Translate

Time Machine

1974 (20) 1975 (19) 1989 (19) 1976 (17) 1982 (17) 1981 (16) 1972 (15) 1978 (15) 1986 (15) 1992 (15) 1994 (15) 1979 (14) 1955 (13) 1967 (13) 1971 (13) 1962 (12) 1973 (12) 1980 (12) 1984 (12) 2014 (12) 1968 (11) 1977 (11) 1983 (11) 1988 (11) 1985 (10) 2013 (10) 1966 (9) 1987 (9) 1993 (9) 1949 (8) 1990 (8) 1995 (8) 2015 (8) 1958 (7) 1965 (7) 1997 (7) 2016 (7) 1964 (6) 1991 (6) 1996 (6) 2000 (6) 1957 (5) 1961 (5) 1970 (5) 2003 (5) 1948 (4) 1954 (4) 1959 (4) 1963 (4) 1969 (4) 1998 (4) 1999 (3) 2001 (3) 2005 (3) 2012 (3) 1928 (2) 1950 (2) 1951 (2) 1953 (2) 1956 (2) 1960 (2) 2002 (2) 2004 (2) 2010 (2) 2011 (2) 1929 (1) 1936 (1) 1937 (1) 1938 (1) 1939 (1) 1942 (1) 1943 (1) 1946 (1) 1947 (1) 1952 (1) 2006 (1) 2017 (1)

martedì 30 dicembre 2008

Stubbs the Zombie ***



Questo e’ realmente un gioco atipico.

Solo Boogerman (di cui alla fine parlerò qui) era arrivato a tanto.

Dai tempi dell’Arthur di Ghost’s and Goblins i morti viventi hanno avuto sempre un ruolo da antagonista nel background tipico dei Videogames.

Il caro Stubbs invece e’ l’eroe di quest’avventura, ambientata negli anni 50.

Punchbowl, la citta’ dove si muove il putrefatto protagonista, e’ così asettica e “pura” da infastidire.

La tipica Milwaukee degli Happy Days.

Stubbs decide che e’ il caso di mandare tutto in aria e di andare a mangiare un po’ di cervelli.

E’ fantastico interpretare il protagonista di quasi tutti i film Romeriani.

Gnam! E ti fai un amico.

L’amico tuo fa Rignam e tu hai un altro amico.

Tipo Facebook.

La caccia ai cervelli umani e’ lo scopo del gioco, come armi si possono utilizzare gas intestinali verdognoli e puzzolenti, braccia strappate ai nemici, le viscere a pezzettoni, e la testa come palla da Bowling.

Tutti gli umani pappati diventano zombies e ad un fischio di Stubbs lo seguono nella conquista del candido mondo virtuale.

Stubbs non e’ stupido e’ innamorato di un attrice gnocca (Mrs. Maggie Mondaye) e sa guidare vari mezzi di trasporto.

Il tutto e’ parecchio divertente, perché l’atmosfera e' scanzonata e parodistica, rilevata da una splendida colonna sonora interpretata da: Cake, Dandy Warhols, Death Cab for Cutie, The Flaming Lips, Ben Kweller, The Raveonettes, Oranger e Phantom Planet.

Il gioco ha avuto qualche problema in U.S.A a proposito della tematica del cannibalismo così ostentata…le solite cose dei mericanz.

Il gioco e’ uscito per Xbox, Mac OS X, Windows ed e’ scaricabile per Xbox 360.

Procuratevelo e divertitevi.






Una mia nota personale…Fido, il film di Andrew Currie del 2006, ha preso molta ispirazione dal gioco per l’ambientazione ed i characters.


il film e' questo


Scheda di Fido dall'Imdb









1 commento:

  1. Mi sono sempre chiesto come faccia a fischiare uno che non respira più... Ora so che gli autori di questo (schifo di) videogioco sapranno rispondermi.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...