Translate

Time Machine

1974 (20) 1975 (19) 1989 (19) 1976 (17) 1982 (17) 1981 (16) 1992 (16) 1972 (15) 1978 (15) 1986 (15) 1994 (15) 1979 (14) 1955 (13) 1967 (13) 1971 (13) 2014 (13) 1962 (12) 1973 (12) 1980 (12) 1984 (12) 1968 (11) 1977 (11) 1983 (11) 1988 (11) 1985 (10) 2013 (10) 1966 (9) 1987 (9) 1993 (9) 1949 (8) 1990 (8) 1995 (8) 2015 (8) 1958 (7) 1965 (7) 1997 (7) 2016 (7) 1964 (6) 1991 (6) 1996 (6) 2000 (6) 1957 (5) 1961 (5) 1970 (5) 2003 (5) 1948 (4) 1954 (4) 1959 (4) 1963 (4) 1969 (4) 1998 (4) 1999 (3) 2001 (3) 2005 (3) 2012 (3) 2017 (3) 1928 (2) 1950 (2) 1951 (2) 1953 (2) 1956 (2) 1960 (2) 2002 (2) 2004 (2) 2010 (2) 2011 (2) 1929 (1) 1936 (1) 1937 (1) 1938 (1) 1939 (1) 1942 (1) 1943 (1) 1946 (1) 1947 (1) 1952 (1) 2006 (1)

venerdì 7 febbraio 2014

Il mio libro sui fumetti Bianconi





Sono emozionato, confuso e commosso. Per anni presenti sugli scaffali dell’edicola i nostri amati beniamini sembravano eterni, tanto da pensare “quell’albo lo compro domani, tanto stanno sempre là”. Ad un tratto “Puf!” , alla fine degli anni novanta scomparirono dal mercato e adesso dopo che la nostalgia ci ha sbranato e sempre più grande è la fame di rileggere quelle “Fantasie Allegre” , diventa sempre più difficile procurarsi una dose di Braccio di Ferro o Provolino. L’editore Sensoinverso, notando che da anni qui vive un suddito di Re Soldino mi ha proposto di scrivere una piccola enciclopedia su quei personaggi mai dimenticati. Ho accettato e sto gia scrivendo da una settimana, quindi , probabilmente entro l’anno esce il mio “primo”  libro

Lo dico prima, voglio fare una cosa diversa, non voglio soffermarmi  più di tanto sul periodo iniziale dell’avventura Bianconi su cui tanti hanno scritto ma il mio interesse maggiore sarà sulla sacra trinità Motta-Sangalli-Dossi ed il periodo dai 60 ai 90  che è quello che conosco meglio. Aggiornerò le cronologie con le ultime uscite di questi anni cartaceee e digitali, consiglierò le storie che a me sono piaciute di più, tenterò un approccio analitico e preciso dei fatti e dei personaggi, cercherò d’inserire più personaggi secondari possibili oltre a quelli più conosciuti e aggiungerò i valori collezionistici in base alle quotazioni di ebay e fumetterie. Ci  vorrebbero migliaia di pagine ma  riempirò il più possibile le 150 a mia disposizione e trattero soltanto il fumetto umoristico, con pochissime eccezioni. Io metterò dentro tutto quello che so...reguardito e controllato a vista con grossi scapaccioni sulla nuca da Alberico, Sandro e Pier Luigi. Se avete interesse che sia approfondito di più un argomento o un personaggio fatevi sentire. Sto qua.

49 commenti:

  1. Complimenti, Salvatore! Mi auguro che la tua soddisfazione possa essere anche economica - con questi editori non si sa mai ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una piccola casa editrice, non sarò retribuito se non che con i diritti d'autore, ma per me è un piacere grandissimo scriverlo. Comunque è sempre meglio di un autoproduzione ed è accompagnata dalla soddisfazione di poter mettere tra un Geppo ed un Big Robot qualcosa di cartaceo scritto da me. E' un piacere.

      Elimina
    2. Coi tempi che corrono già non dover partecipare alle spese di pubblicazione è una buona cosa!
      In bocca al lupo e se dovessi presentarlo a Lucca e fossi presente pure io mi raccomando fammi fare qualche dedica dai tuoi autori!

      Elimina
    3. Diamo tempo al tempo che gia mi tremano le gambe. :-)

      Elimina
  2. Ma questa è una notiziona!!!! Prenoto una copia!

    RispondiElimina
  3. Oramai questo blog è un'istituzione, un avamposto del fumettofilo vintage! Dopo i concorsi, i sondaggi, la megabusta coi poster di Alberico Motta, la prima storia del n° 1 di Braccio di Ferro :-D ...
    Complimentoni per l'ingaggio.

    Se oltre agli articoli ci sarà anche una selezione di storie, sicuramente l'acquisterò, sennò sarebbe come vedersi un film di Sergio Leone senza l'audio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un saggio, una piccola enciclopedia non ci saranno storie,però indicherò le storie che mi sono piaciute di più e l'albo di più semplice reperibilità per leggerle

      Elimina
  4. Sarà qualcosa tipo questa ma esclusivamente dedicata a Bianconi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Costerà molto meno e avrà molte meno pagine, non posso scrivere di più Gas, anzi nel post ho scritto fin troppo. Una cosa come quella mi sarebbe piaciuta farla , magari 960 pagine di Bianconi :-)

      Elimina
  5. Complimenti per l'iniziativa :)
    Perchè un libro è sempre una soddisfazione

    RispondiElimina
  6. Stefano Mandolese8 febbraio 2014 13:34

    Io ci sarò.

    RispondiElimina
  7. Complimenti e in bocca al lupo! Che possa essere il primo di una lunga serie!
    Sarà un'edizione sia cartacea che elettronica?
    Avremo anche la fortuna di vedere un filmatino promozionale online con tanto di intervista all'autore del libro e/o agli artisti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so sono cose che deciderà l'editore , ed è ancora presto. Il libro che io sappia dovrebbe essere soltanto cartaceo. Grazie Lambik per l'interessamento!

      Elimina
  8. Fa piacere che si scriva qualcosa su questi autori... che sia Salvatore o Mazzotta, si tratta di professionisti che hanno lavorato sempre a una qualità media molto alta, nonostante le scadenze sempre pressanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ci metterò il massimo dell'impegno :-)

      Elimina
  9. Complimenti, Salvatore.
    Spero che il tuo libro abbia successo.

    RispondiElimina
  10. Mi ero perso la notizia... complimentoni con tanto di in bocca al lupo :)

    RispondiElimina
  11. Bene, dove si potrà comprare il libro e quanto costerà?
    Ma sei anche in contatto con gli autori Bianconi-Metro?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il libro se tutto va bene esce entro la fine dell'anno e sarà reperibile negli store on line, in libreria o direttamente dall'editore sensoinverso. Si sono in contatto con gli autori Bianconi ed il book sta venendo fuori una chicchina che comprerei anche io se non fossi l'autore :-)

      Elimina
  12. Complimenti e auguri, Salvatore : un libro che farà senz'altro parte della mia biblioteca ! :)
    ( "Se avete interesse che sia approfondito di più un argomento o un personaggio fatevi sentire. ...", be', ho sempre avuto un debole per Eugenio e Zip&Zap...per cui sì, accolgo il tuo invito e spero che quei personaggi siano 'approfonditi' :D )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Sarà fatto , anche se non è mai stato titolare di testata il fantasma Eugenio è uno dei personaggi Bianconi più amati e anche uno di quelli a cui sono più affezionato. :-)

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina



    3. galerius04 marzo 2014 01:22

      Figurati, grazie a te per la tua opera :)
      E mi fa piacere sapere che anche tu apprezzassi Eugenio...tempo fa in rete avevo trovato un accenno al personaggio che però in certo qual modo lo sviliva rispetto a Geppo.
      Sono contento che invece ci siano altri - tra cui l'autore di una prossima monografia sui fumetti Bianconi, mica uno qualsiasi ! - che lo ricordano con simpatia.

      Elimina
    4. mi inserisco nel dibattito..concordo sullo svilimento di alcuni personaggio secondari alla saga di geppo e non solo...a me piace molto anche il mago merlotto...x quanto riguarda eugenio penso che lo snobbamento sia dovuto al fatto che il canovaccio delle storie era sempre lo stesso,ma questo significa poco...io ricordo storie come il mangiafantasmi,la guerra delle rime(con geppo), veramente stupende...l'accoppiata geppo eugenio funzionava molto bene,peccato che gli autori l'abbiano quasi subito abbandonata..in tema di fantasmi bianconiani non posso esimermi dal nominare i capolavoro assoluto AIACE IL FANTASMA di cui l'aminexia ha recentemente pubblicato un balenottero con la prima parte cronologica(o tutta? devo vedere..) delle sue storie,recensito superbamento come al solito da salvatore giordano...il volume non lo cercate: è esaurito....

      Elimina
    5. Concordo. Il problema di Merlotto era che nell'ultimo periodo le storie originali di Sangalli non venivano ristampate e Dossi, impegnato con Geppo e Braccio ne produceva pochine e quelle pubblicate, anche se le sceneggiature erano gradevoli, erano tutti rimaneggiamenti di Sbattella. Eugenio era effettivamente un pò ripetiivo ( e anche lui nell'ultimo periodo pesantemente sbatellato) ma come scrive Gerardo, negli anni sessanta sepcialmente, quando Bianconi non era presa dall'iperproduttivismo che lo porto al fallimento e dava i giusti tempi agli autori, era molto gradevole da leggere.

      Elimina
    6. Merlotto era il figlio illegittimo di Poldo Sbaffini e Maga Mago. :-D

      Di Aiace non so che edizione ha citato Gerardo, io sapevo quella dell'Annexia, effettivamente esaurita (almeno al momento), il che direi è un ottimo segno circa il successo di tali pubblicazioni.

      Io però voglio un balenottero Annexia di Pepito e di Top Mix!
      Assurdo che in Francia il pirata di Bottaro spopoli mentre qui molti manco ne sanno l'esistenza (e associano a Bottaro soltanto la carriera in Disney...); mentre Top Mix merita una riabilitazione (lui come il creatore Onofrio Bramante) per troppo tempo rimandata.

      Elimina
    7. Non sapevo di questi 'crossover' Eugenio-Geppo :)
      Sì, il canovaccio era sempre più o meno lo stesso ( Eugenio fantasma sui generis alle prese coi nipotini, che invece erano fantasmi fino al midollo ), però le variazioni erano sempre molto graziose. Poche le storie insipide.

      Elimina
    8. non sono crossover...il fantasma eugenio apparve x la prima volta su una storia di geppo...i due si incontrano e scappano terrorizzati a vicenda dalle fattezze che hanno(uno è un diavolo,l'altro un fantasma)....ovviamente 2 esseri del genere non dovrebbero avere paura di nulla e quindi ridendo capiscono che sono due fifoni bonoccioni...nasce cosi l'amicizia tra i due...a memoria mi ricordo 4-5 storie con geppo eed eugenio protagonisti...successivamente eugenio sbarca come personaggio singolo e gli vengono appioppati i 2 malefici nipotini...

      Elimina
    9. Ah, ho capito, non dei crossover ma piuttosto Eugenio come 'costola' di Geppo !
      Grazie dell'informazione, Gerardo. Pensavo Eugenio fosse nato autonomamente ( leggevo Geppo nei primi anni '70, non prima ).

      Elimina
    10. Geppo ed Eugenio che interagiscono nella stessa storia lo ricordo in una sola occasione tra gli albi che avevo, e Geppo fa praticamente una comparsa.

      Elimina
    11. appena trovo le storie vi dico anni e titoli...

      Elimina
    12. Sono interessato anch'io, io penso di avere letto uno solo di quegli incontri. Anche Nonna Abelarda , prima del periodo Soldino, con Volpetto si faceva intravedere nell'universo di Trottolino e Chico e Prvolino hanno gli stessi comprimari, Kraut e La signora Rosa. L'universo Bianconi doveva essere unico nelle intenzioni di Renato, è una cosa che mi hanno confermato anche gli autori.

      Elimina
    13. ho sotto mano una decina di super geppo anni 60 con storie geppo-eugenio:
      n.6 del 66 : la sfida delle rime----
      n.4 del 66: un fantasma mancato,il goloso di turno,l'azione piu buona,il sosia rapinatore....
      n.5 del 66: salvatore iltentatore(prima storia dove compare il serpente)
      n.9 del 66 è arrivato il venusiano
      n.10 del 66: il ritorno di pinocchio...
      vi bastano?:-)

      Elimina
    14. Bene! :-), ma in pratica sulla baya ti vendi i doppioni? Dovresti essere uno dei pochi ad avere la Geppo Completa in Italia giusto? Per ora il diavolo buono va via come il pane, ma comunque tutti i bianconi stanno avendo una bella impennata...io oggi ho comprato il Trottolino 2 del 1957 ed il Felix 2 del 1962 che erano nascosti in un blocco :-)

      Elimina
    15. rispondendo a salvatore sull'universo unico di bianconi qualche giorno fa ho intravisto sui primi albi di soldino anni 58 abelarda che andava all'inferno...devo ritrovarla...mi sembra una storia di carpi....

      Elimina
    16. Credo di averla anche io ma l'inferno non è quello di Geppo, è una storia con Irosetto Moscalnaso che credo sia stata ristampata anche sul classico oro del 2005. Se è quella la storia è di Carpi

      Elimina
    17. e certo che mi vendo i doppioni e soffro pure per quello,ma mi consolo che faccio opera buona rendendo felici altri collezionisti...cmq la raccolta completa non c'è l'ho...mi mancano ancora una decina di pezzi...su ebay c'è il numero 1 del 65 che mi manca....trattenetemi prema che offra 100 euro...:-)...comunque oltre che collezionista tu sei un cinesone che spetta sulla riva del fiume ed io uno dei pazzi che x le collezioni di geppo,soldino etc ci si deve buttare...:-)

      Elimina
    18. sul classico oro non c'è....

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...