Translate

Time Machine

1974 (20) 1975 (19) 1989 (19) 1976 (17) 1981 (16) 1982 (16) 1972 (15) 1978 (15) 1986 (15) 1992 (15) 1994 (15) 1979 (14) 1955 (13) 1967 (13) 1971 (13) 1962 (12) 1973 (12) 1980 (12) 1984 (12) 2014 (12) 1968 (11) 1977 (11) 1983 (11) 1988 (11) 1985 (10) 2013 (10) 1966 (9) 1987 (9) 1993 (9) 1949 (8) 1990 (8) 1995 (8) 2015 (8) 1958 (7) 1965 (7) 1997 (7) 1964 (6) 1991 (6) 2000 (6) 2016 (6) 1957 (5) 1970 (5) 1996 (5) 2003 (5) 1948 (4) 1954 (4) 1959 (4) 1961 (4) 1963 (4) 1969 (4) 1998 (4) 1999 (3) 2001 (3) 2005 (3) 2012 (3) 1928 (2) 1950 (2) 1951 (2) 1953 (2) 1956 (2) 1960 (2) 2002 (2) 2010 (2) 2011 (2) 1929 (1) 1936 (1) 1937 (1) 1938 (1) 1939 (1) 1942 (1) 1943 (1) 1946 (1) 1947 (1) 1952 (1) 2004 (1) 2006 (1)

giovedì 7 agosto 2014

Grazie a Sandro Dossi scoperto un'altro autore Bianconi: Il Mago Merlotto di Duilio Biancini.


Come tutti ben sapete Merlotto, come il fantasma Eugenio, è una creatura degli anni sessanta creata da Pier Luigi Sangalli e poi ereditata e curata da Sandro Dossi. Su Super Geppo n. 58 del marzo 1978, nella storia intitolata "IL NIPOTE ESPLOSIVO" mi sono imbattuto in questo stranissimo Mago Merlotto di un disegnatore ignoto. Il fumetto, credo l'unico disegnato da questo misterioso artista, è curioso perchè ci fa fare la conoscenza del nipote carogna del fattucchiere, lo sgorbissimo Sifolino, che gode come un mandrillo a fare degli scherzi feroci al parente pastasciuttaro.
Orpolina! Ma quel poliziotto lì in basso nella seconda pagina mi pare nello stile del grande Franco Aloisi! Il  Gatto Aloisio con la maschera di Ciccio Ingrassia! Ma come specificatomi da Dossi in Facebook l'autore altri non è che Duilio Biancini, che si occupò per un paio di anni di disegnare e sceneggiare un pò di tutto in casa Bianconi e che dopo fu redattore del Topo Gigio dell'editore FPM, testata dove confluirono molti autori Bianconi come Sangalli, Dossi, Gatto e Colantuoni dopo il tracollo dell'impero di Renato. Colgo l'occasione, per chiedervi, gentili e dotti lettori, un contatto dell'amato ( da me)  Franco Aloisi, mi servirebbe per alcune immagini di Salterello e personaggi minori che inserirò nel librotto Bianconi.

7 commenti:

  1. Ciao Salvatore! Era un po' che non pubblicavi qualcosa...
    Le storie di Merlotto che ho letto sono tutte di Dossi, anzi nei Geppo del periodo Sangalli il personaggio ospite è quel suo sceriffo col cappello sugli occhi. In effetti la seconda pagina proposta da parecchio di Aloisi, mentre la prima no.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gaspare! Sono stato in vacanza , mò recupero ed il mio paio di post a settimana provo a farli. :-)

      Elimina
    2. In pratica ci siamo dati il cambio con le vacanze. :)

      Elimina
  2. Non so che dire Mago Merlotto è la prima volta che lo vedo.

    RispondiElimina
  3. Ricorda un po' Aloisi ma non lo è. Sembra Maria Luisa Uggetti .... Boh !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho una storia del gatto Aloisio dove la posa del felino è identica al poliziotto Ingrassia, vero è che se ci fai un pò di caso la faccia di Merlotto somiglia un po a quella dei Nik e Nok di Colantuoni. Aloisi nel 1978 non lavorava più per Bianconi ma per Alpe in effetti...potrebbe essere sempre una ristampa di qualche provino degli anni sessanta quando il personaggio lo disegnava un indaffaratissimo Sangalli. Il tratto della Uggetti è meno psichedelico, più tonto e morbido anche se scarno come quello delle tavole che ho postato. Sono mie impressioni, ovvio.

      Elimina
    2. Svelato l'arcano da Sandro Dossi, l'autore è Duilio Biancini

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...