Translate

Time Machine

1974 (20) 1975 (19) 1989 (19) 1976 (17) 1982 (17) 1981 (16) 1992 (16) 1972 (15) 1978 (15) 1986 (15) 1994 (15) 1979 (14) 1955 (13) 1967 (13) 1971 (13) 2014 (13) 1962 (12) 1973 (12) 1980 (12) 1984 (12) 1968 (11) 1977 (11) 1983 (11) 1988 (11) 1985 (10) 2013 (10) 1966 (9) 1987 (9) 1993 (9) 1949 (8) 1990 (8) 1995 (8) 2015 (8) 1958 (7) 1965 (7) 1997 (7) 2016 (7) 1964 (6) 1991 (6) 1996 (6) 2000 (6) 1957 (5) 1961 (5) 1970 (5) 2003 (5) 1948 (4) 1954 (4) 1959 (4) 1963 (4) 1969 (4) 1998 (4) 1999 (3) 2001 (3) 2005 (3) 2012 (3) 2017 (3) 1928 (2) 1950 (2) 1951 (2) 1953 (2) 1956 (2) 1960 (2) 2002 (2) 2004 (2) 2010 (2) 2011 (2) 1929 (1) 1936 (1) 1937 (1) 1938 (1) 1939 (1) 1942 (1) 1943 (1) 1946 (1) 1947 (1) 1952 (1) 2006 (1)

lunedì 15 dicembre 2014

Recensione: Jackie Chan Stuntmaster (Midway) Formato: Psx uscita: 22/08/2000 ****1/2


Oh io avrei dato anche cinque asterischi, sono follemente innamorato del primo Jackie Chan, quello dei film hongkonghesi, prima che gli americani trasformassero l’artista marziale nell’ennesima macchietta cinese. Non molti sanno che Jackie è anche un grande fan dei film di Bud Spencer e Terence Hill, a volte nominati tra le sue “ispirazioni occidentali”, e, in effetti, anche nei film di MR. Chan c’è spesso quel misto di umorismo e mazzate che hanno fatto la gloria degli attori italiani. Stuntmaster è secondo me il miglior picchiaduro a scorrimento uscito sulla mitologica Playstation, console che ho fuso almeno tre volte e che in casa mia era perennemente accesa, giocata a staffetta da me, mia sorella e mio cognato e che tirava le cuoia in ogni afosa estate sicula anche con il ventilatore a palla appoggiato sul lettore. 
Forte di un pregiato motion capture, il modello 3d di Jackie si muove agile e circense per tutti i livelli di gioco. Bellissime le smorfie dell’attore cinese e ben contestualizzata la vocina campionata. Pare proprio di essere il regista di “Terremoto Nel Bronx” primo film yankee della giallissima star.


Il nostro personaggio non è imbattibile e le prende anche di brutto, cosa che rende il gioco appassionante perché ci costringe a scegliere la giusta combo per sconfiggere gli avversari. Il background è in parte “distruttibile” e possiamo utilizzare parecchi “attrezzi di scena” per combattere, cose come tonni, scope, sedie, padelle e barili.  Il gioco è tosto, alcuni livelli sono da bestiemmone, vuoi per la difficoltà del boss incontrato o perché non s’intuisce bene la tempistica dei salti (c’è una discreta componente platform). Midway ha fatto, in sintesi, un ottimo lavoro in questo finto “tie-in” che celebra un genere e non un film in particolare.


Stuntmaster è in pratica una versione meno chiassosa e più longeva dell’arcade  Dinamite Deka (Die Hard) di Sega, e supera quest’ultimo su tutto tranne che nella parte grafica…anche se a volte l’anziana macchinetta Sony faceva miracoli. Consigliato.

4 commenti:

  1. E del Jackie Chan per Nes ne vogliamo parlare? ;) http://www.mobygames.com/game/jackie-chans-action-kung-fu/cover-art/gameCoverId,56227/

    RispondiElimina
  2. Quello per NES è la conversione di un gioco uscito precedentemente per PC engine (Caruccio). È forte quello Arcade emulato dal Mame con la grafica alla Mortal Kombat.

    RispondiElimina
  3. C'é anche un sequel di Dynamite Deka... ovvero Dynamite Deka EX... ogni tanto ci gioco su Makaron (l'emulatore)... Molto divertente.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...