Translate

Time Machine

1974 (20) 1975 (19) 1989 (19) 1976 (17) 1982 (17) 1981 (16) 1992 (16) 1972 (15) 1978 (15) 1986 (15) 1994 (15) 1979 (14) 1955 (13) 1967 (13) 1971 (13) 2014 (13) 1962 (12) 1973 (12) 1980 (12) 1984 (12) 1968 (11) 1977 (11) 1983 (11) 1988 (11) 1985 (10) 2013 (10) 1966 (9) 1987 (9) 1993 (9) 1949 (8) 1990 (8) 1995 (8) 2015 (8) 1958 (7) 1965 (7) 1997 (7) 2016 (7) 1964 (6) 1991 (6) 1996 (6) 2000 (6) 1957 (5) 1961 (5) 1970 (5) 2003 (5) 1948 (4) 1954 (4) 1959 (4) 1963 (4) 1969 (4) 1998 (4) 1999 (3) 2001 (3) 2005 (3) 2012 (3) 2017 (3) 1928 (2) 1950 (2) 1951 (2) 1953 (2) 1956 (2) 1960 (2) 2002 (2) 2004 (2) 2010 (2) 2011 (2) 1929 (1) 1936 (1) 1937 (1) 1938 (1) 1939 (1) 1942 (1) 1943 (1) 1946 (1) 1947 (1) 1952 (1) 2006 (1)

venerdì 20 dicembre 2013

Giona contro Gastone Paperone


Premetto che questo scontro molto probabilmente non sarà disegnato da nessuno perchè essendoci la Disney di mezzo dubito che ci darebbero il permesso.
Io un idea me la sono fatta . 

Il personaggio di Giorgio Rebuffi, creato nel 1952 per la saga di Cucciolo non mi pare abbia punti deboli. Il suo potere è quasi asgardiano, un magnete della scalogna, una divinità del male.
Il character di Carl Barks (che sono quasi sicuro servì come fonte d'ispirazione per il Longshot della Marvel) ha invece la sua Kryptonite
Forse non tutti sanno che la fonte della fortuna di Gastone proviene da  un disegno mistico, lo scalognofugo triplo, tracciato sul granaio della  fattoria di Nonna Papera da un pittore vagabondo.
Giona-Gastone 1-0?
Voi cosa ne pensate?

11 commenti:

  1. Non conoscevo la fonte della fortuna di Gastone, ma in alcune storie direi "apocrife" la fortuna gli ha funzionato solo in parte, basti vedere la storia di debutto di Paperinik!

    In fatto di simpatia, Giona stravince per me!

    RispondiElimina
  2. Beh, per dirla tutta anche la storia dello scalognofugo è "apocrifa", la ha scritta Don Rosa solo nel 1998 ... cinquant'anni dopo, insomma.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sarebbe anche la storia dove Gastone che per il suo compleanno non è fortunato per 24 ore (non ricordo chi l'ha scritta) a causa di un fulmine che lo aveva colpito da piccolo proprio in quel giorno lì.

      Elimina
    2. Definire Don Rosa "apocrifo" è fare un complimento ai vari autori che s'approcciano a un fumetto non loro e vanno a creare incongruenze.
      Per apocrife intendevo le storie italiane, o quelle brevi americane contenute nei Topolino degli anni Ottanta.

      Elimina
    3. Don Rosa , secondo me, in alcuni casi è stato anche più bravo di Barks nel rendere coerente la saga Duckburghiana e di Paperone in primis. Don Rosa ha fatto crescere il fumetto Disney, le sue storie a mio avviso sono apprezzabili più da un pubblico adulto ed appassionato che non dal lettore casuale. Barks aveva più livelli di lettura, è vero, ed era graficamente più dotato, meno underground, ma non seguiva una continuity perfetta nelle sue storie.

      Elimina
    4. La storia citata da salvatore è proprio "Paperino e lo scalognofugo triplo" di Don Rosa.

      Elimina
  3. Ora che ci penso, ricordo uno "Storie di cucciolo" in cui quel professore canguro, con berretto di paglia, occhiali da sole e modo di comunicare tipo Bongo (cartelli), tiene testa alle jettature di Giona, dopo che questi aveva rovinato la giornata a Cucciolo, Beppe, Pugacioff, Bombarda...

    RispondiElimina
  4. Voto Gastone...
    Perchè come dicono dalle mie parti: quello li ha il culo in faccia :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...