Translate

Time Machine

1974 (20) 1975 (19) 1989 (19) 1976 (17) 1981 (16) 1982 (16) 1972 (15) 1978 (15) 1986 (15) 1992 (15) 1994 (15) 1979 (14) 1955 (13) 1967 (13) 1971 (13) 1962 (12) 1973 (12) 1980 (12) 1984 (12) 2014 (12) 1968 (11) 1977 (11) 1983 (11) 1988 (11) 1985 (10) 2013 (10) 1966 (9) 1987 (9) 1993 (9) 1949 (8) 1990 (8) 1995 (8) 2015 (8) 1958 (7) 1965 (7) 1997 (7) 1964 (6) 1991 (6) 2000 (6) 2016 (6) 1957 (5) 1970 (5) 1996 (5) 2003 (5) 1948 (4) 1954 (4) 1959 (4) 1961 (4) 1963 (4) 1969 (4) 1998 (4) 1999 (3) 2001 (3) 2005 (3) 2012 (3) 1928 (2) 1950 (2) 1951 (2) 1953 (2) 1956 (2) 1960 (2) 2002 (2) 2010 (2) 2011 (2) 1929 (1) 1936 (1) 1937 (1) 1938 (1) 1939 (1) 1942 (1) 1943 (1) 1946 (1) 1947 (1) 1952 (1) 2004 (1) 2006 (1)

sabato 9 marzo 2013

Sherlock anno 2 N.5-L'eredità che scotta-Maggio 1974-Edifumetto***1/2


 

Interessante e gradevole questa serietta di appena otto numeri disegnata dallo Studio Rosi.
Si respira la stessa aria comica e scalcinata di Jonny Logan o Alan Ford .
Le trame, da quel poco che ho  letto sono abbastanza originali, i disegni buoni e la caratterizzazione dei protagonisti ottima.
Le avventure sono ambientate a Milano e i protagonisti di contorno hanno cognomi come Franchi e Colombani...sembra un pò la  trasposizione in fumetto della serie di romanzi scritti da  Max Bunker dedicati a Riccardo Finzi  .
Dal primo libro di Finzi fu tratto nel 1979 anche un bel  film   giallo-comico  dal titolo "Agenzia Riccardo Finzi... praticamente detective" diretto da Bruno Corbucci e con protagonista Renato Pozzetto.
Il personaggio di Luciano Secchi però nasce nel 1978, Sherlock  è del 1973, in casa Edifumetto avevano anticipato le atmosfere padane ma aldilà dell'ambientazione comune si ha che fare con opere molto diverse.





I personaggi principali sono Sherlock Brambilla , investigatore poverissimo con la fissa del personaggio di Sir Arthur Conan Doyle , Cicca il suo assistente stupidotto e perennemente affamato,Cornelia  la segretaria gnocca  che ha le fattezze di una giovane Raffaella Carrà.





La storia dell'albo in mio possesso racconta di un raccattapalle del circolo laziale del golf che eredita un impero criminale milanese  ma ha difficoltà a gestirlo. Il neoricco chiederà aiuto a Sherlock and friends ma alla fine rinuncerà al denaro perchè preferisce  vivere tranquillamente in maniera onesta piuttosto che essere benestante  ed avere un attentato mafioso al giorno.
Strano che in un albo del 1974 si parli di criminalità organizzata e non si sia deciso di ambientare la storia in Trinacria...
Cover Gallery








Poster Promozionale



Pubblicità interne all'albo n.5



Il Vog era onnipresente, ricordo questo attrezzo pubblicizzato in tutti i fumetti tascabili per adulti

Anche Draculino era una serie divertente

Mar e il suo delfino, la sirenetta/o all'italiana

 Zan della jungla che era disegnato splendidamente da Bruno Marraffa

Se volete vedere qualche tavola di Zan andate qui

4 commenti:

  1. Ahahahh il VOG... ricordo lo slogan quando leggevo l'Intrepido: O VOG... O PANCIA! E chi non si ricorda gli altri articoli della ditta Same-Govy???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. http://retronika.blogspot.it/2009/11/same-govi.html

      Elimina
  2. No va bhe... e questo mi mancava!
    Lo devo recuperare

    RispondiElimina
  3. Mai sentito neanche nominare, sembra simpatico :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...