Translate

Time Machine

1974 (20) 1975 (19) 1989 (19) 1976 (17) 1981 (16) 1982 (16) 1972 (15) 1978 (15) 1986 (15) 1992 (15) 1994 (15) 1979 (14) 1955 (13) 1967 (13) 1971 (13) 1962 (12) 1973 (12) 1980 (12) 1984 (12) 2014 (12) 1968 (11) 1977 (11) 1983 (11) 1988 (11) 1985 (10) 2013 (10) 1966 (9) 1987 (9) 1993 (9) 1949 (8) 1990 (8) 1995 (8) 2015 (8) 1958 (7) 1965 (7) 1997 (7) 1964 (6) 1991 (6) 2000 (6) 2016 (6) 1957 (5) 1970 (5) 1996 (5) 2003 (5) 1948 (4) 1954 (4) 1959 (4) 1961 (4) 1963 (4) 1969 (4) 1998 (4) 1999 (3) 2001 (3) 2005 (3) 2012 (3) 1928 (2) 1950 (2) 1951 (2) 1953 (2) 1956 (2) 1960 (2) 2002 (2) 2010 (2) 2011 (2) 1929 (1) 1936 (1) 1937 (1) 1938 (1) 1939 (1) 1942 (1) 1943 (1) 1946 (1) 1947 (1) 1952 (1) 2004 (1) 2006 (1)

martedì 7 maggio 2013

Bram Stoker’s Dracula-Regia di Francis Ford Coppola-U.S.A. 1992-Blu Ray Sony Pictures*****



  La visione del film dovrebbe essere imposta con la forza a tutti i seguagi della saga di Twilight.
Da quando gli americani non riescono a far coincidere blockbuster e autorialità?
Storicamente  accurato, un film della stessa consistenza del sangue, rosso , dolce e pauroso.
Si parla di fede, un uomo credente che perde l'amore e rinnega  Dio.
La bestemmia è la più potente delle preghiere, si dà al divino ogni responsabilità e in quanto tale lo si eleva a fautore assoluto del destino. 
Il  Dio della saga di Stoker è malvagio, avrebbe potuto regalare  una nuova speranza…invece Vlad l’impalatore viene condannato alla non vita.



Gary Oldman interpreta in maniera magistrale ogni aspetto della figura leggendaria, il vecchio diabolico, il romantico dandy, il lupo, la nebbia ed  il pipistrello. Tom waits è un’immenso Renfield . Antony Hopkins un lucido e folle Van Helsing , uomo d’intelligenza straordinaria , scienziato aperto al mistero che sa come trattare quello che l’uomo non è riuscito ancora a spiegare.  



Keanu Reeves è inespressivo come sempre, ma forse il ruolo è adatto, Harker è una figura senza particolari qualità che non merita l’amore eterno di Mina/Winona Ryder. I costumi curati da Eiko Ishioka sono  un incrocio tra l’estetica medievale manga , le intuizioni morbose di H.R. Giger  e l’impressionismo.


Nulla da eccepire per il capolavoro del maestro Coppola.
Il Blu Ray è l’unica opportunità per poter di nuovo godere dei meravigliosi colori dell’opera, della strepitosa colonna sonora e offre un’enorme quantità di contenuti speciali.
Il backstage del film è una collezione di chicche, Coppola che impone a tutto il cast di fare il reading del libro in gruppo, stages d’improvvisazione, Hopkins che costruisce il personaggio insieme al regista, Oldman che litiga con il director, Keanu che ha sempre la stessa espressione d’androide e la Ryder in borghese che è di una bellezza strepitosa.



Francis è stato anche il primo a capire che Monica Bellucci non deve recitare ma soltanto mostrarsi, peccato che i francesi continuino a considerarla un attrice e non soltanto una splendida modella.
La diva di Città di Castello, moglie di Blueberry, dovrebbe essere utilizzata solo e soltanto come in Malena di Giuseppe Tornatore, un icona muta da venerare.


6 commenti:

  1. Ho visto questo film pochi giorni dopo aver letto il romanzo di Stoker.
    Splendida la ricostruzione scenica e i costumi, ma la trama del film avrà fatto rivoltare Stoker nella tomba...
    Detesto gli adattamenti dei romanzi, sempre più deformanti la storia originale.

    PS: ma chi prepara i codici da copiare per inviare i messaggi? Non si distinguono le lettere, e si sbaglia in buona fede! Almeno uscisse un messaggio "Il codice era... ritenta con un altro".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stoker che si rivolta nella tomba è una splendida immagine, lo immagino coccolato dalla Bellucci e Bela Lugosi.

      Elimina
  2. A parte le considerazioni sulla Bellucci (comunque simpatica come burina nei Mitici - Colpo Gobbo a Milano "Che me sstai a scippà er culo?" e pienamente efficace in Irréversible) non sono affatto d'accordo con te, Salvatore... Io l'ho trovato un film supponente, tanto fumo negli occhi per i cinefili ma pochissima sostanza. Meglio, infinitamente meglio di tanta altra robaccia, ma non proprio il capolavoro di Coppola, che per me rimarrà sempre Apocalypse Now.
    Oltre a una versioni a fumetti fatta in fretta e furia da Mignola (in cui si dava molto peso alle scene erotiche se ben ricordo), del Dracula di Bram Stoker ricordo solo il doppiaggio virato sul ridicolo (oltre al rumeno maccaronico è qui che Van Helsing parla come una caricatura di crucco, giusto?) e la scena in cui Wynona Ryder, o chi per lei, fa dei doppi sensi con il pugnale di un tizio a un ballo. Devastante.
    Mi permetto di consigliarti, se non lo hai già visto, il Nosferatu di Werner Herzog. Anche qui l'interpretazione del romanzo è libera (sicuramente di più che in Coppola) ma è un grandissimo film, come quasi tutti quelli di Herzog.

    ...e dopo i recenti disaccordi su fumetto e cinema mi aspetto qualche post riguardante musica, serie tv e letteratura per continuare il trend! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La discussione è il sale della rete. Il nosferatu di Herzog l'ho visto (adoro Kinsky) molti anni fa e ridò volentieri una visione se lo trovo da qualche parte. Non ho voluto intendere che il film è l'unico capolavoro di Coppola ma uno dei capolavori. Ho il dvd di Apocalyse now da una vita ma non l'ho mai visto perchè non sono un grande fan dei war movies provvederò appena possibile. La Bellucci effettivamente nei mitici era deliziosa, forse è quello il ruolo più adatto alla "divina" , quello più consono alle sue radici. Una gnoccolona da paura che negli anni settanta avrebbe dato filo da torcere ad Anna Maria Rizzoli e a Barbara Bouchet. Il rumeno maccheronico penso sia dovuto alla scelta dei nostri doppiatori ma a me non ha dato particolarmente fastidio. Il Dracula di Mignola in soffitta c'è e devo recuperarlo (non lo leggo da quando fù pubblicato...credo fosse della Topp's). La scena del pugnale siffredico non è inerente winona ma sadie frost , che nel film faceva la perenne infoiata lucy e per come veniva tratteggiato il personaggio poteva anche starci. A musica, serie tv e letteratura vintage ci penso da un pò. Il blog è il riassunto di quel che leggo e vedo, peccato abbia scelto di recensire soltanto il passato perchè assorbo anche tanta roba nuova ma il tempo anche per un Newtonika mi manca proprio.

      Elimina
    2. Ahhh! la Bellucci in Irrèversible non l'ho vista perche leggo in rete che il film è pesante, io sino a che si parla di "mostri" gli horror li reggo bene ma le cose che virano al realismo o che hanno il famigerato pre-titolo "tratto da una storia vera" non li reggo.

      Elimina
  3. Ci credete che non l'ho ancora visto... devo muovermi

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...