Translate

Time Machine

1974 (20) 1975 (19) 1989 (19) 1976 (17) 1982 (17) 1981 (16) 1972 (15) 1978 (15) 1986 (15) 1992 (15) 1994 (15) 1979 (14) 1955 (13) 1967 (13) 1971 (13) 1962 (12) 1973 (12) 1980 (12) 1984 (12) 2014 (12) 1968 (11) 1977 (11) 1983 (11) 1988 (11) 1985 (10) 2013 (10) 1966 (9) 1987 (9) 1993 (9) 1949 (8) 1990 (8) 1995 (8) 2015 (8) 1958 (7) 1965 (7) 1997 (7) 2016 (7) 1964 (6) 1991 (6) 1996 (6) 2000 (6) 1957 (5) 1961 (5) 1970 (5) 2003 (5) 1948 (4) 1954 (4) 1959 (4) 1963 (4) 1969 (4) 1998 (4) 1999 (3) 2001 (3) 2005 (3) 2012 (3) 1928 (2) 1950 (2) 1951 (2) 1953 (2) 1956 (2) 1960 (2) 2002 (2) 2004 (2) 2010 (2) 2011 (2) 1929 (1) 1936 (1) 1937 (1) 1938 (1) 1939 (1) 1942 (1) 1943 (1) 1946 (1) 1947 (1) 1952 (1) 2006 (1) 2017 (1)

domenica 19 aprile 2015

Le origini di Popeye secondo Wildman e Gill



Il ritorno di un retroniko dalla Cina! Filippo Tattini mi ha spedito un estratto del numero 108 del Popeye americano del 1971. Filippo non apprezza il disegnatore George Wildman e lo sceneggiatore Joe Gill. Beh devo dire che neanch'io stravedo e probabilmente uno a caso dei nostri amati autori Bianconi avrebbe sparato tavole migliori. Comunque in quest'albo il duo incriminato ci racconta la storia del marinaio, già da subito una cosa balza all'occhio e che non ho mai letto da nessuna altra parte...Elzie Crisler Segar diventa Elzie Grisler Segar... ribattezzato in seguito anche "Gus" Segar. Ora, ne ho letti di libri e comics sul guercio, mi sono visto costretto a googlare, ma giuro che il buon Segar non l'ho mai visto nomato Grisler...e questi sono gli americani che dovrebbero portare rispetto ai comics...


Fatto sta che sto Joe Gill forse non sapeva manco quello che stava a scrivere e non conosceva l'autore del personaggio che gli dava da magnà negli anni settanta.  Le tavole di Wildman mi paiono come ho scritto nei commenti al precedente post su Popeye di Marco Brunello "figlie" di quegli orrendi cartoni che ancora impervesano nelle tv private, quelli con Popeye con l'occhio cieco a random, quattro dita e con la musica cacofonica,  quella schifezza anni 60 della Paramount di cui posto uno screen qui sotto:


Tornando al fumetto


Sempre con "grande rispetto" Popeye secondo Gill senza spinaci non vale una cippa ( e tutti noi sappiamo che non è così).


Wildman si fa un bel ritratto contento di massacrare un'icona comprata dalla Charlton Comics...e poi l'albo continua con una storia di Popeye contro Brutus che rapisce Olivia, prima Brutus lo mena perchè il marinaio magro ha scordato gli spinaci, Pisellino da gli spinaci a Popeye che rinvigorito vince, un tale guizzo di fantasia che non voglio nemmeno postare le tavole perchè sarebbe inutile.
Ma, principalmente...perchè Gus Segar?


9 commenti:

  1. Se i rudimenti di giapponese che mi ritrovo non mi stanno tradendo, per i nipponici Crisler e Grisler sono indifferenti, la C dura e la G le pronunciano uguali.
    Gus non ho idea, sembra un tentato plagio al mio nickname :-) ma del resto devo ancora capire perché da noi Dylan Dog viene abbreviato Dyd...

    RispondiElimina
  2. Io invece adoro Wildman, è il mio punto di riferimento (forse perchè Sangalli e co. sono troppo avanti per me)... Ricordo sul Giornalino la storia del circo... Molto bella.

    RispondiElimina
  3. Mmmm
    Mi sembra un po scarsino come fumetto. Ho visto di meglio su Popeye.

    RispondiElimina
  4. Ci sono in realtà alcuni casi in rete dove si usa "Grisler" ma evidentemente errori secondo me. Se dovessi creare un'intestazione a Segar, Elzie Crisler, NON stabilirei una forma di rimando ("vedi anche") a Grisler:

    http://www.professorwalter.com/2011/01/on-january-17th-1929-the-daily-king-features-comic-strip-thimble-strip-introduced-the-united-states-to-their-new-hero-popeye.html

    Il soprannome "Gus" è accettato su Wikipedia e PopeyeWikia, dove tra l'altro si dice che nel comic "Popeye the sailor 108" appare lo stesso Segar, ma non si cita quella di Wildman: un fraintendimento? Queste Wikia non sono poi accuratissime:

    http://popeye.wikia.com/wiki/Popeye_%28comic_book%29

    Per chi volesse divertirsi a cercare vita e morte di fumettisti:

    https://familysearch.org/search/record/results?count=20&query=%2Bgivenname%3A%22elzie%20crisler%22%20%2Bsurname%3Asegar

    Carina comunque l'ultima pagina con i personaggi, soprattutto la risposta di Poopdeck Pappy.

    RispondiElimina
  5. Bleech.
    Condivido quello che dice (lapsus freudiano? ;-) ) la Strega del Mare: "Learn to spell, George!" ... e non solo quello

    RispondiElimina
  6. Il soprannome "Gus" è accettato su Wikipedia e PopeyeWikia, dove tra l'altro si dice che nel comic "Popeye the sailor 108" appare lo stesso Segar, ma non si cita quella di Wildman: un fraintendimento? Queste Wikia non sono poi accuratissime:

    http://popeye.wikia.com/wiki/Popeye_%28comic_book%29

    Si, un fraintendimento. Ho la storia completa e Segar non compare (il finale comunque e' imbarazzante). Compare solo Wildman. Tra l'altro Wildman disegna anche Wotasnozzle, insomma, rifa' pari pari il lavoro di Segar anche se con risultati diametricalmente differenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. Sì, a mio modesto avviso la chiave per riuscire a continuare un personaggio come Popeye è trovare uno stile personale. Wildman si vede che "soffre" molto nel tentativo di rifare Segar. Invece Sagendorf e i bianconiani (che stanno anni luce da George) l'avevano capito. Poi in una tavola così si cerca sempre di trovare qualcosa di "carino"...

      Elimina
  7. Tra il fumetto e i cartoni "hannabarberizzati" - quando li trasmettevano avevo già passato l'età canonica, ma non mi sarebbero piaciuti nemmeno da bambino, credo - è una bella gara verso il basso.

    RispondiElimina
  8. "Collericamente vostro Braccio di Ferro" ce lo hanno propinato per anni su Italia Uno e Raidue. Da bambino li vedevo volentieri solo perchè erano in italiano e perchè da qualche tempo avevano tolto dai palinsesti le serie di Fleischer e Famous Studios. Ho acquistato una decina d'anni fa un doppio DVD di importazione U.S.A. con circa un centinaio di quegli episodi in lingua originale, ma solo per il sincero affetto che nutro verso il personaggio Popeye. Riguardandoli oggi devo dire che....nun se possono vedè!
    Così come quelli della serie di Hanna & Barbera, di livello comunque una tacca superiore. Molto meglio i fumetti, per quanto infimi possano essere.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...