Translate

Time Machine

1974 (20) 1975 (19) 1989 (19) 1976 (17) 1981 (16) 1982 (16) 1972 (15) 1978 (15) 1986 (15) 1992 (15) 1994 (15) 1979 (14) 1955 (13) 1967 (13) 1971 (13) 1962 (12) 1973 (12) 1980 (12) 1984 (12) 2014 (12) 1968 (11) 1977 (11) 1983 (11) 1988 (11) 1985 (10) 2013 (10) 1966 (9) 1987 (9) 1993 (9) 1949 (8) 1990 (8) 1995 (8) 2015 (8) 1958 (7) 1965 (7) 1997 (7) 2016 (7) 1964 (6) 1991 (6) 2000 (6) 1957 (5) 1970 (5) 1996 (5) 2003 (5) 1948 (4) 1954 (4) 1959 (4) 1961 (4) 1963 (4) 1969 (4) 1998 (4) 1999 (3) 2001 (3) 2005 (3) 2012 (3) 1928 (2) 1950 (2) 1951 (2) 1953 (2) 1956 (2) 1960 (2) 2002 (2) 2010 (2) 2011 (2) 1929 (1) 1936 (1) 1937 (1) 1938 (1) 1939 (1) 1942 (1) 1943 (1) 1946 (1) 1947 (1) 1952 (1) 2004 (1) 2006 (1)

giovedì 4 luglio 2013

Alan Ford e Il Gruppo TNT Contro Superciuk IL FILM-Vhs-Max Bunker-durata 26 minuti-1988***




Modesto esperimento prodotto da Luciano Secchi inerente la sua creatura più longeva e di maggior successo il grande Alan Ford.
Doveva essere il pilot per una serie animata più lunga che non venne mai realizzata.


Il character design è del maestro Paolo Piffarerio che era l’artista  ufficiale della serie negli anni ottanta.
Il tratto del disegnatore però viene enormemente semplificato per le esigenze degli animatori.


Gli sfondi sono disegnati da Mauro Ottaviani e risultano  curati anche se c’è troppo stacco  tra la semplicità  grafica dei personaggi e la pomposità del background. 

Un bell'esempio degli sfondi di Ottaviani

Mi è piaciuto il doppiaggio, le voci  scelte sono proprio quelle che immaginavo  mentre leggevo il fumetto, l’unica nota stonata è forse il doppiatore scelto per Bob Rock , io per l’irascibile nano avrei preferito   una voce più nasale invece di quella da macho utilizzata.

Ottima anche la voce di Clodoveo

La trama racconta dell’ennesimo scontro con SUPERCIUK  lo spazzino che odia i poveri  perché portatori di lordura e nemici del progresso. 

Un cliente della taverna forse ha bevuto un pò troppo

Bella la gag, che credo presa dal fumetto, della povera famigliola che riesce ad acquistare il frigorifero con trenta chili di cambiali e che viene punita dal villain ubriacone per aver preteso lussi che non sono stati creati per loro.

Questa fa parte di un racconto di Sua Eccellenza non animato  in cui possiamo cogliere tutto il dettaglio Piffareriano
 
La sigla  dei Zig Zag Ensemble (Arturo Zitelli e Gianni Daldello) è molto orecchiabile e gradevole , un po’ da commediaccia italiana di serie b invece la colonna sonora dell’intero film.

 
L’effetto totale purtroppo è da cartone ungherese scrauso, con molte animazioni ripetute (cosa giustificabile soltanto nelle lunghe serialità) , intercalazioni da minimo sindacale e purtroppo l’atmosfera grottesca tipica del fumetto viene mitigata da una  colorazione eccessivamente  tenue.


Il film resta comunque una chicca appetibile per i fans ed è stato riversato in DVD soltanto nella collana da edicola di Supergulp (grazie Andrea Leggeri) da cui penso sia stato tratto il pulitissimo e restaurato master che si trova su Youtube.
La VHS originale ha un discreto valore collezionistico.

Gli screenshots sono a volte più belli della controparte in movimento



Sempre dalla storia del Numero uno




18 commenti:

  1. La mitica VHS col film di Alan Ford! Ho visto che il film si trova anche su youtube, deve essere però rimasto una rarità per molto tempo visto che, da quel che mi ricordo dalla lettura delle pubblicità in appendice agli Alan Ford del 1989, avevano prodotto le cassette solo per chi le ordinava (e non costavano nemmeno poco, ma d'altra parte all'epoca tutte le VHS costava tanto).
    Se ben ricordo nello stesso periodo proponevano anche la ristampa anastatica (o forse un numero speciale conclusivo) di Daniel, fatta solo per chi l'ordinava, anche se Bunker aveva detto che ci sarebbe stata un copia in più per l'archivio. Un'altra chicca da collezionisti, insomma.

    La gag sul frigorifero e le cambiali me la ricordo! O forse una molto simile, comunque mi dice qualcosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho infatti visto la "Tubeversion", nel 1988 non li avevo mica 39.900 lire per acquistare la VHS (mi pare fosse quello il prezzo).

      Elimina
    2. Esatto: ho appena controllato sui vecchi "TNT gold", o come diavolo si chiamava la ristampa del Ventennale. Io mi ricordavo che costasse ancora di più, sulle 59.900 lire, ma per soli 26 muinuti...

      Elimina
    3. Questa versione è segnata a 29,900 lire, dovrebbe essere una seconda stampa visto che quella su Ebay è bianca e indicata come prima edizione.

      http://www.antoniogenna.net/doppiaggio/film/alanfordcontrosuperciuk.htm

      Elimina
  2. Al momento la cosa non mi entusiasma...
    Ma quanto vale di preciso la VHS in Euro?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'unica che c'è su Ebay è prezzata 35 euro

      Elimina
    2. 35 euro non è male. Se fosse un prezzo effettivo di vendita e non di richiesta la metterei subito su ebay la mia. Ma il VHS è talmente obsoleto che anche come oggetto da collezione mi sembra non possa avere tutto questo valore.

      Elimina
    3. E' un compralo subito, ma è lì inveduto da tempo

      Elimina
  3. Azz, 39.900 all'epoca... mica poco! Stica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avevo 17 anni...conoscevo modi migliori di spendere quei soldi :-)

      Elimina
  4. Ce l'ho la VHS, ma l'ho vista una volta poi l'ho lasciata a prendere la polvere... Ma per VHS originale che intendi? Mi sembra che fino a "poco" tempo fa (anni '90) Bunker ancora le avesse, secondo me ogni tanto ne produceva di nuove. Mi sembra anche che ne esistessero almeno due versioni (di copertina, non di contenuto).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ne ho visto almeno due versioni con copertine diverse, ad esempio quella su Ebay è con la copertina bianca ed indicata come "prima edizione":

      http://www.ebay.it/itm/Vhs-ALAN-FORD-E-IL-GRUPPO-T-N-T-CONTRO-SUPERCIUK-1-ed-1988-Max-Bunker-/251152716947?pt=Videocassette_e_VHS&hash=item3a79de5493

      quella invece sul sito di Antonio Genna ha la copertina blu:

      http://www.antoniogenna.net/doppiaggio/film/alanfordcontrosuperciuk.htm

      Elimina
    2. Mi hai fatto ricordare che Max Bunker scrisse da qualche parte che una delle due copertine era quella per le videoteche, l'altra per la vendita diretta, ma quando la ordinavi potevi scegliere quale preferivi (questo nel 1993 o 94, quando l'ho comprata io).

      Elimina
  5. Acquistai la Vhs in edicola nel 1989, appena uscita, ancor prima di avere un videoregistratore in casa!!!
    La pagai appunto 39.900 ed è quella con copertina bianca e allegato un albetto ricopertinato per l'occasione da una serie di ristampe che non ricordo come si chiamasse, una breve collana di formato un po' più grande del pocket...
    Comunque Bunker ha continuato a propinarla fino a pochissimi anni fa dalle pagine di AF, evidentemente non ne vendette molte. A differenza di Federico io la consumai a forza di rivederla!!! Era una produzione mediocre, ma era pur sempre l'unico cartone di Alan che avevo!
    Segnalo che esiste anche la versione Dvd visto che è stato inserito nella collana da edicola di Supergulp (prima serie) che uscì con la Gazzetta pochi anni fa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Andrè, non sapevo che il cartone di Alan era stato pubblicato anche nella collana di Dvd di Supergulp. La collana del programma televisivo non mi era piaciuta perchè speravo in una riproposta completa e non in una selezione, per motivi di diritti ricordo che avevano effettuato una selezione del materiale e purtroppo la serie era monca di molte chicche animate che mi erano piaciute da bambino quindi mi sono fermato al primo dvd. Non mi era piaciuta nemmeno la riproposta semi-monografica adesso modifico il post, grazie.

      Elimina
    2. Confermo che il film (diviso in due parti) è presente nei dvd della Gazza: quando ieri ho letto il tuo pezzo sul tema, mi era in effetti sorto il dubbio che nei dvd avessero, a quel punto, compiuto un "falso storico", ovvero inserire il cartone di Alan Ford che non era mai andato in onda durante SuperGulp.

      Oltre quanto già evidenziato finora, uno dei punti negativi di quel cartone - a mio personalissimo parere - è che Ottaviani non si limitò agli sfondi ma disegnò anche alcuni personaggio di contorno, creando un evidente "salto di stile grafico" in alcune parti.

      A proposito di Alan Ford, ho poi recuperato quegli albi in cui compare Braccio di Ferro e Poldo: in effetti ricordavo bene, ed erano apparsi già all'altezza dei numeri 190 e dintorni, assieme ad altri "cammei" (oltre al sergentone di Beatle Bailey, vi sono pure le case di Pippo e Topolino!)


      Elimina
    3. infatti alcuni personaggi di contorno mi sembravano ancora più semplificati degli già scarni adattamenti dei disegni di Piffarerio. Queste belle chicchette relativi agli "omaggi" all'interno degli albi di Alan Ford li vuoi tenere tutti per te? La mail la sai.

      Elimina
    4. Eh lo/a so!
      Prima o poi arriverà qualcosa!
      ;-)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...