Translate

Time Machine

1974 (20) 1975 (19) 1989 (19) 1976 (17) 1982 (17) 1981 (16) 1972 (15) 1978 (15) 1986 (15) 1992 (15) 1994 (15) 1979 (14) 1955 (13) 1967 (13) 1971 (13) 1962 (12) 1973 (12) 1980 (12) 1984 (12) 2014 (12) 1968 (11) 1977 (11) 1983 (11) 1988 (11) 1985 (10) 2013 (10) 1966 (9) 1987 (9) 1993 (9) 1949 (8) 1990 (8) 1995 (8) 2015 (8) 1958 (7) 1965 (7) 1997 (7) 2016 (7) 1964 (6) 1991 (6) 1996 (6) 2000 (6) 1957 (5) 1961 (5) 1970 (5) 2003 (5) 1948 (4) 1954 (4) 1959 (4) 1963 (4) 1969 (4) 1998 (4) 1999 (3) 2001 (3) 2005 (3) 2012 (3) 1928 (2) 1950 (2) 1951 (2) 1953 (2) 1956 (2) 1960 (2) 2002 (2) 2004 (2) 2010 (2) 2011 (2) 1929 (1) 1936 (1) 1937 (1) 1938 (1) 1939 (1) 1942 (1) 1943 (1) 1946 (1) 1947 (1) 1952 (1) 2006 (1) 2017 (1)

venerdì 4 marzo 2011

Albi di Topolino 857 -Zio Paperone e la sorpresa sorprendente-11 aprile 1971 lire 70 ****


Gli Albi di Topolino è una delle migliori serie Disney Mondadori.
Ricordo che da ragazzino la consideravo poco perchè il prezzo comparato alle pagine di lettura mi
sembrava troppo alto facendo la proporzione con il Topolino libretto, ma con il senno di poi mi sono accorto che spesso le storie selezionate per l'edizione "single" erano le migliori e l'albo era quasi privo di pubblicità. Visto che non c'è mai stato un grandissimo seguito collezionistico per questa pubblicazione è facile trovare vari numeri a prezzi molto abbordabili
Le storie di questo numero:

1-Zio Paperone e la sorpresa sorprendente -disegni di Giuseppe Perego

Giuseppe Perego è il tipico autore che si apprezza più d'adulto che da bambino. I paperi di Perego erano poco disneyani, ma proprio per questo ,adesso, adoro il suo stile così "italiano" e poco addomesticato alle regole di mercato internazionale. Uno dei grandi difetti dei nuovi fumetti
pubblicati su Topolino è quello dell'eccessiva uniformazione del tratto che spesso cita i maestri ma rende i disegnatori interscambiali, poco incisivi e privi di stile immediatente identificabile. Le storie ormai sono rivolte prettamente ad un pubblico infantile e si tende al "cartoneesco" con gag più fisiche e non pensate per avere più livelli di lettura. Ho sempre pensato che l'unico periodo di albi Disney degno di essere collezionato sia quello delle Edizioni Mondadori, la Disney Italia ha imposto dei paletti stilistici a cui attenersi per proporre i propri fumetti in tutto il mondo che ha tolto tutta la verve sperimentale degli autori. La colpa è anche delle scuole del fumetto che creano operai del disegno ma non artisti. Sono mie impressioni che possono essere giustamente contradette. Tornando alla storia...Bella! Eccolo lo Zio Paperone italiano, acido, tirchio e cattivo come piace a noi lettori di vecchia data. Lo Zione acquista ad una svendita le uova di pasqua da donare per l'anno successivo (poco contano le date di scadenza). Le uova hanno come sorpresa degli anelli di poco conto che Miss Paperett (qui ancora chiamata semplicemente segretaria) riceve in sostituzione dell'agognato promesso aumento di stipendio e che per sdegno regala a Brigitta. La papera innamorata di Paperone scambia l'anello per una promessa di fidanzamento e il povero vecchio pennuto farà di tutto per riavere l'anello indietro...****

2-Paperino capitano di acqua dolce-disegni di Phil DeLara
storia americana con i soliti personaggi originali edulcorati. Interessante perchè si viene a conoscenza del Cugino Queck.***


L'albo in condizioni edicola si trova anche a 4 euro (meno per chi accontenta)

Consigliato ****

7 commenti:

  1. Condivido che i Topolino degni di collezione siano quelli della Mondadori, quanto meno perché nel periodo Disney Italia sono via via venuti meno, per ovvie ragioni di anzianità e morte, alcuni disegnatori leggendari, come i miei prediletti Carpi e Scarpa. Già Cavazzano, sebbene oggi ci siano file chilometriche agli stand delle fiere quando lui le presenzia, lo trovo troppo americanizzato...

    Venendo all'albo, non ce l'ho, però mi ritrovo la storia "Zio Paperone e la sorpresa sorprendente" in un volume de "I grandi classici". Storia molto simpatica senz'altro; in quanto ai disegni di Perego, non è mai stato nelle mie preferenze, non mi piace come fa i becchi dei paperi... riesce però a dare un particolare dinamismo alle scene, e a sfruttare il suo tratto per storie piuttosto surreali.

    PS: mai visti in edicola questi "Albi di Topolino".

    RispondiElimina
  2. Gli albi di Topolino ti consiglio di prenderli a lotti su Ebay che non costano tantissimo. Da piccolo nemmeno a me piaceva tantissimo Perego, ma adesso mi sembra "molto italiano" e per questo lo apprezzo.
    Ciao

    RispondiElimina
  3. Gli albi di Topolino proponevano storie già stampate su Topolino. Le copertine erano crealizzate bene.

    RispondiElimina
  4. Scusate l'errore. Intendevo realizzate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se leggi i miei commenti troverai tanti di quegli errori che ti verrà il dubbio sulla mia italianità.
      Benvenuto!
      :-)

      Elimina
  5. Anche a me piacevano abbastanza gli Albi di Topolino...ma più ancora - dato che sono vecchietto - i precedenti Albi della Rosa, che spesso presentavano abbinate di Barks e Strobl. Per me, che a differenza di Salvatore non apprezzo molto l"italianizzazione" della Disney, una vera goduria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho parecchi albi della rosa nonche l'omnia di Barks e Gottfredson, Strobl non mi è mai piaciuto (mea culpa). Io non sono "di parte" come spesso può sembrare ma il blog è nato per dare lustro perlopiù alla scuola italiana. Gli americani hanno fantastiliardi di blog che ne parlano, delle robe nostre non ne parla più nessuno.Fatemi fare l'avvocato del "diavolo".

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...