Translate

Time Machine

1974 (20) 1975 (19) 1989 (19) 1976 (17) 1982 (17) 1981 (16) 1972 (15) 1978 (15) 1986 (15) 1992 (15) 1994 (15) 1979 (14) 1955 (13) 1967 (13) 1971 (13) 1962 (12) 1973 (12) 1980 (12) 1984 (12) 2014 (12) 1968 (11) 1977 (11) 1983 (11) 1988 (11) 1985 (10) 2013 (10) 1966 (9) 1987 (9) 1993 (9) 1949 (8) 1990 (8) 1995 (8) 2015 (8) 1958 (7) 1965 (7) 1997 (7) 2016 (7) 1964 (6) 1991 (6) 1996 (6) 2000 (6) 1957 (5) 1961 (5) 1970 (5) 2003 (5) 1948 (4) 1954 (4) 1959 (4) 1963 (4) 1969 (4) 1998 (4) 1999 (3) 2001 (3) 2005 (3) 2012 (3) 1928 (2) 1950 (2) 1951 (2) 1953 (2) 1956 (2) 1960 (2) 2002 (2) 2004 (2) 2010 (2) 2011 (2) 1929 (1) 1936 (1) 1937 (1) 1938 (1) 1939 (1) 1942 (1) 1943 (1) 1946 (1) 1947 (1) 1952 (1) 2006 (1) 2017 (1)

lunedì 9 settembre 2013

Frank "Rocky" Fiegel il vero Popeye .




Forse non tutti sanno che l’universo creato da Elzie C.Segar per Braccio Di Ferro era basato, almeno in parte a personaggi realmente esistiti e vissuti a  Chester, la città natale dell'artista.
Popeye, ad esempio era ispirato a  Frank "Rocky" Fiegel, una leggenda locale, mito dei bambini del posto, un vecchiaccio estremamente forte,  privo di denti, tabagista incallito e che era spesso  impegnato in risse da porto.
Frank nacque il 27 gennaio 1868 e morì il 24 marzo del 1947 .


Olivia era invece Miss Dora Paskel, titolare di un negozio di alimentari.  Un donna alta, allampanata e con lo stessa acconciatura della signorina Oyl.


Poldo Sbaffini  era J. William Schuchert, un impresario che fù il primo a credere nel  Segar disegnatore e che commissionò al genio delle  locandine per il proprio teatro.


Queste e moltre altre informazioni sono reperibili nell'imprescindibile tomo che dovrebbe possedere ogni appassionato del guercio: I PRIMI CINQUANT'ANNI DI BRACCIO DI FERRO scritto e disegnato da  BUD SAGENDORF pubblicato da Rizzoli nel 1979.





11 commenti:

  1. Bellissimo!!! Ora però mi incuriosisce anche vedere le vere facce che ispirarono BLUTO-BRUTUS-BRUTO-TIMOTEO e LA STREGA BACHECA :o)
    Ottimo e importante reperto storico!

    Roberto Salvetti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quelli mi sa che sono tutti di fantasia, almeno nel libro non sono citati

      Elimina
    2. Ma Bruto non era stato creato solo per i cartoni animati? O è una leggenda metropoitana anche questa?

      Elimina
    3. Bluto nasce per i cartoon, Brutus è la controparte a fumetti americana, Timoteo è la versione italiana. Non dovrebbero esistere controparti reali da cui segar abbia tratto ispirazione che io sappia. L'energumeno barbuto nacque di china e carta.

      Elimina
    4. Il Bluto dei cartoni animati è ripreso dall'omonimo marinaio che appare solamente in una storia a fumetti di Segar, "L'ottavo mare". Lui e Popeye ingaggiano una scazzottata memorabile (altro che la classica nuvola di fumo dalla quale fuoriescono stelle, braccia, e poi si vede chi ha avuto la meglio), durata settimane sui giornali dove apparivano quotidianamente (o quasi) le strisce della storia!

      Elimina
  2. Un libro facile da trovare, tra l'altro... Ci farò un pensierino.

    RispondiElimina
  3. Mi colpì molto la reazione di Segar quando la gente gli diceva "si, ma che lavoro fai?" Nessuno riusciva a credere che quello era il suo lavoro... Da allora a oggi non è cambiato niente... Ogni volta che un "inesperto" vede i fumetti si chiede sempre se per quella "roba" ti paghino qualche soldo...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...