Translate

Time Machine

1974 (20) 1975 (19) 1989 (19) 1976 (17) 1982 (17) 1981 (16) 1992 (16) 1972 (15) 1978 (15) 1986 (15) 1994 (15) 1979 (14) 1955 (13) 1967 (13) 1971 (13) 2014 (13) 1962 (12) 1973 (12) 1980 (12) 1984 (12) 1968 (11) 1977 (11) 1983 (11) 1988 (11) 1985 (10) 2013 (10) 1966 (9) 1987 (9) 1993 (9) 1949 (8) 1990 (8) 1995 (8) 2015 (8) 1958 (7) 1965 (7) 1997 (7) 2016 (7) 1964 (6) 1991 (6) 1996 (6) 2000 (6) 1957 (5) 1961 (5) 1970 (5) 2003 (5) 1948 (4) 1954 (4) 1959 (4) 1963 (4) 1969 (4) 1998 (4) 1999 (3) 2001 (3) 2005 (3) 2012 (3) 2017 (3) 1928 (2) 1950 (2) 1951 (2) 1953 (2) 1956 (2) 1960 (2) 2002 (2) 2004 (2) 2010 (2) 2011 (2) 1929 (1) 1936 (1) 1937 (1) 1938 (1) 1939 (1) 1942 (1) 1943 (1) 1946 (1) 1947 (1) 1952 (1) 2006 (1)

lunedì 16 novembre 2015

Donald Duck: Mahou No Boushi (ドナルドダックの魔法のぼうし) Super Famicom 1995 ****


Pare strano che uno dei più bei giochi dell’americanissimo Paperino sia stato un'esclusiva soltanto per il mercato Giapponese.  Donald Duck: Mahou No Boushi (Paperino e il cappello magico) uscì per Super Famicom (Super Nintendo Jap) nel 1995 sviluppato da SAS Sakata e distribuito da Epoch, software house che ci ha regalato i migliori giochi di Doraemon sulla stessa console Nintendo che ospita questa vicenda ludica del pennuto. La trama pare uscita da una classica storia del Topolino libretto: E’ il compleanno di Paperina e il povero Paperino non si trova (come il solito) un dollaro in tasca per comprarle il costosissimo cappellino che la “ragazza” ha chiesto come regalo.



Paperino inizia allora a fare diversi lavori, postino, lavavetri, guardiano del canarino di Nonna Papera e per finire concorrente di un reality in stile Wipeout condotto da Pippo.


Una volta racimolato il denaro sufficiente per acquistare il cappello però avverrà una brutta sorpresa che in realtà darà il via alla vera avventura della cartuccia, il cappello non è più in vendita e soltanto un viaggio in un regno magico dominato da un malvagio Gambadilegno potrà permettere al nostro Donald di ottenere l’ambito regalo per la fidanzata.  


Graficamente il gioco è un capolavoro, forse uno dei migliori software mai sviluppati per Super Famicom, gli sprites sono perfette trasposizioni della controparte in animazione, una qualità simile si è potuta incontrare (ai tempi dei 16bit) soltanto nel meraviglioso Mickey Mania uscito l’anno dopo anche per Mega Drive, Mega cd e Playstation. I disegnatori erano ispirati e pare di vedere un cartone animato degli anni quaranta.  Nei livelli avanzati c’è un ottimo uso delle rotazioni del famoso Mode7.  


Anche la colonna sonora si difende benissimo e la campionatura del papero sbraitante ha del miracoloso. L’unico problema del gioco è che ha un livello di difficoltà sbilanciato, si alternano senza equilibrio livelli semplicissimi ad altri impossibili, ma il tutto è così bello che la voglia di arrivare alla fine resta costante. La colonna sonora è stata composta da Takahisa Hirano e Takeshi Miura che cureranno anche quella del disneyano Alice nel paese delle meraviglie uscito sempre per Super Famicom.


14 commenti:

  1. Non lo conoscevo questo, esclusiva Giappo?
    Assurdo che non l'abbiano esportato almeno in USA... Mi sembra un gioco davvero molto ben fatto e divertente^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si era un'esclusiva Jap. Un altra meraviglia era http://retronika.blogspot.it/2013/02/popeye-ijiwaru-majo-seahag-no-maki.html, perla su Popeye tutta in stile Sagendorf, splendido era anche il gioco di Lupin 3 (che prima o poi recensirò), http://retronika.blogspot.it/2014/02/recensione-mazinger-z-per-super-famicom.html, gioco delizioso di Mazinger Z, c'erano un fottio di giochi ( e mi limito agli action, se contiamo gli rpg...) solo per occhimandurluti che facevano sbavare.

      Elimina
    2. Popeye proprio da sala giochi, Mazinga da prima console XD
      Beh, beati ai giappi^^

      Moz-

      Elimina
    3. Lupin III l'ho finito!!!

      Elimina
  2. Questo è uno dei giochi che mi ha sempre fatto rosicare, perchè non ho potuto provarlo.
    Le esclusive non le ho mai digerite... Oggi è facile giocarlo tramite emulatore, ma all'epoca mi ha fatto davvero rodere il fegato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si dice che alcuni livelli in mode7 su alcune versione recenti di Snes9x e Zsnes non funzionino a dovere, io ci gioco sulla Wii "magica".

      Elimina
    2. Quindi su Wii l'emulazione è migliore?!

      Elimina
    3. Sino adesso non mi ha dato problemi.

      Elimina
  3. Visto su youtube un po' di gameplay... molto bello davvero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già dall'intro si può notare la forte ispirazione ai classi cartoon americani, Paperina è deliziosa e sexy come non è mai stata nei fumetti. Poi sono carine le piccole citazioni sullo sfondo, tipo il palazzo del livello "lavavetri" dove al posto dei doccioni ( o gargoyles) ci sono riproduzioni del classico Mickey in calzoncini.

      Elimina
  4. Farò di tutto per averlo originale, mi ispira un sacco. Strano ma non lo conoscevo prima d'ora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Originale su Ebay l'ho visto ad una trentina di dollari

      Elimina
  5. Ma Gambadilegno sul panzone ci ha il teschietto delle Time Bokan Tatsunoko? :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...