++405A
      - https://coa.inducks.org/issue.php?c=us%2FDD++368A

      Lo scorso autunno hanno pubblicato finalmente l'esordio di Paperinik ( https://coa.inducks.org/issue.php?c=us/DD++372A ), mentre tra qualche mese dovrebbe uscire finalmente PKNA ( http://pkhack.altervista.org/pkna-sbarca-negli-u-s-a/ )

      restiamo in attesa, speriamo bene!

      Elimina
    7. @Salvatore Giordano: Paperetta YeYè è stata ripresa in maniera ottima da un giovane autore del Topo, Vito Stabile, IMHO centrandole la personalità in maniera decisamente migliore di quanto fatto dal suo creatore Scarpa (che invece pensava più alla tipica regazzina alla moda e caciarona molto stereotipata)

      Gilberto continua ad apparire ogni tanto, così come Pennino... Invece Buci, Ezechiele "Rose Tyler" Lupo, Bambi, Tippete e Cip & Ciop sono morti sotto un treno per la gioia di tutti i lettori del topo!

      Elimina
    8. A me Ezechiele piaceva. Ho sempre sperato che facesse fuori Clarabella e Ciquita, prima o poi...

      Elimina
  3. Oggi ho sentito uno youtubers che commentava le opere di Don Rosa.
    Ha concluso dicendo: "Magari un giorno, qualcuno prenderà in mano l'eredità fumettistica di Rosa... E scriverà quelle avventure e quei fatto che Don ha lasciato aperti!"
    Magari uscirà anche la morte di Paperino... Chissà.
    Mi piace pensare che starà in mano a qualche generazione futura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me, così non la vedo.

      Elimina
    2. Così faranno morire quei pochi baluardi rimasti a rappresentare l'editoria per ragazzi, e tutti potranno rincoglionirsi tra pc, Tablet e playstation sin dall'età scolare.

      Elimina
    3. Sarà morto Tiramolla? Provolino? Pugacioff? Cucciolo e Beppe in ospizio malmenati?

      Elimina
    4. Alcuni li hanno uccisi gli eredi dei loro creatori...

      Elimina
  4. Una curiosità, ma l'epopea di Don ROsa ha mai visto seriamente edizioni qui in Italia? O è la solita utopia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesori International come ti è parsa?

      Elimina
    2. La stanno pubblicando (ripubblicando) proprio in questi giorni, Don Rosa è stato anche ospite al Comicon di Napoli.

      Elimina
    3. Oops, chiedo scusa, mi sono reso conto solo adesso di aver scritto la stessa cosa di Salvatore ...

      Elimina
  5. Esiste (e mi sembra meritevole almeno di menzione) un albero genealogico onnicomprensivo, mastodontica opera di Gilles Maurice.
    Qui sono ricompresi tutti i paperi mai apparsi sui fumetti Disney, con tanto di legami di parentela (ripresi dalla rispettive apparizioni).
    E sì, ci sono anche Gedeone e Paperetta.

    http://goofy313g.free.fr/calisota_online/trees/ducktrees/index.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Attenzione, parte del sito, come riporta Google, è affetta da virus ...

      Elimina
    2. Ho ricontrollato, basta cercare http://goofy313g.free.fr/ e scorrere fino a pag.2 ...

      Elimina
  6. La penso pressappoco come Gas75...a me il fumetto umoristico piace anche per la sua atemporalità : è una strana dimensione, dove esiste un passato ma dove per qualche motivo misterioso - che non ci interessa indagare - il tempo si è fermato. Un po' come in quel film con Bill Murray, Ricomincio da capo ; con la differenza che le giornate qui non sono tutte uguali...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. perfettamente daccordo, io per dire odio il rilancio di dylan dog, dove per essere alla moda hanno inserito una mussulmana, un bisessuale e un nero razzista.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...