Translate

Time Machine

1974 (20) 1975 (20) 1989 (19) 1976 (17) 1982 (17) 1978 (16) 1979 (16) 1981 (16) 1986 (16) 1992 (16) 1972 (15) 1994 (15) 1955 (13) 1967 (13) 1968 (13) 1971 (13) 1980 (13) 2014 (13) 1962 (12) 1973 (12) 1984 (12) 1977 (11) 1983 (11) 1988 (11) 1985 (10) 1987 (10) 2013 (10) 1966 (9) 1993 (9) 1995 (9) 1949 (8) 1990 (8) 2015 (8) 1958 (7) 1965 (7) 1996 (7) 1997 (7) 2016 (7) 1964 (6) 1991 (6) 2000 (6) 2017 (6) 1954 (5) 1957 (5) 1959 (5) 1961 (5) 1969 (5) 1970 (5) 2003 (5) 1948 (4) 1963 (4) 1998 (4) 1999 (3) 2001 (3) 2002 (3) 2004 (3) 2005 (3) 2012 (3) 1928 (2) 1950 (2) 1951 (2) 1953 (2) 1956 (2) 1960 (2) 2010 (2) 2011 (2) 1929 (1) 1936 (1) 1937 (1) 1938 (1) 1939 (1) 1942 (1) 1943 (1) 1946 (1) 1947 (1) 1952 (1) 2006 (1)

lunedì 9 settembre 2019

Recensione Gamepad bluetooth Ipega pg-9023 e gli emulatori che uso di più su Android


L'emulazione è la mia forma di divertimento videoludico per eccellenza. Pur essendo possessore di svariate console moderne sia per passione che per mancanza di tempo non ho proprio voglia di impelegarmi in sessioni di gioco con i nuovi titoli di cui il solo filmato di presentazione dura mezz'ora. Quindi per le "sveltine" non mi faccio mai mancare una sana partita a Sonic, Street Fighter 2, Metal Slug o Super Mario
Il controller che vedi nella foto è un colosso, puoi infilarci dentro, cosa che ho già fatto anche un tablet da 10 pollici. 

La sua particolarità è che è telescopico, nel senso che tiri di lato sino a che non riesci ad alloggiare all'interno il tuo device e poi con una levetta dietro blocchi il tutto.


Non dimenticare che il tuo smartphone o tablet deve avere il bluetooth, molti tablet o box (tipo il Mxq Pro vendutissimo) di fascia super economica o vecchi ne sono sprovvisti.
L'ergonomia è ottima, nonostante le dimensioni non si avverte mai stanchezza nell'utilizzo, il gamepad è leggero quello che pesa è la macchina che incastri all'interno.



Su Android non ha bisogno di nessun driver, millanta compatibilità anche con Windows e IOS, però io vi dico che funziona perfettamente su Android ma su Windows viene riconosciuto come controller Ps3 e non Xbox, quindi va bene per gli emulatori ma non per i giochi PC.
La  batteria al litio  da 380mAh, che sembrano pochi, dura 20 ore, testato e garantito, ti scordi di ricaricarlo. Si ricarica con l'alimentatore micro usb di qualsiasi smartphone o collegato alla porta Usb del Pc. Io lo uso a distanza anche sul box Timvision, visto che ho installato gli emulatori anche su quello. I tasti multimediali servono a poco, anche perchè utilizzandolo su macchine touchscreen fai prima ad abbassare il volume con il tuo indice sullo schermo che a cercare il tasto sul gamepad. Se invece lo utilizzi a distanza, tipo un box android collegato sulla tv allora tornano comodi.
La compatibilità con IOS non la conosco, c'è scritto che è compatibile Icade, ma io aborro tutte le cose fatte da Steve Jobs, antipatia istintiva, ed ahimè non posso aiutarvi.
I giochi android compatibili con i gamepad vengono gestiti con scioltezza.
Per collegarlo ad Android, premi e tieni premuto il tasto home e il tasto x contemporaneamente, attiva il bluetooth sullo smartphone o tablet, cerca Ipega controller tra le risorse disponibili, clicca e collega, fatto. Da questo momento in poi il tuo smartphone è una console.
In seguito basterà attivare il bluetooth dallo smartphone e premere il tasto HOME sul controller per vederlo riconosciuto



I tasti ci sono tutti, digitale ed analogico sono indipendenti ottimo per emulare il Nintendo 64 o il Gamecube che sono le macchine Nintendo con i gamepad più incasinati.

La maggior parte degli emulatori per Android lo riconosce in automatico, non avete bisogno di impostare i tasti.





Passiamo agli emulatori:

Per il Nintendo Ds uso Drastic che costa 5,99€ sul Playstore
Nonostante io abbia già un 2Ds Xl che è perfettamente retrocompatibile con il Nintendo Ds il piacere di avere tutti i tuoi giochi preferiti anche sul cellulare non è cosa da poco. Oltre a girare benissimo anche su cellulari di fascia bassa Drastic ti permette di salvare tutte le volte che vuoi ed è in grado di migliorare la grafica dei giochi alzando la risoluzione originaria.. Puoi cambiare il layout dei tasti  sullo schermo, puoi utilizzare l'avanzamento veloce, puoi abilitare i trucchi dei giochi, puoi salvare su Google drive così anche se cambi  apparecchio ti trovi il salvataggio ovunque. Mettici pure che i giochi del Ds spesso si giocano meglio sugli smartphone perchè ha un touch più reattivo. Drastic è un gioiellino impareggiabile che non ha rivali e vale quello che costa. L'Ipega Pg-9023 viene riconosciuto nativamente.








Per Sony Psp uso PPSSPP gratis sul Playstore, esiste anche la versione Gold a pagamento ma è uguale e i dindini servono soltanto a sostenere gli sviluppatori, cosa che ritengo buona e giusta.



PPSSP è perfetto, si adatta alla potenza della macchina su cui gira è virtualmente può migliorare la grafica di PSP a livelli impensabili. Facile da usare, hai uno smartphone o tablet scrauso? Gioca alla risoluzione originale PSP. Hai una centrale termonucleare, decuplica la risoluzione e divertiti.
L'Ipega Pg-9023 viene riconosciuto nativamente.




Per la prima Playstation uso FPse

Anche questo a pagamento ma che trovo di una semplicità di utilizzo estrema, inoltre può migliorare risoluzione e applicare filtri grafici ai vecchi giochi della Ps1.

Per tutto il resto cè RETROARCH (che meriterebbe una guida a parte)



Poi ci sono le console più potenti come Gamecube (emulato gratuitamente da Dolphin che emula pure WII), il Sega Dreamcast (Reicast è l'emulatore che uso) e la Playstation 2 emulata (male e caramente) da DamonPs2 pro, ma lì dovete spendere un bel pò di  paperdollari per i vostri devices android ,dovete averli belli perfomanti.


Il discorso sull'emulazione su Android è bello lungo, se volete continuo...

6 commenti:

  1. ehi, ma sono su Retronika o dal DocManhattan?

    No, ok, so della tua passione per i videogame (di cui hia più volte parlato a queste latitudini) ma questo post mi ha colto lo stesso di sorpresa ;)

    RispondiElimina
  2. Se fossi patito dei videogiochi, penso che un pensierino ce lo farei... Tuttavia mi basta qualche momento al pc o sullo smartphone, in giochi "punta e clicca" oppure "sposta oggetti"...

    Non ho capito il discorso sulla risoluzione: se il programma del gioco nasce con una certa risoluzione, come fai a potenziarla?

    Ci credo che il Gamepad consumi poca batteria: a parte il tuttoblu ha ben poca elettronica da alimentare, ma è il tablet che prosciuga la sua di batteria, a meno che il Gamepad non alimenti il tablet, ma dubito...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'emulatore utilizzando la potenza della scheda grafica della macchina ti dà una risoluzione 2x 4x ecc... Rispetto all'originale , scaricati il Ppsspp per PC Windows o Linux e prova. No il Gamepad non alimenta ovviamente il tablet, con 380mha che ci fai?

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...