Translate

Time Machine

1974 (20) 1975 (19) 1989 (19) 1976 (17) 1982 (17) 1981 (16) 1992 (16) 1972 (15) 1978 (15) 1986 (15) 1994 (15) 1979 (14) 1955 (13) 1967 (13) 1971 (13) 2014 (13) 1962 (12) 1973 (12) 1980 (12) 1984 (12) 1968 (11) 1977 (11) 1983 (11) 1988 (11) 1985 (10) 2013 (10) 1966 (9) 1987 (9) 1993 (9) 1949 (8) 1990 (8) 1995 (8) 2015 (8) 1958 (7) 1965 (7) 1997 (7) 2016 (7) 1964 (6) 1991 (6) 1996 (6) 2000 (6) 1957 (5) 1961 (5) 1970 (5) 2003 (5) 1948 (4) 1954 (4) 1959 (4) 1963 (4) 1969 (4) 1998 (4) 1999 (3) 2001 (3) 2005 (3) 2012 (3) 2017 (3) 1928 (2) 1950 (2) 1951 (2) 1953 (2) 1956 (2) 1960 (2) 2002 (2) 2004 (2) 2010 (2) 2011 (2) 1929 (1) 1936 (1) 1937 (1) 1938 (1) 1939 (1) 1942 (1) 1943 (1) 1946 (1) 1947 (1) 1952 (1) 2006 (1)

mercoledì 10 luglio 2013

Ma Peepeye, Poopeye, Pipeye e Pupeye sono i figli di chi?



Nei cartoons sono i nipotini di Popeye...
ma non esiste storia originale o  italiana che menzioni una sorella di Braccio di Ferro.
So che non esistono origini "cartacee" di questi personaggi animati  ma sarebbe divertente inventarne una genesi nostrana...nessuna sorella del guercio in casa Bianconi?

25 commenti:

  1. Nelle storie Bianconi, il personaggio con più parenti "monocomparsa" (zie dalle quali eredita, cugini texani,...) mi sembra Olivia. Non ricordo parenti di Braccio a parte Trinchetto, Celesta...

    Sulla genesi dei 4 nipotini non mi sono mai posto troppi problemi, forse perché nei cartoni che ho visto appaiono poche volte.

    Ma io sono un purista: se Segar non ce li ha mai messi, 'sti 4 nipotini potevano benissimo starsene nel nido della cicogna...

    RispondiElimina
  2. Ciao Gaspare, lo sapevo che se facevo un post sul guercio il primo a venire fuori eri tu! :-D.
    Su Facebook un mio amico ha pensato ad un rapporto incestuoso tra Olivia e Braccio di Legno (cosa che Segar aveva proposto...la mitica storia in cui il nostro Trinchetto si toglie la barba per limonare con signorina Oyl). Quindi secondo lui sarebbero nipoti e fratelli di Popeye.
    YEEEEUUUUCCHHHHH!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questo caso però nipoti non lo sono proprio ... al massimo, figliastri. :-)

      Elimina
  3. Ipotesi noi ne possiamo fare a bizzeffe, ovviamente.
    Conosco anche io la storia (su tavole domenicali, se è quella che intendi) in cui Trinchetto si fa una storia con Olivia. Certo che Olivia, per quanto sia poco attraente, ha avuto un po' troppi corteggiatori... Voglio dire, fossi stato il Trinchetto di Segar, mi sarei fatto una storia con June Vanripple, almeno avrei avuto (sicuramente) qualche azienda vinicola in famiglia...

    RispondiElimina
  4. Eh no...
    Di questri quattro marmocchi ricordo l'esistenza televisiva, ma in fumetto cartaceo non mi è mai capitato di trovarli.
    Però... mi pare che in un cartoon dove Olivia sogna la vita matrimoniale con Braccio di Ferro, i quattro marmocchi sono solo figli.
    Però è solo un sogno... a fine puntata si azzera tutto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Interessante ...universi alternativi nel mondo Popeyico

      Elimina
    2. A me pare di ricordare più di un cartone, in cui i quattro sono proprio figli di Popeye e Oliva ...

      @Marco: sottolineo che lei non si chiama Olivia, ma proprio Oliva, Oliva Oyl (olio d'oliva) ... mentre suo fratello è Castor Oyl (olio di ricino) :-D

      Elimina
    3. Anche negli albi Bianconi, fino al 1975 circa Olivia era chiamata proprio Oliva, poi inspiegabilmente compare quella "i" nel nome, anche nelle ristampe della storie più datate.

      Elimina
    4. A me risulta che il passaggio di nome sia avvenuto nel 1970, penso perché Olivia è un nome usato in Italia, mentre Oliva, la traduzione letterale del nome originale messole da Segar, perde il gioco di comicità per come si forma la grammatica italiana: Oliva Olio non farebbe ridere un italiano mentre Olive Oyl (Olio d'Oliva) sì...

      Non so se sono stato chiaro... -_-

      Elimina
    5. Se stato chiaro, e penso che il motivo sia stato proprio quello.
      Però penso che se avessero invece tradotto anche il nome del fratello (Castor = Ricino) il gioco di parole sarebbe stato comprensibile anche in italiano.

      @Salvatore & tutti: risulta a qualcuno che nei fumetti Bianconi sia mai comparso Harold Hamgravy? Castor mi sembra di sì, però non sono sicuro ...

      Elimina
    6. Mai trovato Castor negli albi Bianconi che ho.
      Forse è presente nelle storie di Sagendorf, ma di quelle ne ho recuperate solo una decina.

      Elimina
    7. L'unico che usava personaggi originali in qualche storia mi sembra che fosse Colantuoni, il più Sagendorfiano del gruppo, Harold non mi sembra di averlo mai visto disegnato da autori bianconi e nemmeno Castor, credo di aver visto un paio di volte i genitori di Olivia e sono sicuro dell'utilizzo del Professor O.G. Wotasnozzle da Sappo di Segar sia da parte di Tiberio e forse anche in qualche storia di Dossi.

      Elimina
  5. Per quel che so, i nipotini appaiono in più di un episodio dei cartoons di Fleischer/Famous Studios. Eccoli:
    1) WIMMIN IS A MYSKERY
    2) PIP-EYE, PUP-EYE, POOP-EYE AN' PEEP-EYE
    3) ME MUSICAL NEPHEWS
    4) RIOT IN RHYTHM (più o meno il remake del precedente)
    5) BIG BAD SINMBAD (non sono 4 nipotini ma 3)
    6) POPALONG POPEYE
    7) A JOLLY GOOD FURLOUGH
    8) BRIDE AND GLOOM (qui i nipotini sono addirittura solo 2)
    9) PATRIOTIC POPEYE (anche qui, solo 2)

    chi se ne ricorda altri?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In tutta la serie di Braccio di Hanna e Barbera degli anni settanta, quella che trasmettono anche adesso al mattino su Rai 2 e di cui si trovano molti episodi in italiano su Youtube, i nipotini sono onnipresenti e si rivolgono a Popeye come Zio.

      Elimina
  6. A chi non trova attraente Oliva - de gustibus - ricordo che la sua avvenenza è un elemento fondamentale del concetto di Segar: Popeye ama Olive, ergo ai suoi occhi ella è la donna + bella del mondo ( un mondo, cioè il teatro digitale di Segar , in cui sono spesso stilizzate bellezze anni trenta con vitino di vespa, nasino all'insù, polpacci ben torniti, ma aggraziati ecc ).
    L'intera saga originale è la storia di un uomo 19mo secolo, un guercio di mezz'età ignorante e di buon cuore per cui una stretta di mano è una stretta di mano e santifica un patto , nel 20mo secolo del progresso, delle banche, della complessità. E' lo stesso mood della scena in cui Butch Cassidy/Paul Newman lancia via la bicicletta per tornare al cavallo. BdF è schietto, verace e non si fa incantare dalle sirene. Ama e brama una spilungona con due barche al posto delle scarpe e con una oliva al posto del naso, per tacere della totale assenza di puppa, e non gli interessa se il resto del mondo impazzisce per il tipo Louise Brooks. Recentemente le caratteristiche del personaggio sono state incollate a Wolverine ( si vedano i primi numeri del mensile anni fine ottanta di Claremont/John Buscema/Janson ), ma Logan è solo una pallida imitaz e ripiega su figliole standard come Tyger, Jane Grey, Mariko e co. Pazienza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il guercio di madripoor di Claremont e Buscema penso che sia il periodo più bello del ghiottone, anche io avevo notato le atmosfere segariane delle storie. Casablanca e Popeye hanno affascinato tutti è inutile negarlo.

      Elimina
  7. Mi sono perso qualcosa ma perché devono essere figli di una sorella e non anche di un fratello di Braccio di Ferro?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. effettivamente...Trinchetto avrà sparso spermartozoi per tutti i sette mari, potrebbero essere anche sgorbi nati nell'accoppiamento con qualche sirena...a proposito e la mamma di Braccio di Ferro? Dove sta? Nonna Celesta la conosciamo tutti ma la genitrice del marinaio che fine ha fatto?

      Elimina
  8. un po' come in casa Disney.. son tutti zii, zie, nonni, nonne, gugini e cugine ma un c'e' nessun babbo o mamma... o come fanno a riprodursi un si sa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paperino una sorella dovrebbe avercela

      Elimina
    2. Beh, certo che Paperino ce l'ha, la sorella ... nella prima storia in cui compaiono, i nipotini esibiscono una lettera di presentazione della mamma ("la tua cara sorella Dumbella") che li affida allo zio, in attesa che il papà esca dall'ospedale( in cui lo hanno mandato loro, con un petardo).

      Ma la tua era una battuta, vero? l'albero genealogico dei Duck è dettagliatissimo ...

      Elimina
    3. Se parli con me ovvio che era una battuta, ho il posterone dato in omaggio con la Grande Dinastia Dei Paperi incorniciato.

      Elimina
    4. Eh be', mi pareva strano ... ma ti assicuro che ho dubitato solo per un attimo :-D

      Comunque, quello che dice Filippo (in casa Disney tutti zii e nessun papà) è ormai una leggenda urbana radicatissima, che nemmeno Don Rosa è riuscito a sfatare, mostrandoci tutti i papà del caso ...

      Elimina
  9. Propendo per l'ipotesi di figli di uno dei numerosi fratelli/sorelle di Braccio sparsi nei porti del mondo da Trinchetto il quale, prima di alcolizzarsi a Barbera in Italia, aveva una certa predilezione per la topa. D'altronde i quattro sono proprio dei gran figli di ... madre ignota!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh eh! Allora mi sa che concordiamo tutti :-)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...